Bitcoin sotto 50.000 dollari, criptovalute in calo su piani fiscali di Biden

·1 minuto per la lettura
Una rappresentazione della moneta virtuale Bitcoin fotografata di fronte ad un grafico azionario.

TOKYO (Reuters) - I bitcoin e altre criptovalute stanno registrando pesanti perdite sui timori che il piano del presidente degli Stati Uniti Joe Biden di aumentare le tasse patrimoniali per i cittadini più ricchi ridurrà gli investimenti sugli asset digitali.

Il selloff è arrivato dopo che l'amministrazione Biden ha annunciato di avere in programma una serie di modifiche proposte al sistema fiscale statunitense, incluso un piano che prevede di quasi raddoppiare le tasse sulle plusvalenze al 39,6% per coloro che guadagnano più di 1 milione di dollari.

Bitcoin, la criptovaluta più diffusa e popolare, è crollata del 7% a 48.176 dollari, scendendo al di sotto dei 50.000 dollari per la prima volta dall'inizio di marzo, mentre le rivali minori Ether e XRP hanno perso intorno al 10%.

I piani di riforma fiscale di Biden hanno scosso i mercati, spingendo gli investitori a realizzare profitti sugli asset ad alto rischio, che hanno registrato un forte rally ultimamente sulla speranza di una solida ripresa economica.

Bitcoin si avvia a chiudere la settimana in ribasso del 15%, rimanendo in rialzo del 65% dall'inizio dell'anno. Ether è sceso di oltre il 10% nel corso della giornata fino a 2.107 dollari, un giorno dopo aver toccato il livello record di 2.645,97 dollari.

Ma mentre i social media si sono riempiti di post sul piano che potrebbe danneggiare le criptovalute, e i singoli investitori si lamentano delle perdite, i trader e gli analisti hanno detto che è probabile che il calo sia temporaneo a causa della crescente accettazione delle valute digitali da parte degli investitori retail e istituzionali come asset class legittima.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)