Blatte e scarsa igiene in mensa che rifornisce scuole

webinfo@adnkronos.com

Il Nas di Livorno insieme agli ispettori dell’Ausl Toscana nord ovest, ha eseguito un’ispezione al centro cottura di una mensa che rifornisce i pasti di nove istituti scolastici ubicati in provincia di Pisa. Secondo quanto sottolinea una nota del Nas dei Carabinieri sul sito del ministero, dai controlli è emerso che "i locali dell’attività erano in precarie condizioni igienico sanitarie, con la presenza di blatte morte all’interno di una trappola, di materiale non pertinente l’attività, mancanza di adeguata protezione contro gli infestanti alla porta del laboratorio di produzione".  

Il personale dell’Ausl Toscana nord ovest, su richiesta del Nas di Firenze, ha disposto all'istante "la sospensione dell’attività di ristorazione collettiva sino all'eliminazione delle carenze igieniche riscontrate" e ha inoltre emesso il provvedimento di sospensione dell’attività di preparazione e di somministrazione degli alimenti per 'diete speciali'. 

Nel corso dell'ispezione infatti, i militari toscani avevano riscontrato la mancata attuazione delle procedure Haccp sulle modalità di preparazione delle 'diete speciali', poiché svolta contemporaneamente alla preparazione dei pasti convenzionali, con conseguente rischio per la sicurezza alimentare; "carenze igienico sanitarie/strutturali (scaffaluture con presenza di ruggine e guarnizioni frigoriferi sporche e parzialmente rotte); l’omessa indicazione, sui menù esposti nella zona aperta al pubblico adibita a self-service, degli allergeni".