• "Se fossi Presidente": Simona Ventura intervista Giancarlo Magalli in esclusiva

    Nel 1988 la lanciò nel mondo della televisione, oggi la conduttrice chiede a Giancarlo Magalli cosa farebbe se fosse Presidente della Repubblica

    #MagalliPresidente è uno degli hashtag più popolari delle ultime settimane. Nella corsa al Quirinale, mentre dal blog di Beppe Grillo la rete eleggeva Ferdinando Imposimato come candidato per il Colle, un'altra parte del web portava il nome di Giancarlo Magalli in vetta alle Quirinarie de Il Fatto Quotidiano il nome di Giancarlo Magalli si è fatto strada, conquistando oltre 17.000 voti. Simona Ventura ha voluto intervistare l'uomo che aggrega intorno a sé un largo consenso e che, nel lontano 1988, la volle come valletta nel programma "Domani Sposi", lanciandola nel mondo dorato della tv italiana.

    I 5.000 amici che Giancarlo Magalli gestisce dal suo account Facebook personale hanno dato il via a un movimento virale che ha portato il suo nome in vetta alle Quirinarie de Il Fatto. Ma lui al Colle porterebbe Walter Veltroni "perché è un amico[...] lo conosco da bambino, andavamo a mangiare la pizza insieme. [...] Sarebbe l'unico presidente di cui sarei amico".

    Tuttavia se potesse avere

    Continua »di "Se fossi Presidente": Simona Ventura intervista Giancarlo Magalli in esclusiva
  • Gli eventi di Charlie Hebdo hanno sconvolto l’Europa, e destato il coinvolgimento in prima persona di milioni di persone, al grido di “Je suis Charlie”. In particolare, #jesuischarlie ha letteralmente spopolato sui social network, Facebook e Twitter, divenendo l’hashtag più seguito e partecipato del momento.

    Molti anche i VIP che hanno preso parte all’iniziativa, ribadendo l’importanza di un’opinione libera. E nella vastità delle espressioni di solidarietà, non potevano mancare gli epic fail. Ce ne regala uno, imperdibile, Marina Ripa di Meana, che su Twitter omaggia Charlie Hebdo fotografandosi con i suoi carlini, accompagnata da un cartello dove campeggia il motto dell’iniziativa.



    Peccato, però, che il francese della regina dei salotti televisivi non sia evidentemente dei migliori, e cada su un terribile “Je suise Charlie” (invece del corretto “Je suis”). A notarlo per prima è Selvaggia Lucarelli, che su Twitter bacchetta Ripa di Meana con un secco: “Dite a Marina Ripa di Meana che

    Continua »di Marina Ripa di Meana, foto coi carlini (e errore grammaticale) per Charlie Hebdo
  • ll fisico da urlo di Emma Marrone

    Emma Emma (KIKA) - Chili di troppo? Viso arrotondato? Girovita ammorbidito da qualche abbondanza? Niente di tutto questo!

    Nell’autoscatto di Emma Marrone si vedono solo addominali di ferro! Il fisico scolpito dell’artista salentina è sicuramente il risultato di un duro lavoro, che le permette di affrontare ore e ore di show live sul palcoscenico, davanti a migliaia di fan scatenati.


    Un tour che non accenna a fermarsi: dopo aver percorso tutta Italia, infatti, per Emma è giunto il momento di sconfinare e, dimenticata l’esperienza dell’Eurofestival, ad attenderla c’è un’altra sfida, questa volta in Spagna, Madrid. Qui, il 14 dicembre, la cantante si esibirà con David Bisbal.


    E non è tutto, perché per Emma, secondo molti insider, si sono già aperte le porte del Festival di Sanremo 2015, dove però non sarà una delle concorrenti, ma una delle due vallette. La bionda, ovviamente.

    L’annuncio è ormai imminente ma pare che la sua presenza sia ormai cosa certa. Emma, secondo voci di corridoio,

    Continua »di ll fisico da urlo di Emma Marrone
  • Daniela Santanchè e la svista su Twitter: “Basta #mosche”

    Un errore grammaticale è costato caro alla senatrice di Forza Italia

    Il bello della lingua italiana è che basta un accento per cambiare significato alle parole o una “e” mancata per stravolgere completamente il senso di una frase. È accaduto a Daniela Santanchè, che al posto di scrivere su Twitter “moschee”, plurale di moschea, ha scritto “mosche”, con tanto di hastag: «#mosche a Milano #nograzie. #forzaitalia consegna firme degli abitanti della zona». Tanto è bastato, una lettera scordata, per accendere l'ironia della rete e trasformare un tweet battagliero in un'uscita esilarante. Pure una battaglia contro le cimici non guasterebbe,“Le porto la racchetta elettronica. Rigorosamente cinese”, “Bella idea. E a chi le consegnate? Al calabrone capo?”, sono solo alcune delle battute ironiche in risposta al refuso della senatrice forzista, non nuova a strafalcioni.

     

    Tweet di Daniela SantanchèTweet di Daniela Santanchè

    Risale al 2012, infatti, il tweet che la consacrò a zimbello della rete per diversi giorni. All'epoca, il suo compagno Alessandro Sallusti venne processato e condannato per diffamazione a

    Continua »di Daniela Santanchè e la svista su Twitter: “Basta #mosche”
  • Niente foto per Enrico Letta a Palazzo Chigi

    Enrico Letta, niente foto a Palazzo ChigiEnrico Letta, niente foto a Palazzo Chigi

    Sulla parete dell'anticamera della Presidenza del Consiglio manca all'appello Enrico Letta. Un dettaglio che è passato inosservato finora per il semplice fatto che in pochi hanno accesso alla Sala Verde di Palazzo Chigi, ma che non è sfuggito all'occhio clinico di Massimo Gibelli, portavoce della segretaria generale della Cgil. Il collaboratore di Susanna Camusso, dopo l'incontro con i sindacati a Palazzo Chigi, ha immortalato le immagini incorniciate dei Presidenti del Consiglio e con un tweet si è domandato che fine avesse fatto la fotografia d'ordinanza di Letta. L'ultimo premier immortalato, infatti, è Mario Monti, che campeggia su quel muro accanto a Massimo D'Alema, Silvio Berlusconi, Romano Prodi, Giulio Andreotti e tutti i loro predecessori.

    Il grande assente è proprio l'ex premier del Pd, che non figura affatto tra le foto ufficiali dei Presidenti del Consiglio italiani: al suo posto c'è un appendiabiti. Eppure Letta si è dimesso da Presidente del Consiglio il 14 febbraio

    Continua »di Niente foto per Enrico Letta a Palazzo Chigi
  • forza italiaforza italiaVista la fortuna personale del suo fondatore, nessuno avrebbe potuto immaginare che la crisi politica di Forza Italia divenisse, a un dato punto, anche economica. Eppure così sembra essere, appurando che il portale forzasivlio.it, luogo d’incontro virtuale dei più fedeli berlusconiani, è stato oscurato per ingenti debiti.

    Il gestore di forzasilvio.it, la Speakage di Milano, è incorsa infatti per vie legali dopo aver riscontrato l’impossibilità di incassare fatture per 200mila euro, staccando contemporaneamente la spina al social network ufficiale di Forza Italia. Speakage spiega che per molto tempo ha atteso il saldo delle fatture emesse, ma in seguito si è vista costretta a ricorrere agli avvocati, inviando al partito una lettera nella quale intima così i suoi debitori: “Ove perdurasse il vostro inadempimento senza ulteriore avviso i siti telematici oggetti del contratto saranno spenti e i dati in essi contenuti saranno restituiti alla vostra organizzazione solo a fronte del pagamento

    Continua »di Il portale Forzasilvio.it oscurato, debiti per 200mila euro
  • Si è incrinato quello che sembrava un grande amore destinato a durare per sempre? Parliamo del rapporto tra Silvio Berlusconi e il cagnolino Dudù, oramai divenuto una star nazionale. 

    L'affetto tra il Presidente e il migliore amico dell'uomo ha campeggiato sulle pagine dei giornali anche più della sua relazione con Francesca Pascale, ma negli ultimi tempi, secondo voci vicine al Presidente di Forza Italia, sarebbe ben meno forte di quanto appare.

    È il quotidiano La Stampa, infatti, in un articolo intitolato “I nemici di destra di Silvio”, a rivelare che Berlusconi, in contraddizione con l’improvvisa fiammata animalista di alcuni mesi fa, avrebbe “preso a detestare Dudù e tutti i suoi simili: «Basta, non ne posso più di avere queste bestie in giro per la casa. Non è vero che gli animali mi piacciono, anzi a dirla tutta non mi son mai piaciuti»”, avrebbe detto. Sarebbero insomma finiti — o mai esistiti — i bei tempi in cui Dudù strappava un sorriso all’ex Cavaliere durante le visite di

    Continua »di Berlusconi detesta Dudù?
  • Roger, il canguro che ama i peluche

    Affettuoso, protettivo, ma anche incredibilmente forte: può un canguro essere ancora più affascinante di così? Dategli un peluche tra le zampe e vedrete...

    Molti bambini probabilmente hanno o hanno avuto il peluche di un canguro, ma quanti canguri possono dire di aver avuto un peluche tutto per loro? Roger può.

    Roger è il maschio alfa dominante di una comunità di canguri all'interno del Alice Springs Kangaroo Sanctuary in Australia. Si tratta di un animale estremamente protettivo, secondo il manager della struttura Chris Barnes, e questa immagine lo testimonia. Roger stringe affettuosamente il peluche di un coniglio, simbolo pasquale in molte parti del mondo. L'oggetto gli è stato regalato da un visitatore dello zoo.

    Secondo Barnes l'attitudine protettiva di Roger verso "le sue donne" non durerà ancora a lungo. Nel frattempo però l'animale lo affianca nelle riprese della serie Kangaroo Dundee, giunta ormai alla terza stagione. Ecco i due protagonisti mentre si fronteggiano, separati da un esile alberello.

    Barnes dice: "Ero molto felice che questo piccolo albero mi tenesse a distanza di sicurezza dal mio bellissimo e fortissimo maschio alpha

    Continua »di Roger, il canguro che ama i peluche
  • Il pinguino senza testa

    Una donna inglese ha immortalato questi uccelli mentre vagavano sulle spiagge delle isole Falkland

    Cosa fareste se vi trovaste davanti a un pinguino senza testa? Probabilmente c'è chi urlerebbe di terrore, prima di scappare a gambe levate e chi, come la fotografa inglese Sian Robertson, realizzerebbe alcuni scatti impagabili come quelli che state per vedere.


    Durante la sua permanenza nelle isole Falkland, la donna ha scorto questi bizzarri esemplari mentre faceva una gita a Berthas Beach e a Bleaker Island. L'artista londinese 28enne era andata a trovare suo marito, che abita nelle Falklands perché in servizio per la Royal Air Force inglese, quando ha incontrato le strane creature.

    Si tratta di esemplari gentoo e pinguini reali: la fotografa è riuscita a immortalarli mentre vagano sulla spiaggia apparentemente inconsapevoli del loro insolito aspetto. In realtà il fenomeno si spiega analizzando la struttura del loro collo: è presente un doppio snodo che li rende in grado di posizionare la propria testa in quella posizione, apparendo "decapitati". Di solito questo succede mentre sono

    Continua »di Il pinguino senza testa
  • Ci sono volte in cui la vita ci separa per sempre, ma anche occasioni in cui ci si unisce senza potersi più lasciare per un istante. Come Frank e Carolyn Le Munyon, ritratti insieme, in una camera d’ospedale, in questa foto postata su Reddit dal nipote Kelsey. L’immagine ha commosso immediatamente migliaia di navigatori del web, che l’hanno resa virale.

    Foto: RedditFoto: Reddit


    Frank e Carolyn sono sposati da oltre 60 anni, e hanno entrambi problemi di salute. A Frank, che ha 85 anni, è stato diagnosticato un Alzheimer, mentre Carolyn, che di anni ne ha 83, ha un tumore al quarto stadio. È lei la donna stesa sul letto, nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Freehold, in New Jersey, dove sta curando un’infezione, prima di tornare nuovamente in ospizio.

    Sempre al suo fianco, Frank le fa visita in ospedale senza mai mancare di un giorno, racconta il nipote, anche se Carolyn spesso non può che dormire. I due parlano per la gran parte del tempo della loro vita trascorsa insieme, e semplicemente vogliono

    Continua »di Frank e Carolyn, 60 anni sempre insieme: la loro foto commuove il web

Impaginazione

(1.025 articoli)