• Vladimir Putin e l'anello rubato

    L'anello 'rubato'Vladimir Putin ha rubato un anello tempestato da 124 diamanti del valore di 25mila dollari? L'accusa viene dagli USA ed è di quelle imbarazzanti, anche se all'origine del caso potrebbe semplicemente esserci un fraintendimento.

    L'anello in questione apparteneva al magnate americano Robert Kraft, proprietario dei New England Patriots, squadra di football vincitrice di un Super Bowl che l'anello commemorava. Nel 2005 Kraft si trovava in visita da Putin a San Pietroburgo, quando gli mostrò orgogliosamente l'anello.

    Il magnate Robert KraftPutin guardò incuriosito, se lo mise al dito, disse "con questo anello posso uccidere qualcuno", e poi lo infilò in tasca. Un gesto voluto? Oppure Putin pensava che fosse un regalo?

    Sulla questione ci sono due versioni diverse. Il magnate americano ha raccontato la vicenda al New York Post: "Gli ho mostrato l'anello che lui si è messo al dito. Quando ho allungato le mani per riaverlo indietro, lui con disinvoltura se l'è infilato in tasca, e subito dopo tre uomini del Kgb lo hanno

    Continua »di Vladimir Putin e l'anello rubato
  • La Regina Elisabetta al volante della sua Jaguar

    La regina Elisabetta, 87 anni, alla guida della sua Jaguar

    Non la ferma nessuno: la Regina Elisabetta, 87 anni compiuti lo scorso aprile, stupisce ancora. Dopo aver assistito ad una partita di polo, la Regina si è messa al volante della sua Jaguar - rigorosamente inglese, e quindi con guida a destra - ed è ritornata a casa, mentre il suo autista/guardia del corpo le sedeva a fianco. (Continua dopo la foto)

    Elisabetta a bordo della sua Jaguar


    Leggi anche: Scoperta una nuova parte dell'occhio umano

    Nonostante i suoi seri problemi di salute - una malattia gastrointestinale che secondo i tabloid inglesi non le lascerebbe ancora molto da vivere, più i consueti acciacchi di una persona anziana - che l' hanno costrettaa ridurre drasticamente l'agenda dei suoi impegni, la sovrana d'Inghilterra si concede ancora qualche piccolo divertimento, come quello di guidare la sua auto di lusso. Lo scorso 4 giugno ha festeggiato a Westmister i suoi 60 anni di regno.



    Sapevi che il principe William ha origini differenti da quelle che si pensavano? Scopri quali sono con le videonews di Yahoo! Italia!

    Continua »di La Regina Elisabetta al volante della sua Jaguar
  • Scoperta una nuova parte dell'occhio umano


    Una nuova parte del corpo è stata scoperta. Nascosta nelle profondità dell'occhio. Uno strato che si trova nella parte posteriore della cornea, spesso appena 0,001 millimetri, ma molto resistente.

    Leggi anche: la differenza tra uomini e donne in una foto


    Lo scopritore dello E adesso "bisognerà riscrivere i libri di testo di oculistica", dicono i ricercatori autori della scoperta, a Nottigham.Tra le applicazioni della scoperta, alcune sono davvero importanti: potrebbero migliorare i benefici dei trapianti e innesti di cornea e potrebbero anche essere ridotti i rischi di contrarre alcune malattie, come la distrofia corneale.

    Leggi anche: Impiegato va al lavoro in gonna per protesta

    Ma com'è stata fatta questa scoperta? Gli scienziati hanno iniettato delle bolle d'aria in una cornea, per separare tutti gli strati che la compongono, usando poi un microscopio elettronico per scansionare i diversi, e sottilissimi, livelli. Così facendo, i ricercatori si sono accorti che c'è uno strato aggiuntivo rispetto a quelli Continua »di Scoperta una nuova parte dell'occhio umano
  • Mamma e figlio insieme dopo 22 anniMamma e figlio insieme dopo 22 anni

    Clark Allridge, di Houston, in Texas, ha sempre saputo di essere stato adottato. Nonostante questo, quando uno sconosciuto l'ha raggiunto suggerendogli di dare un'occhiata alla pagina Facebook di Cherie Alvis, la sua sorpresa è stata enorme.

    Lui non l'aveva mai vista né conosciuta, ma sulla bacheca della donna c'era una foto di lui da bambino. A 22 anni, senza averla nemmeno mai cercata, aveva finalmente scoperto che sua la madre naturale viveva solo un paio d'ore d'auto distante da lui.

    Cherie Alvis ha raccontato la sua storia a un tv locale, KTRE-TV. Il bambino l'aveva dato in adozione quando aveva solo pochi mesi. Lei era una 17enne, una madre adolescente senza una fissa dimora. In più, il bambino era malato,e dopo aver trascorso parecchi giorni in ospedale con lui, Cherie aveva capito che non avrebbe mai potuto dargli le cure di cui aveva bisogno.

    "È stata la decisione più dura della mia vita", ha detto Cherie alla tv, "non avrei voluto farlo ma allo stesso tempo sapevo che l'unico

    Continua »di Mamma e figlio si ritrovano dopo 22 anni grazie a Facebook
  • Shermain Miles in una foto segnaletica

    Dal 1978 entra ed esce dal carcere: Shermain Miles, 51 anni, ha collezionato in 35 anni ben 396 arresti. La donna, una senza fissa dimora di Chicago, è comparsa lunedì scorso in un tribunale della Contea di Cook, nell’Illinois, con l’accusa di aver aggredito un consigliere comunale della città. Si è dichiarata colpevole di violazione di domicilio e di aver bevuto alcolici in pubblico, comportamento illegale in quasi tutte le giurisdizioni degli Stati Uniti, in diverse occasioni.

    Guarda anche: Storie di dipendenza, foto dall'inferno degli 'addicted'

    Shermain Miles in un'altra foto segnaletica

    La sentenza emessa dal giudice Peggy Chiampas ha stabilito che la Miles trascorra un certo tempo dietro le sbarre, dopo che la donna ha accettato di sottoporsi a una valutazione della sua salute mentale e di seguire una terapia più approfondita. Il giudice, infatti, le ha ordinato di curare il suo benessere emotivo e psicologico e di disintossicarsi dall’abuso di sostanze stupefacenti.
    Poi, deponendo i panni di giudice e indossando quelli di

    Continua »di Shermain Miles, la donna che è stata arrestata 396 volte
  • Renata Polverini (Photo Twitter)Renata Polverini (Photo Twitter)

    Dalla sua pagina Twitter è sparita da ieri, ma la gaffe grammaticale di Renata Polverini ha fatto il giro della Rete in pochi minuti e resterà nella memoria di molti, comparendo sulle pagine Facebook e di altri social network di migliaia di persone.

    Un errore, quello dell'ex governatrice della Regione Lazio, in cui incappano molti: il congiuntivo. L'uso di questa forma verbale, talvolta con annesso condizionale, crea non pochi problemi agli italiani. In questo caso, sarà stata la fretta, la distrazione, rimane il fatto che la frase scritta dalla Polverini per sponsorizzare il suo nuovo sito è stata piuttosto imbarazzante.
    Ecco la frase in questione: "E' in linea il nuovo sito renatapolverini.it con una veste grafica completamente rinnovata. Spero che vi piace :)".

    Guarda anche: Le rosicate di Alemanno

    Leggi: "Mai nessuno che stupri la Kyenge". Frase shock del consigliere leghista

    Ti ha piaciato, recitava Petrolini. Agli internauti sicuramente sì, visto che lo hanno retwittato a tutta

    Continua »di Renata Polverini e le gaffe con il congiuntivo
  • Michela Vittoria Brambilla (LaPresse)Michela Vittoria Brambilla (LaPresse)

    Utilizzava l'aereo di Stato per spostamenti non istituzionali. Per questo motivo Michela Vittoria Brambilla, onorevole berlusconiana, sarebbe stata indagata dalla Procura di Milano per peculato e abuso d'ufficio.

    A far emergere questa storia, un'interrogazione parlamentare nel 2010 dei senatori Francesco Ferrante e Roberto Della Seta, del PD: i due, in particolare, chiedevano all'allora Ministro del Turismo del governo Berlusconi, spiegazioni in merito al budget "extra" che il suo dicastero aveva utilizzato per alcuni spostamenti. Rispetto ai 27 mila euro che le spettavano, infatti, la Brambilla ne aveva spesi ben 157 mila. Un vero e proprio abuso, per questo motivo il pm Maria Letizia Mannella ha inviato inviato al Tribunale dei Ministri la richiesta di accedere agli atti del governo per stabilire se "i voli effettuati dall'onorevole Brambilla siano stati effettuati nell'esercizio delle proprie funzioni istituzionali e se vi fossero ragioni di sicurezza inerenti l'utilizzo dei voli di

    Continua »di Voli di Stato non istituzionali: Michela Brambilla indagata per abuso d’ufficio
  • La differenza tra uomini e donne in una foto

    Foto di Dan AckermanFoto di Dan AckermanEcco una foto che racconta molte cose. Di solito la situazione è a parti invertite: code lunghissime nella fila per il bagno delle donne, tutto molto più veloce in quella degli uomini. Come mai invece in questa immagine funziona tutto al contrario? La ragione è semplice: è stata scattata al WWDC (Worldwide Developers Conference), evento organizzato da Apple a San Francisco per il quale sono accorsi sviluppatori informatici da tutti gli Stati Uniti. Ed evidentemente quella dello sviluppatore informatico non è una professione molto rosa.

    D'altra parte è cosa nota che siano gli uomini i primi ad appassionarsi a tutto ciò che è informatico: partendo dai videogiochi, scoprendo poi pc, mac e internet e infine trasformando spesso e volentieri una passione per la "information technology" in un vero e proprio lavoro. E quindi in questo campo non c'è spazio per il rosa?

    Guarda anche: Va al lavoro in gonna per protesta

    Le cose in realtà non stanno proprio come racconta la fila immortalata in questa

    Continua »di La differenza tra uomini e donne in una foto
  • Isabella Rauti e Gianni Alemanno (LaPresse)C'è chi viene e c'è chi va. Mentre Roma si prepara ad accogliere il suo nuovo sindaco Ignazio Marino, quello vecchio, Gianni Alemanno, si potrà consolare della sconfitta elettorale con un'altra buona notizia giunta stamattina, anche se non riguarda lui personalmente, bensì sua moglie.

    Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha infatti nominato Isabella Rauti, consorte di Alemanno e figlia di Pino Rauti, storico segretario nazionale del MSI, consigliere per le Politiche di contrasto della violenza di genere e del femminicidio.
    La nomina arriva, come si legge nella nota di Governo, in merito all' "alta professionalità e per il costante impegno nel delicato settore". Una nomina che, continua la nota, " conferma l’attenzione del Governo verso queste gravi problematiche".
    Isabella Raiuti è stata consigliere nazionale di parità, e successivamente al Ministero per le Pari Opportunità, come Capo Dipartimento. E' inoltre presidente dell'Associazione di volontariato e cittadinanza attiva 'Noi X

    Continua »di Isabella Rauti, moglie di Alemanno, ha un nuovo lavoro: è consigliere antifemminicidio del Viminale
  • Va al lavoro in gonna per protesta

    Martin Akersten in gonna per protesta (LaPresse). Cllcca per scoprire altre storie curiose!Martin Akersten in gonna per protesta (LaPresse). Cllcca per scoprire altre storie curiose!La società gli impedisce di indossare pantaloncini e loro per protesta si presentano a lavoro con la gonna. E' successo a Stoccolma, in Svezia, dove alcuni pendolari ieri mattina hanno trovato i macchinisti e gli operai della linea ferroviaria Roslagsbanan in abiti da donna.

    Il motivo del gesto, come ha spiegato il macchinista e portavoce della dozzina di manifestanti Martin Akersten, è per protestare contro la società e la sua politica aziendale che impedisce a macchinisti, piloti e tutti gli altri addetti al lavoro della compagnia ferroviaria di indossare shorts sul posto di lavoro. Così hanno iniziato a portare la gonna, senza destare alcuno scandalo da parte dei pendolari e degli utenti, che hanno capito il valore simbolico del loro dissenso.

    Guarda anche - I capo può licenziarti se... Motivi di licenziamento per giusta causa

    Anche Arriva, la società che gestisce la linea ferroviaria, non ha bloccato la protesta dei conducenti nè sanzionato i suoi dipendenti. Anzi, il portavoce della

    Continua »di Va al lavoro in gonna per protesta

Impaginazione

(1.025 articoli)