Blocco licenziamenti, governo prepara proroga selettiva - fonti

·1 minuto per la lettura
Panoramica della Camera dei Deputati a Roma

ROMA (Reuters) - Il governo prepara la proroga selettiva al blocco dei licenziamenti, che secondo tre fonti governative e politiche sarà esteso da giugno a ottobre solo per alcuni settori, come il tessile.

Nella forma attuale, il blocco termina il 30 giugno nel caso delle imprese che accedono alla Cassa Covid e ad ottobre per quelle, di minori dimensioni, che restano escluse da cassa integrazione ordinaria e in deroga.

Il governo, dicono le fonti, approverà entro il 30 giugno un decreto legge che estende il divieto di licenziamenti solo per alcuni specifici settori in particolare difficoltà.

Nel provvedimento troveranno spazio anche nuove misure espansive finanziate con circa metà dei 4,2 miliardi attesi dalle richieste inferiori alle stime per i ristori alle imprese.

Il governo punta a prorogare da giugno a fine agosto la sospensione delle cartelle esattoriali e a rafforzare con 680 milioni la cosiddetta 'nuova legge Sabatini', che aiuta le imprese ad ottenere credito per l'acquisto di macchinari.

I 2,1 miliardi di risparmi residui verranno utilizzati per finanziare alcuni emendamenti al decreto sostegni bis in corso di esame alla Camera. Parte della dote andrà a rafforzare gli incentivi all'acquisto di automobili meno inquinanti.

(Giuseppe Fonte e Angelo Amante, in redazione a Milano Elvira Pollina)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli