Foto Blog
  •  

    Silvio Berlusconi corre ai ripari in vista del probabile flop delle prossime elezioni nominando Maria Rosaria Rossi tesoriera di Forza Italia al posto di Sandro Bondi. Pare, infatti, che amministrative, regionali ed europee saranno un bagno di sangue, per il neo rinato partito: assegnare al braccio destro dell'ex Cav le questioni amministrative e finanziare di FI equivale ad un'assicurazione sulla vita e sulla reputazione. Una mossa strategica, che permette a Berlusconi di mettersi al sicuro dalla quasi certa rivolta interna che succederà ai risultati elettorali. Non poteva che essere la Rossi, detta altresì "la badante" la detentrice di questo prezioso incarico: da segretaria ad assistente personale, fino a stretta confidente e migliore amica della fidanzata Francesca Pascale, la senatrice è da anni l'ombra di Berlusconi.

    Dai tempi delle cene ad Arcore, la Rossi è onnipresente nella vita del leader forzista, ne detiene i segreti, conosce i suoi vizi ed è la sua più fidata

    Continua »di Maria Rosaria Rossi tesoriera di Forza Italia al posto di Bondi
  • Noah, 7 anni

    La lotta contro il cancro di Noah, un bambino americano di sette anni, è una delle classiche storie di speranza e coraggio che possono servire da simbolo e ispirazione a chi ha seri problemi di salute o ha parenti che stanno affrontando il  lungo calvario di terapie, cure e visite mediche che la diagnosi di un tumore comporta.

    All’età di soli 4 anni, a Noah fu diagnosticata una forma particolarmente aggressiva di AML, una leucemia che non gli avrebbe lasciato molto tempo da vivere: si parlò addirittura di un misero 50% di possibilità di sopravvivenza e di un’ipotesi di pochi mesi di vita. Una mazzata per i genitori del bambino, che decisero di tentare il tutto per tutto con le cure messe a disposizione del Children’s Cancer Center del Batson Children's Hospital di Jackson, nello stato americano del Massachusetts.

    Le terapie mediche hanno funzionato e Noah, dai pochi mesi vita rimasti, è passato ad un anno, poi a due, fino a sconfiggere del tutto la malattia. La sua storia e la sua

    Continua »di Noah, bambino sopravvissuto al cancro: la foto simbolo
  • La lotta contro il cancro di Noah, un bambino americano di sette anni, è una delle classiche storie di speranza e coraggio che possono servire da simbolo e ispirazione a chi ha seri problemi di salute o ha parenti che stanno affrontando il  lungo calvario di terapie, cure e visite mediche che la diagnosi di un tumore comporta.

    All’età di soli 4 anni, a Noah fu diagnosticata una forma particolarmente aggressiva di AML, una leucemia che non gli avrebbe lasciato molto tempo da vivere: si parlò addirittura di un misero 50% di possibilità di sopravvivenza e di un’ipotesi di pochi mesi di vita. Una mazzata per i genitori del bambino, che decisero di tentare il tutto per tutto con le cure messe a disposizione del Children’s Cancer Center del Batson Children's Hospital di Jackson, nello stato americano del Massachusetts.

    Le terapie mediche hanno funzionato e Noah, dai pochi mesi vita rimasti, è passato ad un anno, poi a due, fino a sconfiggere del tutto la malattia. La sua storia e la sua lotta

    Continua »di Noah, il bambino sopravvissuto al cancro: la foto simbolo
  • L'ultimo pasto dei condannati a morte

    Ricreare gli ultimi pasti dei condannati a morte, questa è l'originale idea di Henry Hargreave, un giovane fotografo di Brooklyn. Con estrema cura e dovizia di particolari ha riprodotto nel suo studio tutte le ultime cene (o pranzi) dei più famosi e pericolosi assassini prima della loro esecuzione. Lo vedete all'opera nel video qui sotto. Negli Stati Uniti sono 32 gli stati in cui vige la pena di morte e in alcune carceri i condannati hanno la possibilità di scegliere il pasto preferito, senza limiti di sorta. Lo "special meal" di Ronnie Lee Gardner, condannato per furto, rapimento e omicidio di due persone è stata una vera abbuffata: aragosta, bistecca, torta di mele, gelato alla vaniglia. Tutto consumato davanti alla proiezione della trilogia de "Il signore degli anelli". Venne ucciso dopo qualche ora da un plotone d'esecuzione il 18 giugno del 2010.

     

    L'ultimo pasto di R.L.Gardner: aragosta, bistecca, torta di mele, gelato alla vaniglia. E il Signore degli Anelli.

    Victor Feguer, detenuto in Florida e accusato di rapimento e omicidio, venne ucciso a 28 anni con un'iniezione letale il 15 marzo

    Continua »di L'ultimo pasto dei condannati a morte
  • Poveglia, in vendita l’isola maledetta di Venezia – FOTO

    L'isola di Poveglia è in vendita al miglior offerente. Lo ha stabilito lo Stato, che per fare cassa ha deciso di mettere all'asta l'isola dalle mille e più leggende da brividi. Situata a sud della costa di Venezia, lungo il canal Orfano, Poveglia è disabitata e inaccessibile ai turisti: per visitarla è necessario chiedere il permesso almeno 10 mesi prima. Sull'isola veneta si sprecano le leggende: la più popolare narra che sia infestata dai fantasmi delle vittime della Peste nera del XVI e un'altra, più recente, parla di un ospedale psichiatrico segreto dove venivano eseguite lobotomie. Quel che è certo è che Poveglia divenne tra il '600 e il '700 un lazzaretto a cielo aperto, dove venivano raccolti i cadaveri della peste e su cui venivano mandati in quarantena i contagiati. Si stima che in un secolo siano stati circa 100.000 i veneziani morti sull'isola e le prove starebbero tutte, fuor di metafora, sotto terra: pare che il terreno di Povaglia sia una miscela di cenere umana e ossa.

    Continua »di Poveglia, in vendita l’isola maledetta di Venezia – FOTO
  • Baby canguro spacciato per cucciolo di brontosauro, la bufala del web

    Cucciolo di canguro scambiato per brontosauroPer giorni è stata la notizia più condivisa dai social: un gruppo di scienziati ha dato vita ad un esemplare di brontosauro grazie alla clonazione. E per quanto possa sembrare assurdo, migliaia di persone hanno creduto alla bufala dell'anno. Ma veniamo ai fatti. Qualche giorno fa appare sul sito News-Hound la notizia che un gruppo di ricercatori britannici della John Moore University di Liverpool ha clonato con successo un Apatosaurus, meglio conosciuto come brontosauro. Gli scienziati avrebbero estratto il DNA dai fossili di Apatosaurus che sono conservati nel museo universitario di Scienze Naturali. Una volta prelevato il DNA, lo avrebbero iniettato nell'utero fertile di uno struzzo. A sostegno della notizia è apparsa una foto, in cui si vede un cucciolo appena nato rosa e rugoso dalle sembianze molto simili al leggendario animale preistorico. Nessuna fonte citata, nessun link che rimandasse alla pubblicazione dell'eclatante ricerca, solo alcune dichiarazioni di un tale dottor

    Continua »di Baby canguro spacciato per cucciolo di brontosauro, la bufala del web
  • Anziana muore durante la giocata perfetta a bridge

    Wendy Brown è morta sul colpo facendo ciò che più amava fare: giocare a bridge. Una mano da 29 punti che ha stroncato sul tavolo da gioco l'ottantenne, giocatrice incallita e player numero uno della Cornovaglia. "È morta facendo quel che più amava fare. Riesco ad immaginare il sorriso sul suo volto quando ha guardato le carte che aveva in mano. È un bel modo per andarsene, quando tutto è ormai stato fatto", ha dichiarato il figlio. Una morte perfetta, per lo meno per chi come Wendy ama i tavoli da gioco più di ogni altra cosa al mondo. In realtà pare che l'anziana signora non godesse di ottima salute e si sia ricamato più del dovuto sulle circostanze del suo malore fatale. Come l'amico Barrie Benfield, che ha confermato al Western Daily Press: "Ha giocato questa mano ed è morta sul colpo. Un colpo incredibile quello capitato a Wendy: non vedevo una mano da 29 punti da circa 18 anni. Credo che non abbia retto all'emozione".

    Oltre cinquant'anni di esperienza e il titolo di Premier Life

    Continua »di Anziana muore durante la giocata perfetta a bridge
  • Donna muore dopo un’iniezione di vaselina al seno

    La sua ossessione per l'aspetto fisico le è costato la vita. Sonia Perez Llanzon, una trentanovenne argentina, è morta dopo essersi iniettata della vaselina nel seno a causa di un coagulo di sangue formatosi nel polmone. La donna, il cui tentativo era quello di aumentare di volume il suo seno, ha fatalmente fatto entrare nel suo circolo sanguigno la vaselina, che le ha poi causato un'embolia polmonare qualche settimana più tardi: solo quando è arrivata in ospedale con difficoltà respiratorie i medici hanno scoperto che il coagulo di sangue aveva ormai raggiunto i polmoni. Julio Pla, responsabile del reparto di chirurgia all'ospedale di Santa Rosa, a 350 km da Buenos Aires, ha dichiarato: "La donna è arrivata all'ospedale con ferite ai seni. Inizialmente ha negato tutto, ma poi ha confessato di essersi iniettata vaselina. Non ho mai visto un caso come questo. Il corpo umano ha gli anticorpi per eliminare batteri e virus, ma nessun meccanismo contro questo tipo di sostanza." Pare che

    Continua »di Donna muore dopo un’iniezione di vaselina al seno
  • L’addio di un malato terminale di cancro agli animali del suo zoo

    E' stato un addio straziante e commovente, quello di Mario ai suoi animali. L'uomo, identificato solo come Mario, ha lavorato per una vita allo zoo olandese di Rotterdam e ha voluto salutare per l'ultima volta i suoi amati animali. Malato terminale di cancro, ha potuto dire addio ai suoi amici sdraiato su un letto all'interno dello zoo grazie ai fondi raccolti in un'asta benefica organizzata da Kees Veldboer, fondatore e direttore di Ambulance Wish Foundation. Come si vede nel video, la fondazione si occupa di realizzare gli ultimi desideri dei malati: consente loro di trovarsi esattamente dove vogliono essere, visitare i luoghi che amano per un'ultima volta e stare vicini agli affetti più cari prima di morire. Che si tratti della famiglia, di una partita di baseball o degli animali di cui ci si è occupati per tutta la vita.

    "Il suo volto si è illuminato. È bello vedere che questi animali lo riconoscono", si legge sul giornale olandese Algemeen Dagblad. Il momento più commovente è

    Continua »di L’addio di un malato terminale di cancro agli animali del suo zoo
  • MateoMateo potrà continuare a vivere. Il bimbo spagnolo di 10 mesi, affetto da leucemia mielomonocitica giovanile da quando aveva pochi mesi di vita, ha trovato un donatore di midollo. Lo ha confermato il padre, Eduard Schell, con cui Yahoo! España ha mantenuto i contatti: "Non ci sono parole: siamo molto felici, e non solo noi, perché ci sono molte persone che si sono mobilitate e che ci speravano. Mi piacerebbe conoscere il donatore, ma non posso perché il procedimento è anonimo". Quando parlammo del caso di Mateo, il piccolo aveva solo tre mesi e l'1% di possibilità di trovare un donatore compatibile. All'epoca della scoperta della terribile malattia, i genitori del bambino si sono mobilitati immediatamente tramite i social (l'hashtag #M4M è diventato in pochi giorni trending topic) e un sito per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza della donazione. Il passaparola è diventato virale al punto che i centri di donazione d'organi hanno avuto un'affluenza incredibile e i

    Continua »di Mateo, bimbo affetto da leucemia trova un donatore di midollo

Impaginazione

(363 articoli)