• Un sistema extrasolare come il nostro

    3 esopianeti orbitano intnor a Kepler-30Là fuori, al di là del sistema solare, ci sono altri sistemi solari, proprio come il nostro. Il modello deipianeti che girano attorno alla stella madreallineati, decisamente non è un'esclusiva di questo angolo di Spazio. La conferma arriva da uno studio pubblicato su Nature e condotto da Roberto Sanchis-Ojeda del Massachusetts Institute of Technology di Boston. Grazie ai dati raccolti dal satellite Kepler, i ricercatori hanno infatti scoperto che i tre esopianeti orbitanti attorno alla stella Kepler-30 sono allineati tra loro e con il proprio sole.

    Ecco le stelle dalla Stazione spaziale. Guarda le foto

    È un'informazione preziosa per comprendere la storia dei sistemi extrasolari. L'architettura del Sistema solare, infatti, rivela molto della sua evoluzione: dal momento che l'equatore del Sole e i piani orbitali dei pianeti sono quasi allineati, i ricercatori hanno praticamente la certezza che tutti i corpi si siano formati a partire da un unico disco di gas rotante.

    Quali misteri

    Continua »di Un sistema extrasolare come il nostro
  • Usain Bolt può farcela: i 100 metri in 9″,156

    Usain BoltSe Bolt potesse correre una gara perfetta in condizioni ideali potrebbe già oggi realizzare nei 100 metri un tempo di 9"156, invece del record di 9"58 di Berlino. Ecco come.

    Dovrebbe partire dai blocchi in 100 millesimi di secondo dallo start invece di 146 (—0,046 s). Poi, dovrebbe correre i primi 10 metri come alle Olimpiadi di Pechino, in 1"85 invece dei 1"89 (—0,04 s) di Berlino. Dopo i 25 metri dovrebbe andare oltre i 40 km/h, raggiungendo il picco di velocità tra i 60 e gli 80 m, con 44,72 km/h (12,42 m/s). Se alla gara ideale aggiungiamo 2 m/s di vento a favore (il massimo consentito; a Berlino era —0,088 m/s) e l'altura di Città del Messico (2.243 m) dove l'aria è più rarefatta (si guadagnano 0,25 s), Bolt potrebbe tagliare il traguardo in 9"156. (Corsa con la sedia, dito di ferro e gli altri sport più pazzi del mondo)

    E non è tutto: c'è una gara perfetta e c'è un atleta ideale per (quasi) ogni disciplina olimpica, e già quest'anno si potrebbero polverizzare decine di record.

    Continua »di Usain Bolt può farcela: i 100 metri in 9″,156
  • La Sardegna investe 140 mila euro sulla Santanché

    La Regione Sardegna investe sulla comunicazione e lo fa con un piano da 796 mila euro assegnati a circa una trentina tra società private, enti e associazioni e deciso dalla presidenza della giunta regionale presieduta da Ugo Cappellacci (Pdl). Tra le società beneficiarie figura l'azienda di Daniela Santanché, la Visibilia S.r.l., che si aggiudica la fetta più consistente, 141.200 mila euro, iva inclusa. Questo il testo della delibera: "Il progetto editoriale elaborato dal quotidiano Il Giornale per il tramite della Società Visibilia s.r.l. - in qualità di concessionaria esclusiva per la raccolta pubblicitaria nazionale della predetta testata - consistente nella pubblicazione di 6 inserti interamente dedicati alla Sardegna sui temi del turismo, ambiente, trasporti, economia, innovazione digitale e agricoltura, e di stanziare, a favore della Società Visibilia s.r.l. l'importo di € 141.200 IVA inclusa, a valere sul capitolo SC01.0446 della Presidenza". In altre parole, il compito della

    Continua »di La Sardegna investe 140 mila euro sulla Santanché
  • La battaglia tra gli ex An per il “tesoro” di partito

    Il Tar del Lazio ha dato ragione ai futuristi: il patrimonio degli ex An non finirà nelle casse della nuova Fondazione An. La battaglia tra le due fazioni - finiani vs una cricca di ex colonnelli guidati da La Russa, Gasparri, Matteoli, Alemanno e loro fedelissimi, primo fra tutti Franco Mugnai - si risolve quindi in un momentaneo blocco dei beni del partito: 55 milioni di euro in depositi bancari, più le partecipazioni in tre diverse società, due immobiliari e l'editrice del Secolo d'Italia. Il Giornale parla di un valore iscritto a bilancio di 6milioni di euro per le due immobiliari, che sarebbero però una cifra simbolica, perché i loro possedimenti ammonterebbero a quasi 70 immobili sparsi per tutta l'Italia, frutto dell'eredità decennale del Msi. Un patrimonio che non a caso sta provocando da mesi liti, ricorsi e accuse. L'episodio che fece più clamore fu quello della sede del partito di Trieste, dove vennero indebitamente presi dai pidiellini gli archivi storico e fotografico, le

    Continua »di La battaglia tra gli ex An per il “tesoro” di partito
  • Sopravvissuta alla strage di Denver dà alla luce un bambino

    Hugo Jackson Medley, il piccolo nato dalla coppia sopravvissuta alla strage di Denver
    Una notiza che dà speranza agli Usa, profondamente colpiti dalla strage di Denver: Katie Medley, 21enne sopravvissuta alla sparatoria, ha dato alla luce il suo bambino. La giovane era in sala quando James Holmes ha aperto il fuoco e con lei c'era anche il marito, Caleb Medley, ferito. Katie è stata più fortunata ed uscita illesa dal cinema.

    Katie Medley bacia il suo primogenitoIl marito è ancora ricoverato in ospedale per i traumi subiti nella sparatoria. E' stato sottoposto a tre interventi chirurgici ed è intubato, ma ha cominciato a respirare senza l'ausilio di macchinari e riesce a muovere le mani, abbastanza da stringere quelle di amici e parenti che fanno le congratulazioni al neo papà.

    Il parto indotto era già previsto per lunedì, e la coppia aveva programmato l'ultimo appuntamento prima di diventare genitori. L'occasione perfetta: l'uscita del nuovo Batman, un film che entrambi attendevano da tempo.

    Nei video qui sotto le immagini della neo mamma e dei famigliari, che si stanno già prodigando per raccogliere

    Continua »di Sopravvissuta alla strage di Denver dà alla luce un bambino
  • Simone Martini: Vittorio Sgarbi e l'"Annunciazione" del nuovo partito

    Simone Martini, AnnunciazioneSe non conosci Simone Martini, non sei degno di stare in Parlamento. Parola di Vittorio Sgarbi. Il vulcanico critico d’arte, che da anni passa da una mostra a un seggio comunale (fu sindaco di Salemi, comune poi sciolto per mafia, e tentò la corsa alle comunali di quest’anno a Cefalù ma fu considerato «incandidabile»), conosce il modo per capire se un politico è degno di questo nome, e soprattutto del seggio parlamentare: deve intendersi di storia dell’arte
    .
    È uno dei punti fermi del «Partito della Rivoluzione», questo infatti il nome scelto da Sgarbi per la sua nuova formazione politica, annunciata a Milano davanti a un gruppo di simpatizzanti (al solito, perlopiù signore ben ingioiellate). Dunque, tra i punti fondamentali del programma oltre al matrimonio omosex  - ma da vietare tra gli eterosessuali perché troppo banale - e al cambio dell’ora della campanella scolastica («meglio iniziare alle dieci del mattino che alle otto!»), spicca la capacità di saper ben governare.

    Considerati i

    Continua »di Simone Martini: Vittorio Sgarbi e l'"Annunciazione" del nuovo partito
  • Una medusa cyborg

    Un trasparente strato di silicone a otto petali che si anima e nuota ritmicamente come una medusa. Ecco cosa succede quando cellule di muscolo cardiaco di ratto vengono impiantate su una matrice artificiale e poi stimolate da una piccola scossa elettrica. L'opera è un'idea del professor Kit Parker dell'Università di Harvard, in collaborazione con il California Institute of Technology di Pasadena. Il lavoro è appena stato pubblicato su Nature Biotechnology e può rappresentare un nuovo modello per i pacemaker.

    Guarda le migliori invenzioni dell'ultimo anno.

    È stato proprio guardando i movimenti delle meduse al New England Aquarium di Boston che Parker ha pensato che la loro propulsione non è poi così diversa da quella di un cuore che pompa il sangue nel nostro organismo. Così è nata la piccola medusa cyborg, con lo scopo di testare in una struttura semplice lo sviluppo di una funzionalità applicabile poi al trattamento degli scompensi cardiaci.

    Avete mai sentito parlare di pesci robot?

    Continua »di Una medusa cyborg
  • I dinosauri si prendevano cura dei cuccioli

    In Camerun, in un luogo tenuto segreto per evitare l'assalto dei contrabbandieri di fossili, è stato individuato uno dei più ricchi e rilevanti giacimenti di impronte di dinosauri al mondo, dal quale si può osservare che anche i giganti della preistoria si prendevano cura dei loro cuccioli. (Dai dinosauri agli uccelli: ecco come si sono evoluti)

    Nel numero di agosto di Focus, un reportage esclusivo documenta il ritrovamento di orme di predatori bipedi della stessa taglia dei velociraptor o di altri carnivori come il carcorodontosauro, uno dei più grandi predatori terrestri mai esistiti, lungo 12 metri e pesante 8 tonnellate.

    dinosauri-1_711666

    I dinosauri lasciarono le loro impronte sul fango 110 milioni di anni fa, nel cretaceo. È stato Aboudakari Abdoulaye, il sultano di Rey Bouba, nel nord del Camerun, a voler verificare il valore del ritrovamento e i paleontologi del Museo tridentino di scienze naturali, attraverso Focus, hanno confermato la rilevanza del giacimento con ben 11 piste diverse con le

    Continua »di I dinosauri si prendevano cura dei cuccioli
  • Il mistero della morte di Amelia Earhart

    Clicca per vedere altre foto - Amelia Earhart (AP)Clicca per vedere altre foto - Amelia Earhart (AP)


    Il 24 luglio 1897 nasceva Amelia Earhart, destinata a diventare una delle donne più famose nella storia dell'aviazione. Ma c'è un'altra data che ancora non trovo una spiegazione: quel 2 luglio 1937, quando Amelia Earhart scompare dai radar.

    Clicca per vedere altre foto - Una foto scattata nel 1993 al largo di Nikumaroro. Nell'ingrandimento quello che si crede essere il relitto dell'aereo della Earhart.Clicca per vedere altre foto - Una foto scattata nel 1993 al largo di Nikumaroro. Nell'ingrandimento quello che si crede essere il relitto dell'aereo della Earhart.Il mistero che avvolge la scomparsa di Amelia Earhart compie quest'anno 75 anni. Era il 2 luglio del 1937 quando il veivolo su cui si trovava a bordo insieme al suo navigatore Frederick J. Noonan scomparve misteriosamente dai cieli sopra il Pacifico. Da allora non si ebbero tracce dell'aviatrice americana e ebbe inizio uno dei gialli che più colpì l'immaginario collettivo americano.

    Clicca per vedere altre foto - Il sommergibile robot usato nelle ricerche dal TIGHARClicca per vedere altre foto - Il sommergibile robot usato nelle ricerche dal TIGHAREra partita solo venti giorni fa la spedizione della Tighar (Group Of Historic Aircraft Recovery) guidata da Richard Gillespie verso l'atollo Nikumoro, al largo delle coste dell'arcipelago delle Hawaii, dove nel 1940 venne ritrovato lo scheletro di una donna e da cui partirono le ricerche della Marina Americana. Ma la spedizione ha già fatto ritorno senza successo. Continua »di Il mistero della morte di Amelia Earhart
  • James Holmes, cosa (non) è successo a Denver

    Usa, killer Denver compare in aula: capelli rossi e sguardo persoUsa, killer Denver compare in aula: capelli rossi e sguardo persoJames HolmesJames Holmes, il killer di Aurora, è in attesa di essere ascoltato dal giudice per la sua prima udienza dopo l'arresto. Dal momento della strage, avvenuta venerdì sera, il giovane 24enne è in cella di isolamento e sotto stretta sorveglianza per evitare che si suicidi. Sulla tragedia e il suo autore sono circolate numerose notizie, molte delle quali sui social network e rivelatesi poi delle bufale.

    Il killer era travestito da Bane, il cattivo di Batman: falso. La notizia è apparsa unicamente sulle testate italiane, ma non ha alcun fondamento né fonte. Quel che è noto è che indossava una maschera antigas, quasi un'ovvietà visto che prima di sparare all'impazzata sulla folla ha buttato delle bombe fumogene.

    James Holmes, entrando nella sala prima di sparare, avrebbe urlato "Io sono Joker" (un altro cattivo della saga): notizia inesatta, forse dovuta ad una traduzione errata. Secondo le dichiarazioni del commissario di polizia Ray Kelly avrebbe de di essere Joker.

    Era vestito come Joker:

    Continua »di James Holmes, cosa (non) è successo a Denver

Impaginazione

(1.025 articoli)