Black Friday 2022: quale smartwatch acquistare? Guida alla scelta

pexels pixabay 267382
pexels pixabay 267382

Il Black Friday è ormai sempre più vicino e sono diversi gli italiani che attendono questa giornata per effettuare qualche acquisto in vista del prossimo natale. Come sempre, al centro dell’attenzione anche questo 25 novembre ci saranno gli articoli tecnologici e sembra proprio che gli orologi di ultima generazione saranno tra i più gettonati della categoria. Vale dunque la pena farsi trovare preparati, perché soprattutto per quanto riguarda gli smartwatch Black Friday e Cyber Monday rappresentano occasioni uniche. I modelli che si potranno acquistare ad un prezzo super scontato sono infatti parecchi. Vediamo dunque insieme come scegliere lo smartwatch perfetto da regalare o regalarsi.

# Sistema operativo

Il sistema operativo è uno dei primi fattori da considerare quando si è alle prese con la scelta dello smartwatch, perché conviene sempre optare per un modello che sia compatibile al 100% con i propri dispositivi. Chi dunque ha un iPhone farebbe meglio a scegliere uno smartwatch con sistema operativo IOS e via dicendo. È vero che al giorno d’oggi non esistono grandi problemi di compatibilità, ma è altrettanto vero che per avere la certezza di poter sfruttare al meglio tutte le funzionalità conviene sempre acquistare uno smartwatch che abbia lo stesso sistema operativo degli altri dispositivi che si possiedono.

# Processore e RAM

Trattandosi di un dispositivo tecnologico a tutti gli effetti, anche lo smartwatch è dotato di un processore e di una RAM: fattori che incidono naturalmente sulle sue prestazioni. La scelta del modello in questo caso deve essere fatta sulla base delle proprie esigenze nello specifico, anche perché solitamente uno smartwatch non necessita di un processore esageratamente potente. Per quanto riguarda la RAM però, più i Giga sono alti e maggiori saranno le prestazioni del proprio dispositivo.

# Design dello smartwatch

Un altro dettaglio che di certo non si può sottovalutare ma che non incide sulle prestazioni è il design. In commercio infatti esistono due tipologie principali di smartwatch: quelli sportivi e quelli invece più eleganti, da indossare in tutte le occasioni comprese le più formali. Spesso e volentieri, a seconda della tipologia cambiano anche le funzionalità di cui è dotato lo smartwatch. I modelli sportivi sono infatti solitamente più completi per quanto riguarda funzioni di localizzazione, tracciamento, misurazione della frequenza cardiaca e via dicendo. Gli smartwatch eleganti invece sono più focalizzati su funzionalità legate all’organizzazione e alla produttività (calendario, notifiche, invio di mail, ecc.).

# Autonomia della batteria

Un fattore da non sottovalutare mai è poi l’autonomia della batteria, che fa una grande differenza perché non è certo il massimo dover ricaricare in continuazione il proprio smartwatch!

# Connettività

La connettività è fondamentale in uno smartwatch, che può essere dotato esclusivamente di bluetooth oppure può collegarsi anche al WIFI. Alcuni modelli ospitano addirittura uno slot per la SIM, in modo da risultare del tutto indipendenti dallo smartphone e consentire di effettuare chiamate senza problemi.

# Funzionalità

Infine, bisogna considerare le varie funzioni di cui è dotato lo smartwatch e queste dipendono dalle proprie esigenze. Si va dal contapassi al cardiofrequenzimetro, dal calendario alla possibilità di effettuare o ricevere chiamate e via dicendo.