Bloccati in metrò mentre l'acqua sale - VIDEO SHOCK

·2 minuto per la lettura

Dodici persone sono morte nell'inondazione della metropolitana della città di Zhengzhou, nella Cina centrale e quasi 300mila sono state evacuate nella provincia dell'Henan per le piogge torrenziali. Lo hanno reso noto le autorità locali, dopo la pubblicazione online di immagini di passeggeri sommersi dall'acqua.

SFOGLIA ANCHE: Cina, inondazione devastante: 12 annegati in metro

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

La città "ha sperimentato una serie di rari e violenti temporali che hanno causato l'accumulo di acqua nella metropolitana di Zhengzhou", hanno detto i funzionari della capitale della provincia di Henan in un messaggio pubblicato sul social network Weibo, specificando che 12 persone sono rimaste uccise e altre cinque ferite. Nei video postati sui social si vedono persone bloccate dentro la metro mentre il livello dell’acqua sale.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Il presidente cinese Xi Jinping ha definito "estremamente gravi" le inondazioni abbattutesi sul Paese, chiedendo alle autorità a tutti i livelli di dare la massima priorità alla sicurezza della vita delle persone, nonché ai loro beni, e di attuare "con attenzione e rigore le misure di prevenzione delle inondazioni e di soccorso in caso di calamità".

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

A far paura anche una diga nel centro del Paese che, secondo l’esercito cinese, "potrebbe crollare in ogni momento".

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

GUARDA ANCHE: Inondazioni in Cina. Diga a rischio crollo nello Henan

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli