Il blog di Focus
  • Gli animali parlano tra loro: tradotta la lingua delle galline

    (Adnkronos)Passare dalle parti di un allevamento di polli è una esperienza assordante. La voce è lo strumento principale con cui gli uccelli si esprimono, producendo varie vocalizzazioni a diversi volumi e ritmi, a seconda delle circostanze. Al punto che gli esperti di avicoltura riescono a individuare lo stress provato dalle galline, proprio in base ai loro versi. (Polli, piccioni e altri spettacolari pennuti nelle foto di Andrew Zuckerman)

    Tenere in conto il benessere degli animali è una attenzione recente. Dopo le denunce sulle gabbie troppo affollate, i becchi strappati, le ali tagliate, molte cose stanno cambiando. Da gennaio 2012 l'allevamento in batteria è vietato, anche se l'Italia deve ancora adeguarsi alle norme.
    Nel nostro Paese vengono più allevati di 50 milioni di capi, ma sono ancora pochi quelli su terra.
    In Georgia, dove l'industria avicola è una dei più importanti motori dell'economia locale, c'è uno dei dipartimenti universitari più avanzati del settore, il Department of Poultry

    Continua »di Gli animali parlano tra loro: tradotta la lingua delle galline
  • Venere passa davanti al sole il 5 giugno 2012, evento rarissimo

    Venere passa davanti al Sole, l'ultimo avvistamentoNon prendete impegni martedì sera, il prossimo 5 giugno: dopo la superluna della scorsa settimana (guarda qui le foto più belle) il cielo ci offrirà infatti uno spettacolo rarissimo e unico nel suo genere. Potremo assitere a una parziale, anzi parzialissima, eclissi di Sole causata dal transito di Venere davanti alla nostra Stella. Ciò che si vedrà sarà un minuscolo puntino nero che si muoverà attraverso il disco solare. (La magia delle ombre in 15 foto)

    L'evento, che a prima vista potrebbe sembrare banale e insignificante, è in realtà molto particolare dal punto di vista astronomico. Prima di tutto per la sua frequenza: questi transiti si manifestano due volte ogni secolo, a 8 anni di distanza uno dall'altro. L'ultimo si era verificato nel 2004. E poi per l'importanza storica: nel XVIII secolo astronomi ed esploratori avevano organizzato imponenti spedizioni in ogni parte del globo per osservare i transti avvenuti nel 1761 e nel 1769. L'obiettivo degli scienziati dell'epoca era

    Continua »di Venere passa davanti al sole il 5 giugno 2012, evento rarissimo
  • A digiuno da 86 milioni di anni

    Il ricercatore Hans Roy al lavoroSe siete tra coloro che non possono fare a meno di mangiuchiare qualcosa tra un pasto e l'altro, sappiate che esistono creature capaci di sopravvivere praticamente senza mangiare per 86 milioni di anni. (I modi più strani per dire "buon appetito")

    Si tratta di una famiglia di batteri recentemente scoperti da un team di ricercatori danesi nel corso di alcune trivellazioni sul fondo del Pacifico.
    E' una zona quasi del tutto priva di sedimenti, dove non arriva nemmeno il plancton morto perchè si dissolve prima di toccare il pavimento oceanico. Secondo le stime di Hans Roy e dei suoi colleghi da queste parti la velocità di stratificazione sul fondo marino è di circa 1 mm ogni 1000 anni.
    Gli scenziati hanno estratto campioni da questa terra di nessuno trivellando per 30 metri sotto al pavimento oceanico, prelevando quindi "carote" di materiale depositatosi circa 86 milioni di anni fa. (Ecco cosa mangeremo nel 2050)

    In questo terriccio preistorico i ricercatori della Aarhus University hanno

    Continua »di A digiuno da 86 milioni di anni
  • Come fanno gli animali a svegliarsi dal letargo?

    Palle-Jooseppi, un orso bruno maschio, esce dalla tana dove ha trascorso il letargo nel Ranua Zoo in FinlandiaIl risveglio dipende dal variare della lunghezza delle giornate e dall'aumento della temperatura esterna; ogni specie ha una temperatura critica di risveglio, che riflette le condizioni ambientali (clima e umidità locali).(Sonni bestiali: quando gli animali dormono)

    Il risveglio dura da 1 a 6 ore e avviene generalmente in due fasi: la prima, detta "termogenesi senza brivido", consiste nel riscaldare e rifornire di ossigeno il torace, la testa, il cuore, la colonna vertebrale e il cervello "bruciando" le riserve di grasso accumulate nel tessuto adiposo presente nella zona del collo e delle spalle. (Cani alla riscossa: le più buffe pose del miglior amico dell'uomo)

    La seconda, la "termogenesi con brivido", serve a riscaldare tutto il corpo generando brividi muscolari attraverso la secrezione di ormoni (i corticosteroidi prodotti dalle ghiandole surrenali e l'insulina secreta dal pancreas), che accelerano il risveglio.

    I brividi, contrazioni muscolari involontarie che non producono

    Continua »di Come fanno gli animali a svegliarsi dal letargo?
  • Ecco come si è verificato il terremoto in Emilia Romagna

    Ma come, un terremoto in Pianura Padana? Si è del tutto possibile.
    Il terremoto del 5.9° Richter che si è verificato a Mirandola, tra Parma e Ferrara, rientra chiaramente nella fase evolutiva della geologia del luogo. L'evoluzione geologica dell'Appennino emiliano-romagnolo, che si estende anche sotto la pianura, nascosto da depositi di sedimenti portati dal Po e dai fiumi ad esso affluenti si inquadra all'ultimo dei grandi fenomeni geologici che ha portato anche alla nascita di una parte delle Alpi. (Le nubi del terremoto: come si formano, cosa sono)


    L'Appennino è una catena a "falde", ossia composta da grandi pieghe che hanno coinvolto potenti pacchi di strati, che si è formata in un arco di tempo che dal Cretaceo, ossia da un centinaio di milioni di anni, si spinge fino ai nostri giorni. In questo arco di tempo vi è stato in atto la collisione tra due blocchi di crosta terrestre (o meglio di litosfera): tra quella cioè, che viene chiamata zolla europea (o sardo-corsa), e la piccola

    Continua »di Ecco come si è verificato il terremoto in Emilia Romagna
  • Una risonanza magnetica ci dirà se ingrasseremo

    Vi piacerebbe sapere come evolverà la vostra vita amorosa nei prossimi mesi o come sarà la vostra silouhuette quest'estate? No, non vi serve una cartomante: è suffciente una risonanza magnetica. Un team di ricercatori dell'Università di Dartmouth, negli Stati Uniti, è infatti riuscito per la prima volta a mettere in relazione i risultati di un esame diagnostico con i probabili comportamenti futuri di un individuo.
    Bill Kelley e i suoi colleghi hanno sottoposto a risonanza magnetica funzionale il cervello di alcuni volontari e hanno analizzato l'attività del nucelo accumbens, una zona dello striato presente in entrambi gli emisferi che si attiva in caso di emozioni o sensazioni positive.(I misteri della mente e del cervello in 10 foto)

    Gli scienziati hanno mostrato alle loro cavie umane, tutti studenti e studentesse del college, le immagini di piatti particolarmente appetitosi alternate ad immagini ad alto contenuto erotico e hanno registrato di volta in volta l'attività all'interno

    Continua »di Una risonanza magnetica ci dirà se ingrasseremo
  • Repellente per squali, scoperto il segreto

    Una grande squalo bianco passa a poca distanza da una gabbia di osservazione, al largo di Cape Town. Gli attacchi degli squali, incubo dei bagnanti e dei surfisti di tutto il mondo, potrebbero presto diventare un ricordo. (I surfisti più spettacolari in questa gallery mozzafiato)

    Eric Stroud, un chimico americano, dopo anni di ricerche è infatti riuscito e mettere a punto un sistema totalmente innocuo non solo per tenere questi predatori lontano dalle spiagge, ma anche per evitare che rimangano intrappolati nelle reti e negli ami utilizzati per la pesca di tonni, spada e altre prelibatezze destinate alle nostre tavole.
    L'interesse di Stroud per i sistemi antisqualo risale al 2001, un anno particolarmente funestato dagli attacchi di questi grandi predatori. Da allora il chimico ha iniziato ad ospitare, nella cantina della sua abitazione del New Jersey, diversi squali di piccole dimensioni in speciali vasche di osservazione: in questo modo ha potuto studiarne il comportamento, le abitudini alimentari e i movimenti. (Sei ancora convinto che gli squali siano cattivi? Guarda questo come

    Continua »di Repellente per squali, scoperto il segreto
  • I suoni del gusto

    I nostri sensi sono sempre in contatto fra di loro e le loro interazioni sono frequenti e misteriose e, come dimostra una recentissima ricerca di Alfredo Fontanini, un ricercatore italiano presso il dipartimento di Neurobiologia e Comportamento alla State University di New York, le interazioni tra le diverse zone del cervello che si accendono nell'attesa del cibo sono estremamente complesse. Per adesso gli studi hanno scoperto cosa accade nei circuiti gustativi dei ratti, ma i risultati sono in perfetto accordo con quello che si crede succeda anche nell'uomo. (A proposito di cibo: ecco i ristoranti più strani del mondo)
    Dopo aver insegnato agli animali a premere una leva dopo un suono che annunciava il cibo, e aver somministrato qualche goccia di liquido contenente uno di quattro composti (saccarosio, sale da cucina, acido citrico, chinino), i ricercatori hanno controllato che cosa accade in due zone del cervello: la corteccia gustativa e l'amigdala. (Anatomia del gusto:

    Continua »di I suoni del gusto
  • Great Pacific Garbage Patch oceano di rifiuti

    Una 'chiazza' di rifiuti plastici nel PacificoImmaginate una discarica grande più di due volte l'Italia, riempita con ogni tipo di pattumiera possibile e immaginabile. Fatto? Perfetto. Ora immaginatela mentra galleggia nel bel mezzo del Pacifico. No, non è un film dell'orrore a tema catastrofico ambientale, ma una sommaria descrizione del Great Pacific Garbage Patch, meglio nota come l'Isola dei Rifiuti, un immenso ammasso di plastica e immondizia varia accumulato dalle correnti marine tra la California e le isole Hawaii.  (Scopri la sua storia in questo multimedia)
    Considerata da anni una delle più grandi minacce all'ecosistema oceanico, questa incredibile discarica galleggiante non solo non accenna a ridursi, ma secondo le ultime ricerche si sta addirittura espandendo. (Guarda i bidoni dell'immondizia più strani del mondo)
    Lo affermano gli oceanografi dello Scripps Institute in un articolo pubblicato sull'ultimo numero di Biology Letters. Secondo i ricercatori l'aumento della massa di immondizia galleggiante sta mettendo in

    Continua »di Great Pacific Garbage Patch oceano di rifiuti
  • 645404main_spacex-rocketonside_690831Se tutto andrà come previsto, il prossimo 19 maggio la corsa allo spazio entrerà in una nuova era. I tecnici della NASA e di Space Exploration Technologies stanno infatti ultimando le operazioni per il secondo volo di collaudo di Dragon, il cargo spaziale di nuova concezione che verrà utilizzato per il trasporto di uomini e attrezzature verso la Stazione Spaziale Internazionale.
    Si tratta di una vera rivoluzione, non solo tecnologica ma anche economica, poiché Dragon sarà il primo vettore privato a raggiungere la ISS: Space Exploration Technologies nel 2009 si è infatti aggiudicata per 1,2 miliardi di euro l'appalto indetto dalla NASA per la costruzione della navetta. Da non perdere: la fotostoria dello Shuttle

    E a guardarla bene, Dragon sembra quasi un ritorno agli anni '60: si tratta infatti di una capusula simile a quella utilizzata nelle missioni Apollo, che per essere portata in orbita ha bisogno di un razzo — il Falcon 9, sviluppato dalla stessa SpaceX - e che rientra sulla

    Continua »di Pronto al decollo il primo traghetto spaziale privato

Impaginazione

(564 articoli)
Ricerca