Blackout a Malta, diverse località al buio: problemi sulla rete

blackout-malta

A partire dal primo pomeriggio del 26 novembre un maxi blackout ha colpito l’isola di Malta, lasciando numerose città della nazione mediterranea completamente al buio. Stando a quanto riportato dalla stampa locale, attualmente i tecnici sono all’opera per ripristinare quello che sembra essere un guasto sulla rete di interconnessione con l’Italia. Al momento sembra che ad essere vittima del blackout iniziato intorno alle 14:40 sia stata non solo l’isola di Malta (la principale dell’arcipelago maltese) ma anche quelle minori di Gozo e Comino.

Blackout a Malta, numerose città al buio

Il blackout ha lasciato senza corrente elettrica diverse città del paese, tra cui Sliema nonché la capitale La Valletta, lasciando privi di energia anche edifici come tribunali ed ospedali che hanno dovuto fare affidamento ai generatori di emergenza.

Secondo le parole di Jason Vella, amministratore delegato di Enemalta, la causa del blackout sull’arcipelago sarebbe stato un problema sulla rete di interconnessione con l’Italia ma che al momento i tecnici sono già al lavoro per ripristinare la fornitura di energia elettrica.

Ripristino graduale dalle 17

La mancanza di corrente elettrica ha causato enormi problemi anche per la viabilità dell’isola, dove a causa dell’improvviso spegnersi dei semafori si sono generate lunghi incolonnamenti nelle principali arterie stradali.

Disagi anche nelle reti mobili, con Melita (il principale gestore telefonico di Malta) che ha dichiarato come i servizi di telefonia mobile potrebbero essere sospesi nel caso il blackout dovesse durare più a lungo del previsto. Intorno alle ore 17, Enemalta ha tuttavia comunicato che l’elettricità sarà gradualmente ripristinata nella nazione.