Blockchain e IoT contro i falsi, la piattaforma Nfc di Authena

·2 minuto per la lettura
featured 1537198
featured 1537198

Milano, 10 nov. (askanews) – Blockchain e Internet of Things per proteggere i prodotti dalla contraffazione. Basta uno smartphone per leggere un chip Nfc – tecnologia contacless – e sulla schermata appare tutto quello che c’è da sapere sull’originalità di un bene, dalla filiera ai distributori. A ideare la piattaforma che si muove tra l’hardware e il software è Authena, società svizzera che ha ingaggiato la sua battaglia contro i falsi: un’industria illegittima che secondo l’Ocse vale più di 460 miliardi di dollari. Matteo Panzavolta, amministratore delegato e fondatore di Authena.

“In Authena noi vogliamo creare un mondo che sia più connesso, più trasparente e più autentico – ha detto – Per fare questo abbiamo utilizzato una tecnologia che si basa su Iot e Blochckain per creare un ponte di fiducia che sia verificabile istantaneamente tra un brand e un consumatore finale. Quello che tracciamo sono tutte le interazioni tra i distributori, i retailer e i consumatori con ognuno dei prodotti che hanno la nostra tecnologia”.

Le applicazioni possono essere le più varie. Authena è partita dal mondo del vino, vittima del falso per eccellenza: il chip Nfc piazzato sulla bottiglia permette di verificare la filiera e dà la certezza che non sia stata aperta in precedenza. Una sorta di sigillo digitale consultabile con un tocco di smartphone.

“Siamo partiti dal vino e abbiamo incominciato a lavorare nel settore luxury con i profumi di alta gamma e nell’agrochimico con una importante azienda. Siamo nel settore farmaceutico. Il mercato futuro è quello del settore industriale dove stiamo iniziando a lavorare per sconfiggere la contraffazione dei ricambi che hanno un impatto notevole sulla funzionalità dei prodotti che utilizziamo ogni giorno”.

Un mercato vivace, con prospettive positive per il futuro.

“Quest’anno ci aspettiamo una crescita del 500% rispetto all’anno scorso in termini di revenue, dal momento che abbiamo iniziato a cooperare con aziende internazionali con un alto volume di prodotti. Ci aspettiamo – ha concluso – che il 2022 ci dia una accelerazione ancora più spinta rispetto a quella di quest’anno”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli