Foto Blog


  • È divenuta virale provocando la commozione di molti utenti del web, questa bellissima foto che ritrae una donna affetta dal cancro al seno mentre allatta il suo neonato. L’immagine, scattata dalla fotografa Kate Murray è stata condivisa, solo su Facebook, ben 100mila volte.

    Murray ha postato la foto sul suo profilo Facebook lo scorso venerdì, ricevendo migliaia di commenti. La foto è stata poi rimossa.

    Il post originale era accompagnato da un commento della fotografa: “Questo bambino è nato pronto a dimostrare al mondo la sua forza, che ha ereditato dalla sua mamma. Si è attaccato all’unico seno rimasto alla madre mentre la sala esplodeva dall’emozione. L'allattamento al seno è un legame così sacro, che questa scena mi strozza il cuore in gola. Mi sento fortunata ad aver incontrato e conosciuto questa donna e la sua famiglia, e così onorata che mi abbia chiesto di essere lì per documentare questo momento prezioso”.

    Alla madre, di cui non si conosce il nome, è stato diagnosticato un

    Continua a leggere »from Malata di tumore al seno allatta per la prima volta il suo bimbo: la foto diventa virale
  • Che film vi ricorda questo meraviglioso albero? Esattamente, si tratta proprio di Avatar, il cui “Albero della Vita” ricorda molto da vicino questo immenso glicine in fiore che meraviglia i tanti visitatori dell’Ashikaga Flower Park di Tochigi, in Giappone, a circa due ore da Tokyo. 

    Proprio dal glicine ultrasecolare che si trova in questo luogo magico, infatti, James Cameron ha tratto spunto per il luminescente albero che appare nel suo film. L’enorme glicine dell’Ashikaga Flower Park ha 144 anni e i suoi lunghissimi rami sono cresciuti intersecandosi su una gabbia metallica appositamente costruita per creare un effetto “cascata” di fiori viola, che piovono sui turisti stupefatti. 

    Ashikaga Flower ParkAshikaga Flower Park

    Ma il glicine centenario non è l’unica bellezza dell’Ashikaga Flower Park, nel quale potete trovare un lungo tunnel di glicini bianchi e uno di glicini gialli.

    A maggio, quando esplode la primavera, il parco, ampio 1 chilometro quadrato, è un vero spettacolo per gli occhi, e probabilmente uno dei luoghi

    Continua a leggere »from Giappone, lo spettacolo dell'albero in fiore che ha ispirato Avatar
  • Poonam, la bimba indiana salvata da una foto

    Per Poonam la pioggia è manna dal cielo, un regalo prezioso di cui essere grata: quando abiti in una terra contaminata come quella di Bhopal, colpita da uno dei più grandi disastri chimici della storia, l'acqua portata dai monsoni ha un valore inestimabile. Un momento intimo, quello tra la bambina indiana e la pioggia, che viene immortalato da Alex Masi, fotoreporter italiano residente a Londra, in quelle zone per documentare la vita di Sachin Jatev, un ragazzo affetto da paralisi e deformità scheletrica, una delle tante vittime del disastro del 1984.

    È il 2009 e all'epoca dello scatto Poonam ha 9 anni: la bimba, considerata dagli abitanti del villaggio portatrice di sfortuna perché nata con sei dita al piede sinistro e causa della perdita del lavoro del padre, non sa che quella foto cambierà per sempre la sua vita. «Il 24 agosto 2009, durante una delle mie visite nella zona, la pioggia cominciò a cadere dal cielo. Poonam, sorella di uno dei bambini malati, si stava rinfrescando

    Continua a leggere »from Poonam, la bimba indiana salvata da una foto
  • Francesca Marina pesa 3 chili, ha il viso paffuto e angelico di un neonato e gode di ottima salute. A dispetto del nome è nigeriana ed è figlia degli sbarchi delle ultime ore sulle coste italiane: «La mamma nigeriana appena salita sulla nave ha iniziato ad avere le contrazioni e dopo un travaglio di otto ore ha partorito la bimba», ha raccontato all'Adnkronos il Capitano di Fregata Vincenzo Pascale. Tra qualche anno la mamma le spiegherà che è venuta alla luce su una nave della Marina militare che si chiama Bettina e che la sua prima culla è stata improvvisata, ma creata con la stessa cura che si riserva ai neonati negli ospedali: «abbiamo costruito una piccola culletta e l'abbiamo messa vicina alla mamma, stremata dal travaglio», ha aggiunto il capitano.

    Francesca Marina è nata su una nave della Masrina militareFrancesca Marina è nata su una nave della Masrina militare

    Nata da poco più di ventiquattro ore e diventata già il simbolo di una fuga di massa che troppo spesso non fa prigionieri: Francesca Maria è il volto della speranza in mezzo ad una tragedia che si consuma silenziosamente nel mar

    Continua a leggere »from Bimba nasce su una nave dei soccorsi, si chiama Francesca Marina
  • Nepal, bimbo di 4 mesi salvato dalle macerie

    Nepal, neonato estratto illeso dalle macerieNepal, neonato estratto illeso dalle macerie


    È l'immagine del giorno, quella che ritrae il viso paffuto di Sonit Awal ricoperto di polvere in braccio ad un soldato nepalese. Il neonato, di soli quattro mesi, rappresenta un piccolo miracolo dopo il terribile terremoto che ha colpito il Nepal il 25 aprile: è sopravvissuto sotto le macerie per 22 ore rimanendo illeso. Per salvarlo il padre Shyam Awal ha mobilitato l'esercito. Il terremoto, infatti, ha letteralmente distrutto la casa della sua famiglia, sotterrando sotto le macerie il piccolo. Ma quando il padre ha sentito il figlio piangere sotto cumuli di calcinacci, ha allertato immediatamente l'esercito, che ha cercato di salvare il bimbo fino a mezzanotte senza successo. Ed è solo la mattina seguente, quando il padre aveva ormai perso le speranze, che i soldati nepalesi sono riusciti ad estrarre vivo il bimbo. Sonit era molto spaventato ma non ha riportato alcuna ferita, è stato portando all'ospedale di Bhaktapur e ora gode di buona salute, fa sapere il Kathmandutoday.

    Neonato di 4 mesi salvato in NepalNeonato di 4 mesi salvato in Nepal

    Secondo

    Continua a leggere »from Nepal, bimbo di 4 mesi salvato dalle macerie
  • Tartaruga si intrufola nella foto di gruppo

    Mentre questo gruppo di amici stava immortalando la sua vacanza, questa tartaruga ha pensato bene di intrufolarsi nello scatto con un photobombing da Oscar

    Il tempismo è tutto nella vita e forse anche questa tartaruga marina la pensa così. Mentre un gruppo in vacanza nelle Filippine si metteva in posa per una foto, ecco spuntare un occhio furbetto con tanto di mezzo sorriso nel bel mezzo delle acque cristalline e, quindi, nel bel mezzo dello scatto.

    "Stavamo posando per un foto di gruppo ad Apo Island quando questa tartaruga è spuntata sulla superficie per riprendere fiato, facendo un bel photobombing!". A parlare è Diovani de Jesus, l'autore dello scatto, che ha riportato l'avventura nel suo blog.

    "Questo evento mi fa pensare che esseri umani e animali come le tartarughe marine possono coesistere", ha aggiunto. Lo scatto era stato fatto in un'area in cui le tartarughe compaiono per cibarsi. Molte specie di tartarughe sono in pericolo perché spesso cacciate per le loro uova, carne, pelle e carapaci. Inoltre i cambiamenti climatici e la distruzione degli habitat contribuiscono a rendere sempre più difficile la loro vita. Pertanto meglio

    Continua a leggere »from Tartaruga si intrufola nella foto di gruppo
  • Coppia lesbo in dolce attesaCoppia lesbo in dolce attesaNulla è più commovente ed emozionante dell'immagine di una coppia felice in dolce attesa, specie se la coppia in questione è formata da due donne. Melanie e Vanessa Iris sono due mamme lesbiche che hanno scelto di condividere la gioia dell'essere madre tramite una foto su Istangram, in cui appaiono i due lati diversi della loro maternità. Il primo scatto è datato gennaio 2014, quando Vanessa Iris era in attesa del primogenito: il pancione della futura mamma in primo piano, un bacio a suggellare l'unione d'amore e un fiore di buon auspicio. Il tutto incorniciato da una delle scenografie naturali più romantiche in assoluto, una spiaggia e il mare. La seconda foto, scattata esattamente un anno dopo, nel gennaio 2015, mostra un altro pancione, stavolta di Melanie: stessa posizione, ma con un dettaglio in più, il figlio Jax ai piedi delle due mamme.

    Un'immagine delicata e dall'enorme forza simbolica, che è diventata in breve tempo virale, al punto da diventare rappresentativa per tutta la

    Continua a leggere »from Sono donne, si amano e ora aspettano un bimbo: la loro felicità in questa foto
  • Quadruplo arcobaleno sopra New YorkQuadruplo arcobaleno sopra New York


    Un vero e proprio colpo di fortuna per Amanda Curtis, autrice newyorkese di questo scatto. La donna, infatti, è riuscita a immortalare a Long Island un evento più unico che raro: un quadruplo arcobaleno. La foto, visibile sul profilo Twitter di Amanda Curtis, CEO di Nineteenth Amendment, una start up di moda, mostra chiaramente i quattro arcobaleni, che hanno come sfondo le nuvole grigie del temporale appena finito.

    Il fenomeno fotografato da Amanda Curtis è eccezionale: nel 2011, LiveScience affermò che solo cinque arcobaleni di terzo e quarto livello erano mai stati registrati in 250 anni. Secondo New Scientist, i doppi arcobaleni sono prodotti quando la luce del sole si riflette all'interno di una goccia due volte, gli arcobaleni tripli quando si riflette tre volte e gli arcobaleni quadrupli appaiono quando la luce si riflette quattro volte.

    L'arcobaleno è un fenomeno ottico causato dalle goccioline d'acqua rimaste in sospensione dopo il temporale o in prossimità di fontane e

    Continua a leggere »from "Hai mai fotografato un arcobaleno? Qui ce ne sono quattro!"
  • Roger, il canguro che ama i peluche

    Affettuoso, protettivo, ma anche incredibilmente forte: può un canguro essere ancora più affascinante di così? Dategli un peluche tra le zampe e vedrete...

    Molti bambini probabilmente hanno o hanno avuto il peluche di un canguro, ma quanti canguri possono dire di aver avuto un peluche tutto per loro? Roger può.

    Roger è il maschio alfa dominante di una comunità di canguri all'interno del Alice Springs Kangaroo Sanctuary in Australia. Si tratta di un animale estremamente protettivo, secondo il manager della struttura Chris Barnes, e questa immagine lo testimonia. Roger stringe affettuosamente il peluche di un coniglio, simbolo pasquale in molte parti del mondo. L'oggetto gli è stato regalato da un visitatore dello zoo.

    Secondo Barnes l'attitudine protettiva di Roger verso "le sue donne" non durerà ancora a lungo. Nel frattempo però l'animale lo affianca nelle riprese della serie Kangaroo Dundee, giunta ormai alla terza stagione. Ecco i due protagonisti mentre si fronteggiano, separati da un esile alberello.

    Barnes dice: "Ero molto felice che questo piccolo albero mi tenesse a distanza di sicurezza dal mio bellissimo e fortissimo maschio alpha

    Continua a leggere »from Roger, il canguro che ama i peluche
  • Il pinguino senza testa

    Una donna inglese ha immortalato questi uccelli mentre vagavano sulle spiagge delle isole Falkland

    Cosa fareste se vi trovaste davanti a un pinguino senza testa? Probabilmente c'è chi urlerebbe di terrore, prima di scappare a gambe levate e chi, come la fotografa inglese Sian Robertson, realizzerebbe alcuni scatti impagabili come quelli che state per vedere.


    Durante la sua permanenza nelle isole Falkland, la donna ha scorto questi bizzarri esemplari mentre faceva una gita a Berthas Beach e a Bleaker Island. L'artista londinese 28enne era andata a trovare suo marito, che abita nelle Falklands perché in servizio per la Royal Air Force inglese, quando ha incontrato le strane creature.

    Si tratta di esemplari gentoo e pinguini reali: la fotografa è riuscita a immortalarli mentre vagano sulla spiaggia apparentemente inconsapevoli del loro insolito aspetto. In realtà il fenomeno si spiega analizzando la struttura del loro collo: è presente un doppio snodo che li rende in grado di posizionare la propria testa in quella posizione, apparendo "decapitati". Di solito questo succede mentre sono

    Continua a leggere »from Il pinguino senza testa

Impaginazione

(389 articoli)