Blink-182, il bassista racconta la sua malattia: "Il mio sangue mi stra uccidendo"

·1 minuto per la lettura
mark hoppus malattia
mark hoppus malattia

Recentemente Mark Hoppus, bassista dei Blink-182 aveva confessato di essere malato di cancro,e durante un Q&A su Twitch ha deciso di raccontare come sta vivendo la sua malattia e la chemioterapia.

Mark Hoppus racconta la sua malattia

Lo scorso giugno, Mark Hoppus, voce e bassista dei Blink-182 aveva dichiarato di aver un cancro e nella giornata di venerdì 16 luglio, durante un Q&A su Twitch ha deciso di raccontare ai suo fan come sta vivendo la terribile malattia.

Ho un linfoma diffuso a grandi cellule B. Sono allo stadio IV-A, il che significa, da quanto ho capito, che è arrivato in quattro parti del mio corpo. Non so elencarle con precisione, ma mi ha colpito abbastanza diffusamente da arrivare al quarto stadio, credo il più pericoloso. Il cancro non ha a che fare con le ossa, ma col sangue. Il mio sangue sta cercando di uccidermi“. Così ha dichiarato sulla piattaforma social il musicista.

Mark Hoppus, la chemio per guarire dalla malattia

Al momento Hoppus può solo raccontare come ha vissuto le ultime settimane in cui ha incominciato la chemioterapia: “Dopo la prima mi sentivo come uno zombi che è inciampato su un recinto elettrico, stanco e debole. Come se avessi avuto la peggior febbre della storia. Dopo il terzo ciclo ho iniziato ad avere conati di vomito, nausea e tutto il resto“.

Sempre su Twitch, ammette di dover scoprire se sta funzionando: ll test di domani mi dirà se la chemio sta funzionando“, ha detto. “Se dovesse essere così, farò altri tre cicli. Idealmente dovrebbero dirmi: congratulazioni la chemio ha fortunato, hai fatto e non dovrai più pensare al cancro per il resto della tua vita“.

Se la chemio funzionasse, Hoppus procederbbe con altri tre cicli di chemio. Nel caso invece non mostrasse segni di ridimensionamento, allora sarebbe costretto a ricorrere al trapianto di midollo osseo. “Batteremo il cancro, è solo una questione di tempo“, ha concluso il musicista americano.

Mark Hoppus, la madre ha battuto la stessa malattia

Mark però non ha mai perso la speranza, perché la madre è riuscita a sconfiggere la stessa malattia del figlio, e per questo motivo il suo aiuto in questi mesi è stato fondamentale: “È strano, ma abbiamo esattamente lo stesso tipo di cancro. Lei l’ha battuto, ne abbiamo parlato e il nostro legame è migliorato“.

A causa della chemio, ha perso i capelli, ma non il suo solito senso dell’umorismo: “Voglio il parrucchino peggiore di sempre. chissà come mi guarderà la gente“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli