Il blog di Focus

Completato il primo triathlon nello spazio

Sunita Williams (Nasa)Essere la seconda donna al mondo ad assumere il comando della ISS evidentemente non le bastava. Per vivacizzare il suo soggiorno sulla base orbitante l'astronauta statunitense Sunita Williams, un po' in ritardo rispetto alle manifestazioni olimpiche, ha deciso di cimentarsi con il triathlon. Non esattamente una passeggiata sulla Terra, figuriamoci in condizioni di microgravità.

C'è anche chi sulla ISS fa curiosi esperimenti scientifici: guarda il video

Un'attrezzatura speciale. La Williams, 47 anni appena compiuti, ha portato a termine l'impresa utilizzando al meglio l'equipaggiamento a bordo: una cyclette per la pedalata, un tapis roulant per la corsa e un attrezzo per allenare la resistenza che funziona più o meno come una macchina per il sollevamento pesi, ma in assenza di peso. Quest'ultima è servita per simulare la fatica che richiede la frazione del nuoto, visto che di piscine in orbita ancora non ce ne sono.
Per coprire 29 chilometri di pedalate, 6,4 di corsa e 0,8 di nuoto l'astronauta ha impiegato un'ora, 48 minuti e 43 secondi. Un tempo di tutto rispetto considerando che il record olimpico femminile su distanze maggiori (40 chilometri in bicicletta, 10 di corsa e 1,5 a nuoto) è di 1:58:27.66. La "palestra" della ISS, dotata di cinghie per ancorare i cosmonauti all'attrezzo e non farli fluttuare a mezz'aria, è normalmente usata per contrastare gli effetti che la microgravità ha sul corpo umano.

Sei mesi nello spazio e torni più vecchio di 40 anni
Ma c'è anche chi nello spazio smette di invecchiare

La donna dai mille record. L'evento si è svolto in contemporanea anche a terra, a Malibu (California): 3.350 atleti hanno gareggiato per raccogliere fondi da destinare in beneficienza. La Williams è comunque abituata a stupire: tra i suoi personali traguardi annovera i record femminili per la più lunga permanenza sulla ISS (195 giorni consecutivi), il maggior numero di passeggiate spaziali (6) e il tempo più lungo trascorso in attività extra veicolari (44 ore e due minuti). Per non farsi mancare nulla, nel 2007 ha partecipato, dallo Spazio, alla maratona di Boston correndo per 4 ore e 24 minuti. Mentre deve forse averle dato un po' fastidio essere stata "solo" la seconda donna al comando della ISS: in questo è stata preceduta dalla connazionale Peggy Whitson.

Tutto quello che vorresti sapere sulla Stazione Spaziale Internazionale

Ricerca

Le notizie del giorno