Bloccano l'autostrada per Fiumicino gli ex lavoratori Alitalia

·1 minuto per la lettura

Hanno bloccato per almeno tre ore l'autostrada Roma-Fiumicino, le centinaia di lavoratori della ex Alitalia in agitazione. Al centro della protesta la richiesta di aprire un tavolo di confronto sulla crisi - ormai strutturale - del settore aereo nel suo complesso. La mobilitazione ha registrato anche dei momenti di tensione.

"Queste grida sono il sintomo della disperazione delle persone che perdono il lavoro e quindi la dignità. La gente grida aiuto al governo, che per ora non interviene in questa aberrante vicenda. I lavoratori chiedono lavoro, dignità e salari equi. Queste sono le nostre richieste", spiega un sindacalista della Filt Cgil, Fabrizio Cuscito.

Dopo la chiusura di Alitalia, soffocata dai conti in rosso, la nuova compagnia che ne prende il posto non è riuscita a definire un accordo coi sindacati per la gestione degli esuberi e per la contrattazione salariale.

Secondo il segretario generale della Cgil Landini "se non si arriverà al confronto" si passerà a forme di lotta più dure.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli