Birmania: in migliaia protestano contro il golpe

Primo Piano

Migliaia tra attivisti, gruppi giovanili e insegnanti, continuano a protestare in Birmania contro il colpo di stato di quattro giorni fa. “Rilasciate i nostri leader. Rispettate i nostri voti", c’è scritto nei cartelli dei manifestanti che mostrano le tre dita come simbolo di ribellione, esattamente come avviene nella saga cinematografica “Hunger Games“.

Il golpe in Myanmar ha rovesciato il governo democraticamente eletto e riportato al potere i militari, i quali hanno arrestato i leader della maggioranza, tra cui la vincitrice delle ultime elezioni, Aung San Suu Kyi, premio Nobel per la pace nel 1991.