Foto Blog
  • Donnola vola sulla schiena del picchio

    Questa incredibile foto ha già fatto il giro del web: ecco cosa sta succedendo realmente tra i due animali

    No, non è l'ennesimo caso di sapiente uso di Photoshop. Nella foto c'è davvero una donnola aggrappata sulla schiena di un picchio in volo e, anche se sembra incredibile, lo scatto è vero: lo garantisce l'autore dell'immagine, Martin Le May.

    L'uomo di nazionalità britannica racconta di aver scattato la foto mentre passeggiava con sua moglie Ann a London Park. Ad un tratto hanno udito uno starnazzare d'uccello che sembrava in difficoltà. Afferrati i binocoli hanno avvistato l'uccello alle prese con un carico troppo pesante per lui.

    "Appena ho afferrato la mia macchina fotografica, l'uccello è passato proprio davanti a noi. Con quella donnola sulla schiena, era chiaro che il picchio stava lottando per la sua vita".

    Quindi non si trattava di un abbraccio amichevole fra due specie così diverse tra loro, ma di un vero e proprio attacco aereo della donnola ai danni del picchio. Una volta salita in groppa all'uccello, quest'ultimo non aveva altra scelta che portarselo sulla schiena, sperando

    Continua »di Donnola vola sulla schiena del picchio
  • L'inchino dei medici davanti al bambino eroe

    In Cina è una tradizione, quella di inchinarsi di fronte ai defunti: si chiama koutou ed è un gesto che dimostra il profondo dolore e l'affetto per la persona scomparsa. Il rito esige che ci si inchini tre volte. Lo hanno fatto i medici davanti al corpo esanime di Liang Yaoyi, un bambino di 11 anni di Shenzen morto per un tumore al cervello inoperabile, la cui storia ha commosso l'intera nazione.

    Continua dopo la foto

    Sullo sfondo la madre distrutta dal dolore davanti a quella lettiga, coperta da un telo, in attesa di entrare in sala operatoria per l'espianto di fegato e reni che salveranno due vite. A dispetto della giovanissima età, Liang Yaoyi aveva le idee chiare: da grande avrebbe fatto il medico. Ma la malattia ha spezzato i suoi sogni di bambino, che si sono trasformati in ferma volontà di salvare altre vite umane con la donazione degli organi. Liang era consapevole di ciò a cui sarebbe andato in contro, conosceva il decorso del tumore e il tempo che gli sarebbe rimasto per

    Continua »di L'inchino dei medici davanti al bambino eroe
  • Medusa gigante avvistata nell'Adriatico

    È l'esemplare di medusa più grande e raro del Mediterraneo, ma anche il più maestoso ed elegante. La Drymonema dalmatinum arriva a misurare quasi un metro, è parente di Cyanea capillata, la medusa più grande del mondo (il suo diametro può misurare fino a due metri), che vive nel Mare del Nord e in Atlantico, e prende il suo nome proprio dalla Dalmazia, dove il naturalista Ernst Haeckel, nel 1880, la catalogò come nuova specie. Ed è proprio nelle acque adriatiche che è stato avvistato l'ultimo esemplare: l'autore dello scatto che immmortala la medusa è Gigi Paderni, fotografo subacqueo, e l'immagine è stata inviata da Saul Ciriaco, dell’Area Marina Protetta di Miramare, a Trieste, a Ferdinando Boero, biologo marino dell'Università del Salento e Cnr-Ismar.

    In una foto fatta al largo di Lignano un esemplare di Drymonema dalmatinum, 6 luglio 2014. Ansa/Gigi Paderni - US AMP di Miramare di TriesteIn una foto fatta al largo di Lignano un esemplare di Drymonema dalmatinum, 6 luglio 2014. Ansa/Gigi Paderni - US AMP di Miramare di Trieste

    Un avvistamento eccezionale, visto che l'ultimo risale al 1945, che però non deve allarmare i bagnanti, come spiega Boero: "Non si tratta quindi, come scrivono alcuni seminando allarmismo, di un'invasione di meduse giganti, ma di tre

    Continua »di Medusa gigante avvistata nell'Adriatico
  • Pesca miracolosa in California, 3 pesci rari in una volta sola

    Si può parlare senza dubbio di pesca miracolosa, quella che ha visto protagonisti al largo di San Diego, in California, Armando Castillo, Joe Ludlow e Travis Savala. I tre pescatori, a bordo del peschereccio Excel, si sono imbattuti nella stessa giornata in tre esemplari diversi di pesce re, una delle specie più rare del pianeta. Usciti a bordo dell'imbarcazione per un'ordinaria battuta di pesca alla ricerca di tonni e ricciole, hanno pescato, uno dopo l'altro, i tre enormi pesci. Qualcuno parla già dell'evento come della migliore pesca degli ultimi decenni, perché questa specie dai colori vivaci in genere non nuota in grandi banchi: si trovano comunemente nei mari tropicali e sub-tropicali, tant'è che la loro presenza in acque californiane è spesso associata a episodi eccezionali di acqua calda come El Niño.

    Continua dopo la foto

    Battuta di pesca miracolosa a San Diego, pescati 3 pesci reBattuta di pesca miracolosa a San Diego, pescati 3 pesci re

    Nel Mediterraneo è raro, tuttavia solo in Italia sono stati catturati esemplari nel golfo di Genova, in quello di Napoli, al largo di Livorno, a Levanto, a

    Continua »di Pesca miracolosa in California, 3 pesci rari in una volta sola
  • Cina, pesca squalo balena di due tonnellate

    Quando Cai Chengzhu ha visto lo squalo balena impigliarsi nella sua rete, non poteva immaginarsi che avrebbe mangiato tutti i pesci pescati nella giornata. È accaduto in Cina, a Xianghzhi, al largo delle coste orientali, dove il pescatore 48enne si è imbattuto in uno squalo balena di due tonnellate e lungo 5 metri, che ha poi venduto al mercato di Shishi, trasportandolo con il suo trattore. In Cina lo squalo balena è considerata una specie protetta: è un pesce a rischio estinzione, considerato dai cinesi prezioso soprattutto per la sua longevità (può arrivare fino ai 100 anni ed è un ingrediente della medicina tradizionale cinese), motivo per cui il governo ne ha vietata sia la pesca che la vendita.

    E sebbene le multe imposte dal governo cinese per i venditori del mercato nero siano salate e le autorità siano severe a riguardo, la pregiata carne dello squalo balena continua a essere molto richiesta. Ma Cai Chengzhu ha trovato l'escamotage: secondo il pescatore il pesce si è impigliato

    Continua »di Cina, pesca squalo balena di due tonnellate
  • Carbone attivo per denti più bianchi: l'ennesima bufala della rete

    Si va ad aggiungere al lungo elenco di bufale diffuse in rete la notizia che indica il carbone attivo come magica ed immediata soluzione ad un sorriso spento. "Quello che il tuo dentista non ti dirà mai! - è la premessa a effetto claim della falsa notizia - Questo è un metodo poco conosciuto, poiché alle grandi aziende che producono dentifricio non gli conviene in quanto è molto economico e facile da usare. Per questo metodo si usa carbone attivo, questo carbone si può trovare nelle erboristerie, è necessario tenere a mente che il carbone deve essere proviente dal legno o preparato con olio di cocco. Non deve essere assolutamente carbone ricavato dal petrolio". Seguono istruzioni d'uso per ottenere denti più bianchi, con tanto di foto prima e dopo il trattamento:

    • Utilizza un pennello mordibo e strofinalo sul carbone attivo.
    • Poi applicalo direttamente sui denti come nella foto.
    • Dopo pochi minuti lavati i denti abbondantemente con movimenti circolari
    • Quando hai finito controlla i tuoi
    Continua »di Carbone attivo per denti più bianchi: l'ennesima bufala della rete
  • Bambole sinistre creano il panico in un quartire della California

    Bambole sinistre lasciate davanti alla porta di 11 case. Si infittisce il mistero che ha creato il panico tra le famiglie di San Clemente, quartiere della benestante Orange County, in California, che si sono viste recapitare delle bambole di porcellana molto simili alle loro bambine.

    "Le famiglie di ciascuna delle case in cui sono stati lasciate le bambole di porcellana hanno espresso la preoccupazione che le bambole somigliassero alle loro figlie", ha fatto sapere tramite comunicato stampa il Dipartimento dello Sceriffo. La persona che ha lasciato questi racappricianti regali è stata individuata dalla polizia californiana: si tratta di una donna che ha ammesso di aver agito in buona fede e senza l'intenzione di spaventare nessuno. La persona responsabile del gesto, non illegale ma di certo inquietante, ha affermato di volersi sbarazzare così della sua collezione di bambole e di aver cercato di abbinare ogni bambola a ogni bambina.

    Le bambine delle famiglie frequentano tutte la stessa

    Continua »di Bambole sinistre creano il panico in un quartire della California
  • "La mia foto più triste. Da # ISS possiamo realmente vedere le esplosioni e i razzi che sorvolano # Gaza e # Israele". L'austronauta Alexander Gerst documenta così il dramma di Gaza: con un'immagine dallo spazio a bordo della Stazione Spaziale Internazionale postata su Twitter che immortala le luci dei mortai di un conflitto che, a oggi, ha mietuto oltre 700 vittime, tra cui molti bambini. Guarda la foto:



    La foto ritrae Gaza e Israele sotto le luci dei mortai, che viste dallo spazio sembrano quasi suggestive, ma che nella realtà documentano lo scempio di una guerra che va avanti da settimane.

    Tutto quello che devi sapere per capire il conflitto a Gaza

    Sono decine di migliaia in tutto il mondo i retweet dello scatto e altrettante le persone che invocano la pressione internazionale per fermare lo spargimento di sangue a Gaza.

    La vita a Gaza: alzi il telefono e l'esercito israeliano ti avvisa che sta per abbattere la tua casa

    Il Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite affermano che

    Continua »di La foto più triste scattata dalla stazione spaziale internazionale
  • L'albero magico che produce 40 diversi tipi di frutta

    40 fruit40 fruit

    Quando Sam Van Aken, artista e professore d'arte alla Syracuse University, scoprì nel 2008 nello Stato di New York un frutteto con differenti varietà di frutta, pensò subito si comprarlo per salvarne gli alberi. Ma non solo: l'artista volle sperimentare una pianta multipla e grazie all'innesto degli alberi esistenti creò quello che oggi viene chiamato l'albero magico 40 Fruit, una pianta dai colori suggestivi che produce quaranta tipi differenti di frutta. Grazie alla sua conoscenza dell'arte e all'infanzia passata in una fattoria della Pennsylvania, Van Aken è stato in grado di realizzare un innesto unico nel suo genere, come racconta sul suo sito: "L'albero 40 Fruit è una serie continua di alberi da frutto ibridati dall'artista contemporaneo Sam Van Aken. Ogni albero unico di 40 Fruit produce quaranta diversi tipi di frutta a nocciolo, tra cui pesche, susine, albicocche, pesche noce, ciliegie e mandorle. Scolpito attraverso il processo di innesto, l'albero 40 Fruit fiorisce nei toni

    Continua »di L'albero magico che produce 40 diversi tipi di frutta
  • Cratere in Siberia, la teoria definitiva sulle sue cause

    La scoperta di un gigantesco buco del diametro di circa 80metri rinvenuto nella Russia settentrionale ha lasciato basiti gli scienziati che ora speculano sulle cause della crepa. Meteorite? Riscaldamento globale?La scoperta di un gigantesco buco del diametro di circa 80metri rinvenuto nella Russia settentrionale ha lasciato basiti gli scienziati che ora speculano sulle cause della crepa. Meteorite? Riscaldamento globale?
    Dopo le numerose ipotesi sul cratere scoperto in Siberia arriva la teoria definitiva: il buco sarebbe una conseguenza del surriscaldamento terrestre. Lo affermano Andrei Plekhanov, ricercatore presso la Scientific Research Center of the Arctic, che sta osservando e studiando il cratere dal giorno del suo ritrovando, e Anna Kurchatova, studiosa del Sub-Arctic Scientific Research Centre. Secondo gli scienziati si tratterebbe di un enorme buco causato da un'esplosione sotterranea a seguito di un mix di gas, sale e acqua. Il cratere, sito sulla penisola di Yamal, che letteralmente significa "fine del mondo", misura circa 100 metri di diametro ed è stato scoperto il 15 luglio. Da allora i seguaci delle teorie catastrofistiche si sono sbizzarriti: chi ipotizzava fosse stato generato da un'esplosizone di una non ben definita entità e chi si era convinto che fosse la prova evidente dell'esistenza degli ufo. Ipotesi surreali a parte, le teorie più accreditate a oggi erano tre: la prima, quella

    Continua »di Cratere in Siberia, la teoria definitiva sulle sue cause

Impaginazione

(374 articoli)