• Formiche? No, trichechi

    Trichechi (LaPresse)A prima vista si direbbe un formicaio. La foto è stata scattata tra i freddi ghiacci dell'Alaska e quelli che sembrano formiche sono in realtà dei trichechi ammassati su una spiaggia. Si tratta di una colonia di circa diecimila Odobenus rosmarus che si trova su una piccola isola a nord ovest dell'Alaska, dove gli animali si riproducono e fanno scorta di bivalvi, lumache e vermi marini. Una sorta di città tricheco che è cresciuta in modo esponenziale nelle ultime settimane: i ricercatori della National Oceanic and Atmospheric Administration, che studiano i mammiferi marini artici e hanno monitorato questo incredibile fenomeno, hanno stimato che il 12 settembre i trichechi fossero tra i 1500 e i 4000 esemplari; il 22 settembre tra i 5500 e gli 8 mila e il 27 settembre circa 10 mila.

    Il tricheco dell'Atlantico è tra i mammiferi più imponenti: un esemplare può arrivare a pesare fino a 2000 kg. Se poi si considera che è anche uno degli animali più rumorosi del pianeta, si può facilmente

    Continua »di Formiche? No, trichechi
  • Graziana Capone (LaPresse)Grazia Capone ha deposto ieri come testimone nel processo sulle escort introdotte da Ginapaolo Tarantini nelle residenze di Silvio Berlusconi, tra il 2008 e il 2009. La ragazza 29enne pugliese è passata agli onori delle cronache come “l’Angelina Jolie di Bari” per la sua somiglianza con l'attrice americana. Somiglianza ricercata dalla stessa Capone, che spesso ha sfoggiato un look molto simile a quello della star.

    Leggi anche: Mara Carfagna contro Einstein

    Ieri si è presentata in tribunale indossando pantaloni blu, canotta e giubbottino jeans per rispondere alle domande del gup, Ambrogio Marrone, e dei difensori. L’audizione si è svolta a porte chiuse, ma alcune dichiarazione della Capone al Gup sono filtrate comunque. Innazitututto ci ha tenuto a sottolineare che la relazione con Berlusconi non si è interrotta: “Sento ancora Berlusconi, è una persona alla quale voglio bene”. Se questa sia una testimonianza di sincero affetto nei confronti del leader di Forza Italia o “un messaggio in

    Continua »di Vi ricordate l’Angelina Jolie di Bari? Parla Graziana Capone
  • Mara Carfagna contro Einstein

    Mara Carfagna

    In un evento a metà strada tra un party e una manifestazione politica l’onorevole Mara Carfagna è incappata in una piccola gaffe. Ecco a voi l’aneddoto.

    Silvio Berlusconi, lo scorso 29 settembre, ha compiuto 77 anni. La ricorrenza è caduta in un momento molto particolare quest’anno. L'esecutivo, presieduto da Letta, è appeso a un filo dopo l’uscita dal governo dei ministri del Pdl e le accuse di tentato colpo di Stato nei confronti della magistratura e della sinistra, pronunciate dallo stesso Berlusconi la settimana scorsa. In ogni caso, una crisi politico-istituzionale non poteva fermare i festeggiamenti dei fedelissimi per il loro leader.

    Leggi anche: La svolta bionda di Gianfranco Fini

    In un albergo del lungomare di Napoli, la neo Forza Italia Campania ha raccolto 500 persone per festeggiare l’ex premier e per inscenare la prova generale della prossima campagna elettorale. All’evento erano presenti le più importanti personalità di Forza Italia in Campania, Nitto Palma, Fulvio

    Continua »di Mara Carfagna contro Einstein
  • La svolta bionda di Gianfranco Fini

    small_130111-210429_bast110113pol_0410

    Gli anni passano per tutti e i cambi di look si rendono spesso necessari per affrontare lo scorrere del tempo con dignità, ma la notizia che sta interessando il leader di Futuro e Libertà per l'Italia Gianfranco Fini potrebbe sconvolgere molti esperti di stile: alcuni tassisti romani di stanza a Montecitorio, dove ha sede la Camera dei Deputati, lo avrebbero visto sfoggiare un'inedita tintura bionda sui capelli, tanto da renderlo quasi irriconoscibile. Fortunatamente per le cronache gossippare i tassisti di Roma hanno l’occhio allenato; fedeli alla loro fama, hanno subito avuto da dire sulla svolta giovanilistica nel look del politico.

    Leggi anche: Ghedini regala le arance a Berlusconi

    Il commento di uno dei tassisti, che ha riconosciuto Gianfranco Fini malgrado la virata bionda che asseconda la dominazione del bianco agée sul caratteristico e oramai ex colore scuro della sua chioma, è stato decisamente lapidario:

    “Anvedi Fini è diventato biondo. Ma mica pe' i dispiaceri. No, so' le

    Continua »di La svolta bionda di Gianfranco Fini
  • La nonna defunta riappare su Google Maps

    (Google Street View)

    C'è chi commemora i defunti nei luoghi sacri, chi col pensiero e chi su Google Maps. È il caso di Dustin Moore, che ha ritrovato un'immagine inedita della nonna scomparsa nella sezione Street View del motore di ricerca. La foto, scattata all'incirca un anno prima della sua morte, ritrae la donna intenta a leggere un giornale sulla veranda di casa a Portland, nell'Oregon. "Con mio fratello ci siamo detti: hai visto, anche se la nonna è morta, in realtà è in qualche modo rimasta con noi. Vive su Google e ci tiene d'occhio ogni giorno", ha commentato ironicamente Moore, che ha deciso di condividere l'immagine con la comunità di Reddit. Così nonna Alice vivrà per sempre non solo nel cuore dei nipoti e dei suoi cari, ma anche tra le vie virtuali della cittadina in cui ha vissuto fino alla morte.

    Videonews - L'automobile si evolve grazie alle applicazioni. Sfoglia la playlist e segui tutte le videonotizie di Yahoo sul mondo della tecnologia!


    Continua »di La nonna defunta riappare su Google Maps
  • Ghedini porta le arance a Berlusconi

    Ghedini e Berlusconi (LaPresse)

    Quando Niccolò Ghedini ha regalato a Silvio Berlusconi delle piante di arance probabilmente non si aspettava che il primo agosto 2013 l'avrebbero condannato per frode fiscale. Nel giardino di Villa Certosa in Sardegna, di cui il Cav fa fierissimo, ora c'è un vero e proprio aranceto donato generosamente dal suo avvocato. Certo, "facile fare simili regali se chi li riceve ti paga parcelle milionarie" sibilano le malelingue.

    Leggi anche: Marina e Piersilvio potrebbero perdere la loro parte di eredità, "colpa" di Veronica Lario

    Ma l'amore trionfa sempre. In questo caso è quello di Berlusconi per le piante e i fiori: le piante di arance di Ghedini si sono trasformate in una delle tappe obbligate del lussureggiante giardino di cui il padrone di casa ama dare sfoggio con i suoi ospiti. Ora, l'aneddotto dell'aranceto sembra quasi una barzelletta sul classico cliché carcere-arance, tanto che tra i deputati del Pdl si sprecano le battute: "Sapeva che prima o poi lo avrebbero spedito ai

    Continua »di Ghedini porta le arance a Berlusconi
  • Morto l’uomo dalla pelle blu

    Veniva chiamato "Grande Puffo" per via della sua pelle blu. Paul Karason si è spento al Washington Ospital il 23 settembre all'età di 62 anni a causa di un ictus. Conosciuto in tutto il mondo come "l'uomo blu", Karason ha passato gli ultimi anni della sua vita isolato dal mondo, fino a quando uscì allo scoperto nel 2008. La prima partecipazione alla trasmissione Today della Nbc gli fruttò la fama mondiale, le interviste e le ospitate televisive, ma fu anche la sua maledizione, perché a causa del colore della sua pelle fu costretto a trasferirsi dall'Oregon alla California, perse la casa e non trovò mai un lavoro fisso. La pigmentazione bluastra era infatti un'alterazione cutanea permanente detta argiria causata da "un vecchio medicinale ampiamente utilizzato prima della scoperta della penicillina, un preparato a base di argento sotto forma colloidale appunto, che Karasan si era fatto in casa e autosomministrato per oltre dieci anni; voleva curarsi una dermatite da stress insorta dopo

    Continua »di Morto l’uomo dalla pelle blu
  • La Luna è più giovane del previsto

    Luna (LaPresse)

    La Luna è più giovane di quanto si pensasse
    . Di circa 100 milioni di anni, per l'esattezza. Lo dicono recenti studi su rocce lunari, che sono stati ufficialmente presentati quest'oggi a Londra dalla Royal Society nel corso della conferenza "L'origine della Luna".

    Guarda anche: Lo spettacolo della Superluna incanta il mondo

    La tesi più accreditata a oggi sostiene che l'origine del satellite sia avvenuta in seguito alla caduta di un misterioso corpo celeste sulla Terra, delle dimensioni di Marte o più grande, circa 4,45 miliardi di anni fa: la Luna sarebbe il risultato dell'insieme dei detriti rimasti in orbita dopo il gigantesco impatto. Più o meno nello stesso periodo in cui si è formato il nostro sistema solare. La nuova datazione sarebbe invece 4,360 miliardi di anni fa e sposterebbe quindi in avanti nel tempo la nascita del satellite di circa 100 milioni di anni.

    Leggi anche: Una spettrale presenza nei boschi svizzeri, l'uomo con la maschera antigas

    Com'è possibile un margine di errore

    Continua »di La Luna è più giovane del previsto
  • Bersani e lo "sgabuzzino" della discordia

    Pierluigi Bersani (LaPresse)AAA Cercasi stanza in Roma per Pierluigi Bersani. Possibilmente vicina a Largo del Nazareno, sede nazionale del Pd, ma in alternativa anche in zona Montecitorio. No perditempo, 'ché l'ex leader del Partito Democratico ha necessità di un ufficio dove lavorare, fosse anche grande come un fazzoletto.

    Leggi anche: Papa Francesco telefona a Paolo Brosio, ma è uno scherzo

    La diatriba interna al partito questa volta riguarda proprio una stanza, quella adibita a ufficio che una volta era di Bersani: sono in molti a sostenere che ora non possa vantare più alcun diritto di superficie. E così, il povero Pierluigi, si è visto costretto a desistere e a rinunciare al suo personale studio, che tuttavia già non gli faceva onore, dato che misura soltanto due metri per uno e mezzo.

    Leggi anche: La rivelazione di Emilio Fede, Berlusconi aiuterà gli anziani in ospizio

    Che poi si sa, Bersani non abbia grandi pretese né velleità alcuna. Per questo suona ancora più strana la polemica nata attorno alla stanza che

    Continua »di Bersani e lo "sgabuzzino" della discordia
  • Emilio Fede (LaPresse)Il 15 ottobre si avvicina, il giorno in cui Silvio Berlusconi dovrà decidere come scontare la sua condanna definitiva. Il dubbio amletico è sempre lo stesso: servizi sociali oppure arresti domiciliari? Quale sarà la soluzione che l'ex premier deciderà di far applicare?

    Non ha dubbi il suo amico storico Emilio Fede: per il fedelissimo ex direttore del Tg4, il Cavaliere punterà sui servizi sociali. Lo avrebbe rivelato al quotidiano Libero, sottolineando come la scelta di Berlusconi sia più rivolta verso l'aiuto al prossimo. Sì, ma dove? L'opzione più certa è una casa di riposo, "anche per onorare la memoria di mamma Rosa che spesso faceva visita agli anziani nelle case di cura della provincia di Milano", avrebbe detto Fede. I due pare ne stiano parlando da tempo e la scelta finale è ricaduta sull'assistenza agli anziani, seguendo le orme della mamma alla quale Berlusconi era molto legato.

    Scartate quindi le varie altre richieste arrivate. Perchè pare che siano in molti a volere l'aiuto

    Continua »di La rivelazione di Emilio Fede: Berlusconi aiuterà gli anziani

Impaginazione

(1.025 articoli)