Blitz antidroga a Roma, pm: primi collaboratori di giustizia

Nav

Roma, 11 nov. (askanews) -"Ci sono i primi collaboratori di giustizia sul territorio di Tor Bella Monaca". Lo ha detto il pm Simona Marrazza nel corso di un incontro con la stampa in Procura a Roma, riguardo gli arresti per spaccio di droga nel quartiere a ridosso della Casilina. "Sono due le persone che ci hanno aiutato a blindare le indagini che hanno portato agli arresti di oggi, si tratta di una persona arrestata in precedenti inchieste e un'altra attualmente a piede libero", ha continuato il magistrato.

Inoltre "sono oltre 350 gli episodi giornalieri di spaccio per un guadagno illecito che va dai 5 ai 20 mila euro al giorno", ha spiegato. E poi "gli arrestati sono tutti nullafacenti e nullatenenti. Molti di loro erano ospiti od occupanti di case popolari dell'Ater". Sempre a Tor Bella Monaca nel corso dell'indagine sono state arrestate altre 32 persone in flagranza di reato per spaccio di droga ed è stato sequestrato, nell'abitazione del boss, oltre 30mila euro..

Dall'inizio dell'anno - si aggiunge - la Direzione distrettuale antimafia di Roma, guidata dal procuratore facente funzioni Michele Prestipino, ha portato a termine almeno 15 operazioni antidroga, culminate con oltre 160 arresti di soggetti accusati di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.