Il blog di Focus

Perchè la zebra ha le strisce?


Le strisce della zebra sono uno dei più inspiegabili misteri della natura. A cosa servono? Quale vantaggio evolutivo hanno offerto agli animali che le avevano? Le risposte a queste interrogativi possono essere diverse.

Secondo alcuni zoologi le strisce sono una forma di mimetismo che renderebbe la vita più difficile ai predatori, in quanto ogni volta che un branco di zebre fugge a ranghi serrati, gli assalitori finirebbero per non distinguere altro che una massa rigata dai contorni indefiniti.(Zebre, leoni e altre meraviglie africane: vieni a scoprirle)

Altre teorie ipotizzano che l'alternanza di bianco e nero possa regolare l'assorbimento della luce del sole e quindi la temperatura del corpo, o che le strisce servano come "carte d'identità" individuali.(Non solo Zebre: alla scoperta del Madagascar)
La teoria più innovativa è stata invece formulata da Jeffry Waage, un entomologo inglese il quale sostiene che le strisce delle zerbre sarebbero una forma di difesa dalle mosche tse-tse.
Questi insetti sono infatti muniti di occhi sfaccettati, meno adatti di quelli dei vertebrati a percepire forme e immagini in prospettiva: ai loro suoi occhi, le strisce del manto della zebra non rappresentano nulla. (In picchiata sul Kenya con una maestosa aquila pescatrice: un incredibile video in soggettiva)

La teoria di Waage sembra confermata dal fatto che mentre gli altri grossi animali della savana hanno sviluppato una sorta d'immunità fisiologica, questa è invece assente nelle zebre. Queste ultime sono però la specie meno affetta dalla malattia del sonno trasmessa dalla mosca tse-tse. (Vieni a conoscere gli insetti più curiosi)

Foto Siddhi

Ricerca

Le notizie del giorno