Bis di Bebe Vio, dopo Rio vince l'oro nel fioretto anche a Tokyo

·2 minuto per la lettura

La ventiquattrenne di Mogliano Veneto ha battuto in finale la cinese Zhou Jingjing

TOKYO (GIAPPONE) (ITALPRESS) - Bebe Vio fa il bis e dopo Rio conquista la medaglia medaglia d'oro nel fioretto individuale categoria B anche alle Paralimpiadi di Tokyo. Sulla pedana del Makuhari Messe Hall B, la ventiquattrenne di Mogliano Veneto (foto Bizzi/CIP) ha battuto in finale la cinese Zhou Jingjing, numero 5 del ranking internazionale, col punteggio di 15-9. "Se sembra impossibile... allora si puo' fare... due volte" le prime parole dopo la vittoria per l'atleta delle Fiamme Oro. "E' la seconda consecutiva, non e' che mi superi adesso?" le ha detto la sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali durante la festa post medaglia. "Questi giorni ho avuto modo di conoscere e apprezzare ancor di più da vicino il mondo paralimpico. La vittoria della Vio è stata la ciliegina sulla torta: è bravissima, è molto caparbia, ha un grande talento ed è circondata da una famiglia fantastica, oltre che da uno staff all'altezza, quello del gruppo Fiamme Oro" ha proseguito Vezzali.

"Bebe Vio ha dimostrato ancora una volta di essere un'atleta di grande talento e di grande temperamento. Non è stato un periodo facile per lei. Nonostante questo è riuscita a tirare fuori tutta la propria forza per raggiungere questo obiettivo straordinario. Una vittoria nel pieno spirito del paralimpismo: dare sempre il massimo con il cuore e la determinazione, contro tutte le avversità. Il nostro medagliere si arricchisce dunque di un'altra preziosa medaglia che contribuisce a rendere questa avventura azzurra a Tokyo ancora più speciale. I miei complimenti dunque a Bebe, a tutta la squadra, ai tecnici e a tutta la Federscherma a partire dal Presidente Azzi per questa vittoria" ha dichiarato Luca Pancalli, numero uno del Comitato Italiano Paralimpico. A bordo della pedana del Makuhari Messe Hall B, anche mamma, papà, sorella e fratello della Vio. "E' stata una finale molto sofferta. L'avversaria era la stessa di Rio ma è molto migliorata. I cinesi si sono allenati tantissimo in questo periodo. Per Bebe è stato un anno difficilissimo. E' stata una bella vittoria. Domani nella gara a squadre sarà molto dura ma ho visto bene anche le altre azzurre" il commento di papà Ruggero.

(ITALPRESS).

gm/red

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli