• Keira Knightley posa in topless su Interview magazineKeira Knightley posa in topless su Interview magazine

    (KIKA) - A differenza di molte star dello showbiz, che si sfidano a colpi di prosperose scollature, Keira Knightley è fiera delle sue forme minute. Stanca di vedersi ritoccare il seno su riviste e locandine cinematografiche, l’attrice inglese si è schierata apertamente contro il fotoritocco. Come? Posando senza trucco e senza inganno per il numero di settembre della rivista Interview.

    Il mio corpo è stato manipolato tantissime volte e per i motivi più disparati, sia dai paparazzi che sui poster dei miei film”, ha spiegato la star ventinovenne al Times. “Penso che il corpo femminile sia diventato un campo di battaglia e la fotografia è in parte responsabile”.

    Ho accettato di farmi fotografare in topless solo a patto che il mio seno non venisse ingrandito o modificato. Penso sia importante far passare il messaggio che le misure non contano”. Il caso più eclatante di fotoritocco che riguarda l’attrice è indubbiamente rappresentato dalla locandina del film “King Arthur”, dove le forme

    Continua »di Keira Knightley contro il fotoritocco al seno: "Le misure non contano"
  • Francesca Pascale laureata in Scienze della Comunicazione, ma arriva la smentitaFrancesca Pascale laureata in Scienze della Comunicazione, ma arriva la smentitaCome vi avevamo già anticipato in un precedente articolo, l'ultimo libro di Bruno Vespa, in uscita per Rai-Eri e Mondadori il 6 novembre e intitolato “Italiani volta gabbana”, conterrà un capitolo dedicato alla compagna di Silvio Berlusconi, Francesca Pascale, che a quanto sembra si lascia sfuggire, con il conduttore di “Porta a Porta”, non pochi dettagli privati della sua vita con l'ex Cavaliere.

    Tra le notizie inedite contenute nel colloquio con Vespa ce n'è tuttavia un'altra: la compagna di Berlusconi vi appare come laureata in Scienze della Comunicazione presso l' Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Ma a quanto pare la Pascale, già soubrette di TeleCapri e fondatrice nel 2006 del circolo “Silvio ci manchi” non ha mai potuto inserire nel suo curriculum un simile titolo. Dopo il lapsus arriva infatti la smentita diffusa tramite una nota dalla stessa Pascale: “Per una svista nel colloquio con Bruno Vespa per il libro 'Italiani volta gabbana', risulta che mi sono laureata in

    Continua »di Francesca Pascale "laureata in Scienze della Comunicazione". Ma arriva la smentita
  • Emilio Fede licenziato in tronco da Mediaset

    Emilio Fede, licenziato da MediasetEmilio Fede, licenziato da Mediaset

    Emilio Fede licenziato in tronco da Mediaset. Si risolve così il controverso rapporto tra l'ex direttore del Tg4 e il gruppo Rti, con una raccomandata che comunica la decisione dell'azienda di interrompere il rapporto di collaborazione con il giornalista.

    Data di invio: 30 ottobre 2014, con decorrenza immediata, pochi giorni dopo la sentenza d'appello per il processo Ruby due, dove Fede è stato condannato in primo grado a 7 anni di reclusione.

    Lo svela in anteprima il quotidiano La Stampa: "La missiva, a nome del consiglio d'amministrazione della società di Rti, viene giustificata con la notizia dell'inchiesta della Procura milanese in cui Emilio Fede, insieme al suo ex personal trainer, Gaetano Ferri, e altre persone, è indagato per associazione per delinquere finalizzata alla diffamazione, in relazione ad alcuni falsi scatti a luci rosse di un dirigente Mediaset e a dei file audio in cui si faceva menzione anche di fotomontaggi ai danni del presidente del gruppo, Fedele

    Continua »di Emilio Fede licenziato in tronco da Mediaset
  • Francesca Pascale e Silvio BerlusconiFrancesca Pascale e Silvio Berlusconi

    Quale sia il motivo che ha spinto Bruno Vespa a dedicare un intero capitolo del suo nuovo libro («Italiani volta gabbana», Rai-Eri e Mondadori, nelle librerie dal 6 novembre) a Francesca Pascale non è ben chiaro.

    Quel che è certo è che la fidanzatina d'Italia si è lasciata andare a rivelazioni molto intime riguardo alla sua relazione con Silvio Berlusconi: lo svela il settimanale "Oggi", a cui sono state date le prime anticipazioni sull'ultimo lavoro del giornalista. "In privato lo chiamo Amore o B., a lui B. non piace, quindi da un po’ lo chiamo solo Amore. In pubblico, presidente".

    Inizia così la parte dedicata alla liason Pascale-Berlusconi. E continua con dovizia di particolari, come se ci fosse la necessità morbosa di sapere tutto della relazione tra il Cav e la giovane napoletana: "Ero ancora una ragazzina quando mi sono messa in testa di conoscerlo. Ho iniziato ad amarlo in maniera ossessiva. Piano piano cominciai ad avvicinarmi a Forza Italia.

    Il 5 ottobre 2006 alle 13.50,

    Continua »di Francesca Pascale rivela a Bruno Vespa: ecco come ho conquistato Silvio Berlusconi
  • Le mille vite di Irene Pivetti

    Irene Pivetti, ora protagonista all'Isola dei FamosiIrene Pivetti, ora protagonista all'Isola dei FamosiDi Irene Pivetti molti ricorderanno i tailleur austeri e i capelli ricci mentre stava seduta sullo scranno della Presidenza della Camera, a metà anni Novanta: eletta nelle fila della Lega Nord di Umberto Bossi, con i suoi 31 anni Irene Pivetti ottenne il record di più giovane Presidente della Camera, ruolo che ricoprì dal 1994 al 1996 durante il primo governo Berlusconi.

    Ma Irene Pivetti ne ha vissute, di carriere. Prima della politica ci sono stati il giornalismo e la consulenza editoriale per le riviste L'Indipendente e L'Italia settimanale, prima di approdare in qualità di responsabile alla Consulta Cattolica della Lega Lombarda poi divenuta Lega Nord, dove comincerà la sua attività politica. In realtà diverrà giornalista professionista solo nel 2006 e riceverà persino il Premio Nazionale Alghero Donna di Letteratura e Giornalismo nella XII edizione.

    La Lega le dà la fama politica e poi la espelle nel 1996 per i contrasti sull’idea della secessione padana; Irene Pivetti non molla e

    Continua »di Le mille vite di Irene Pivetti
  • (AGI) - Milano, 26 mar. - Silvio Berlusconi verserebbe "bonifici sistematici" a una decina di ragazze che non sono indagate nel procedimento Ruby ter.(AGI) - Milano, 26 mar. - Silvio Berlusconi verserebbe "bonifici sistematici" a una decina di ragazze che non sono indagate nel procedimento Ruby ter.Lucio Battisti cantava “dieci ragazze per me posson bastare” pur di vendicarsi di una donna che lo aveva rifiutato, ma il parallelo per Silvio Berlusconi rischia di essere estremamente pericoloso. Il ragioniere Giuseppe Spinelli che ha in gestione le casse della villa di Arcore è stato interrogato il 20 febbraio scorso dalla Procura di Milano quale persona informata dei fatti nell’ambito del processo Ruby-ter e ciò che è emerso potrebbe mettere ulteriormente nei guai l’ex Cavaliere.

    Giuseppe Spinelli ha svelato che esistono una decina di ragazze, non indagate nel processo ma delle quali avrebbe fornito i nominativi, alle quali verrebbero versati sistematicamente cifre tra i 1500 e i 2500 euro mensili. Si tratta di giovani donne che avrebbero partecipato alle cosiddette “cene eleganti” di Palazzo Grazioli e Villa San Martino in passato.

    Tra i nomi consegnati dal ragionier Spinelli figurano Maria Letizia Cioffi (2500 euro), già intercettata un centinaio di volte nelle telefonate con

    Continua »di Dieci ragazze per un bonifico: Silvio Berlusconi nei guai
  • Gemelle De Vivo aprono un centro estetico?

        Caso Ruby, Imma De Vivo: Facevamo solo un trenino allegro, senza sesso Caso Ruby, Imma De Vivo: Facevamo solo un trenino allegro, senza sessoLe gemelle De Vivo tornano all'attacco, e lo fanno annunciando l'apertura di un centro estetico. È la bomba dell'ultima ora lanciata da Dagospia, che lascia il dubbio circa le fonti della notizia: «Non dite al Banana che le gemelle De Vivo dicono in giro che stanno aprendo un centro estetico grazie ai loro lavori “in azienda”». Dove Banana sta per Silvio Berlusconi e dove per gemelle si intendono Eleonora e Imma De Vivo, le due trentatreenni napoletane indagate nel caso Ruby, entrambe sia papi-girls che olgettine. I loro nomi apparvero sulle testate italiche per la prima volta nel 2010, quando scoppiò il caso bunga-bunga («ad Arcore durante le serate facevamo anche un ‘trenino‘ cantando ‘pe-pe-pe-pe-pè»), ma i loro volti divennero noti già nel 2008, quando parteciparono all'Isola dei Famosi.

    E sebbene il reality, allora presentato da Simona Ventura, non ci ha risparmiato immagini delle due giovani in bikini succinti, a fare scalpore fu l'accusa di Ambra Battilana, ex Miss Piemonte,

    Continua »di Gemelle De Vivo aprono un centro estetico?
  • Antonio Razzi: «Sgravi per chi va in palestra»

    Antonio RazziAntonio RazziIl bello di Antonio Razzi è che riesce ad apparire caricaturale anche anche quando presenta un'interrogazione parlamentare apparentemente sensata. Il senatore di Forza Italia è tornato agli onori della cronaca per aver fatto una proposta al Ministro della salute Beatrice Lorenzin: meno sgravi per tutti i frequentatori di palestre. Nell'atto pubblicato l'11 marzo, dopo una lunghissima premessa sul siginificato di fit e fitness, Razzi arriva al nocciolo della questione: «L'attività di fitness significa, dunque, maggiore attenzione per le condizioni di salute e di benessere dell'individuo. Sarebbe, quindi, auspicabile, che i cittadini venissero stimolati, con agevolazioni economiche, nella pratica dello sport; una maggiore attenzione alla salute dei cittadini significherebbe minori spese e quindi un risparmio in termini di costi sanitari a carico delle strutture assistenziali nazionali».

    In Europa, sostiene Razzi, incentivare i cittadini sportivi è una pratica diffusa. Un modello

    Continua »di Antonio Razzi: «Sgravi per chi va in palestra»
  • Noemi LetiziaNoemi LetiziaFesta grande nella ad Arcore, nella Villa di Silvio Berlusconi. Ma stavolta nessun festino "piccante", anzi: ad allietare la residenza dell'ex premier, la celebrazione del battesimo di Valerio, il secondo figlio di Noemi Letizia, la ragazza con la quale Silvio Berlusconi si fece immortalare in occasione del suo 18esimo compleanno in un locale di Casoria, nel napoletano.

    Era il 27 aprile 2009 e l'allora - ancora - presidente del Consiglio si trovava a festeggiare la maggiore età di questa ragazza sconosciuta a tutti, ma non a lui. Quella foto fu l'inizio della lunga vicenda che vide coinvolto il leader di Forza Italia nello scandalo di Ruby e di altre storie. La stessa Noemi Letizia, in un'intervista, ammise di essere la confidente di Berlusconi, che chiamava amorevolmente "papi". Fu la goccia che fece traboccare il vaso e portò alla richiesta di divorzio da parte di Veronica Lario, moglie di Berlusconi, quando il settimanale Oggi rivelò l'esistenza di foto e video di questa biondina,

    Continua »di Silvio Berlusconi fa da padrino al figlio di Noemi Letizia
  • Come abituarsi a leggere

    Comprendere e conquistare il piacere di leggere non è affatto difficile: ecco alcuni trucchi per guadagnare il tempo per un buon libro

    L'Italia è uno dei paesi più pigri nel consumo di libri, in cui anche i lettori forti stentano a conservare l'abitudine di leggere più di un volume all'anno. Tornare a leggere e far sì che questo diventi un appuntamento fisso, non è impossibile. In occasione dell'iniziativa World Book Day, ecco qualche trucco per coltivare l'amore per la lettura.

    UN BUON LIBRO. Leggere è bello sì, ma solo se avete un buon libro. Pagine troppo difficili, argomenti troppo complicati possono scoraggiare e da lì ad abbandonare l'oscuro volume, il passo è davvero breve. Quindi scegliete con cura cosa portarvi in poltrona.

    TEMPO. Procrastinare è un'abitudine tanto brutta quanto il non leggere, e spesso vanno a braccetto. Fissate un momento della giornata in cui siete sicuri di avere dai 5 ai 15 minuti per leggere: durante la colazione, mentre viaggiate verso il lavoro o prima di andare a dormire. Individuare questi momenti da destinare alla lettura, renderà l'appuntamento costante e piacevole.

    PORTA UN LIBRO

    Continua »di Come abituarsi a leggere

Impaginazione

(1.025 articoli)