Foto Blog
  • L’addio di un malato terminale di cancro agli animali del suo zoo

    E' stato un addio straziante e commovente, quello di Mario ai suoi animali. L'uomo, identificato solo come Mario, ha lavorato per una vita allo zoo olandese di Rotterdam e ha voluto salutare per l'ultima volta i suoi amati animali. Malato terminale di cancro, ha potuto dire addio ai suoi amici sdraiato su un letto all'interno dello zoo grazie ai fondi raccolti in un'asta benefica organizzata da Kees Veldboer, fondatore e direttore di Ambulance Wish Foundation. Come si vede nel video, la fondazione si occupa di realizzare gli ultimi desideri dei malati: consente loro di trovarsi esattamente dove vogliono essere, visitare i luoghi che amano per un'ultima volta e stare vicini agli affetti più cari prima di morire. Che si tratti della famiglia, di una partita di baseball o degli animali di cui ci si è occupati per tutta la vita.

    "Il suo volto si è illuminato. È bello vedere che questi animali lo riconoscono", si legge sul giornale olandese Algemeen Dagblad. Il momento più commovente è

    Continua »di L’addio di un malato terminale di cancro agli animali del suo zoo
  • MateoMateo potrà continuare a vivere. Il bimbo spagnolo di 10 mesi, affetto da leucemia mielomonocitica giovanile da quando aveva pochi mesi di vita, ha trovato un donatore di midollo. Lo ha confermato il padre, Eduard Schell, con cui Yahoo! España ha mantenuto i contatti: "Non ci sono parole: siamo molto felici, e non solo noi, perché ci sono molte persone che si sono mobilitate e che ci speravano. Mi piacerebbe conoscere il donatore, ma non posso perché il procedimento è anonimo". Quando parlammo del caso di Mateo, il piccolo aveva solo tre mesi e l'1% di possibilità di trovare un donatore compatibile. All'epoca della scoperta della terribile malattia, i genitori del bambino si sono mobilitati immediatamente tramite i social (l'hashtag #M4M è diventato in pochi giorni trending topic) e un sito per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza della donazione. Il passaparola è diventato virale al punto che i centri di donazione d'organi hanno avuto un'affluenza incredibile e i

    Continua »di Mateo, bimbo affetto da leucemia trova un donatore di midollo
  • L'edificio più alto del mondo scompare

     

    Le immagini spettacolari della tempesta che si mangia letteralmente il Burj Khalifa, l’edificio più alto del mondo con i suoi 828 metri (all’antenna) di lunghezza, hanno fatto il giro del web, diventando un caso da oltre tre milioni di visualizzazioni su Youtube nel giro di due giorni. .

    Il video della meravigliosa visione è stato registrato venerdì scorso, intorno alle sette di sera, da un uomo che di questa passione per gli eventi meteorologici ne ha fatto un vero e proprio lavoro: il 44enne Sultan Bin Al Sheikh Mejren è uno storm chaser, un cacciatore di tempeste, tanto che le rincorre da più di vent’anni per documentarle. L’occasione di questo particolare momento di perturbazione a Dubai, dove sorge il Burj Khalifa, lo ha di colpo trasformato in una star.

    La tempesta è arrivata prima a Sharjah ma l’ho mancata. Avevo perso ogni speranza di registrare qualcosa vicino al Burj Khalifa ed ero pronto ad andarmente. Pensavo che la tempesta fosse tfinita, le nuvole erano scomparse… Ma

    Continua »di L'edificio più alto del mondo scompare
  • La foto del bimbo vestito da Papa che ha fatto impazzire Facebook

    Aria di carnevale a Piazza San Pietro

    L'immagine è stata pubblicata su Facebook dall’Associazione Nazionale Papaboys. Un bambino con gli abiti papali è stato immortalato sotto il colonnato di Piazza San Pietro, a Città del Vaticano.

    Effetto Papa Francesco? Chissà che il costume da pontefice non diventi un trend per questo carnevale.

     

     

    In cerca di un trucco ad effetto per carnevale? Segui i consigli di Clio Makeup! Ecco ad esempio...

    Continua »di La foto del bimbo vestito da Papa che ha fatto impazzire Facebook
  • La gaffe della BBC sul Capodanno cinese

    BBCLa BBC ha dato il benvenuto al Capodanno cinese titolando "l'anno delle puttane", anziché del cavallo. L'errore di sottotitolazione, letto da milioni di spettatori venerdì scorso intorno alle 19 nel corso dell'edizione serale del notiziario, citava testualmente: "Benvenuti nell'anno delle prostitute. La gente di tutto il mondo sta festeggiando". Una gaffe memorabile, che è stata immediatamente corretta dalla rete ma che ha ha fatto in tempo a diventare il tormentone della rete, diventando lo scherno di spietati follower su Twitter.

    Com'è possibile che una rete così autorevole come la BBC incappi in strafalcioni del genere? Colpa di un particolare tipo di stenografo a riconoscimento vocale, che in molti casi può fraintendere le parole, soprattutto se la linea è disturbata. Era già successo durante il funerale in diretta della Regina Madre nel 2002 , quando un invito solenne al silenzio divenne "ora avremo la violenza di un momento". E quando un presentatore della BBC rivelò che il

    Continua »di La gaffe della BBC sul Capodanno cinese
  • La foto che gli costò la vita

    Jose Luis CabezaQuando Jose Luis Cabazas scattò la foto che immortalava Alfredo Yaban in costume sulla spiaggia di Pinamar, non poteva immaginare che da lì a qualche giorno sarebbe stato ucciso. Era il 16 febbraio del 1996 e il reporter e fotografo argentino si trovava al mare moglie e figlia: pochi metri più in là, l'uomo accusato dall'allora ministro dell'Economia Domingo Cavallo di essere un "boss della mafia radicato al potere" camminava serafico sulla battigia a fianco alla moglie Maria Cristina Perez. Fingendo di fare degli scatti alla famiglia, Cabazas riuscì così a fotografare Alfredo Yabrán, uno degli imprenditori più corrotti e pericolosi dell'Argentina, e a inviare l'esclusiva immagine al giornale Noticias, che titolò in prima pagina: "Yabrán attacca di nuovo". L'uomo era noto per avere stretti rapporti all'interno del governo, grazie ai quali la sua immagine era protetta da curiosi e giornalisti: nessuno conosceva la sua fisionomia, nemmeno i servizi segreti.

    Alfredo Yabran

    I giornalisti che osavano

    Continua »di La foto che gli costò la vita
  • Scoperta nuova specie di delfino di fiume

    Delfino di fiume (credit: Nicole Dutra)Appena scoperto dagli scienziati e già a rischio estinzione: è la nuova specie di delfino di fiume denominata Inia araguaiaensis, scovata nel bacino dell'Araguaia, nel Brasile centrale. Una scoperta eccezionale quanto tardiva, se si pensa che è una zona del fiume molto frequentata dall'uomo. I delfini di fiume sono tra le creature più rare al mondo e nel bacino del fiume brasiliano ne vivono circa mille esemplari. Quattro le specie finora conosciute, tre delle quali nella lista nera della International Union for Conservation of Nature (IUCN) perché a rischio estinzione: tra esse l'esemplare più conosciuto, il delfino del fiume delle Amazzoni, noto anche come il delfino rosa o boto, consoderato il più intelligente di tutte le specie di fiume.

    Questi delfini sono lontani parenti degli esemplari di mare, ma per certi versi molto simili ai loro cugini marini: hanno lunghi becchi con piccoli denti acuminati che consentono loro di cacciare i pesci nel fango sul fondo dei fiumi. Inia è la

    Continua »di Scoperta nuova specie di delfino di fiume
  • Il messaggio misterioso da codificare

    Messaggio in codiceQuando JannaK si è rivolta alla community di Ask MetaFilter per decodificare il misterioso messaggio della nonna, non pensava di trovare una parte di soluzione all'enigma in così poco tempo. Ecco l'appello della ragazza da Ask MetaFilter: "Mia nonna è morta nel 1994 di un tumore a rapida diffusione. Nelle sue ultime due settimane di vita non poteva comunicare, ma ha lasciato almeno 20 fogli con una serie di lettere scarabocchiate sopra. Io e i miei cugini all'epoca avevamo tra i 8-10 anni di età ed eravamo convinti che ci stesse lasciando un messaggio in codice. Li abbiamo analizzati per un paio di mesi cercando di decifrarli, ma senza soluzione. Mio padre l'altro giorno ha ritrovato uno dei fogli e visto che amo gli enigmi, voglio approfondire il mistero. Sulla base di alcuni dei segmenti ripetuti (molte righe iniziano con PST , molti finiscono con PAGA , e TYAGF si ripete spesso alla fine) , mi viene da pensare che possano essere testi di canzoni . Ha inserito molte virgole e strane

    Continua »di Il messaggio misterioso da codificare
  • Michelle Obama e il videobomb a LeBron James

    Della coppia presidenziale si pensava fosse Barack Obama quello simpatico, e invece Michelle Obama sta stupendo e divertendo la rete con un video virale in cui promuove il suo progetto Let's Move. Complici i giocatori dei Miami Heat, che la settimana scorsa erano alla Casa Bianca per celebrare con il presidente il titolo NBA 2013. E così LeBron James, Chris Bosh , Ray Allen, Dwyane Wade e il coach Erik Spoelstra si sono prestati come testimonial d'eccezione a favore della campagna contro l'obesità infantile ideata da Michelle Obama. Come? Inscenando delle divertenti gag in cui la first lady si cala nei panni di una simpatica disturbatrice schiacciando un canestro in faccia a LeBron James e con un finale in cui tutti mangiano delle salutari mele nel salotto della White House.

    MIchelle Obama e la schiacciata alle spalle di LeBron James

    Continua »di Michelle Obama e il videobomb a LeBron James
  • Futuri genitori lanciano sondaggio online per decidere il nome della figlia

    Futuri genitori lanciano sondaggio online per decidere il nome della figliaL'indecisione di due genitori di fronte alla scelta riguardo al nome da dare al futuro bebè può arrivare ad essere virale. È quanto accaduto ad una coppia che, in attesa della loro primogenita, ha ideato il sito namemydaughter.com per scegliere il nome perfetto. L'idea, a onor del vero, è nata dal futuro papà Stephen che, dopo aver consultato gli utenti su Reddit e spiegato loro le sue ragioni, ha creato il dominio web: "Ero seduto sul bordo del letto una volta arrivato a casa dal lavoro e sono stato fulminato dall'idea. Tendo ad essere una persona molto impulsiva (ciò mi mette in un sacco di guai, lol) e ho detto: 'Hunny, sto per chiedere a internet come dovremmo nominare nostra figlia'". E così ha fatto: "Ciao, mi chiamo Stephen e, con grande incredulità di mia moglie, ho deciso che sia internet a scegliere il nome* di mia figlia", si legge sulla homepage. Tuttavia, specifica il futuro papà sul sito, non saranno ammessi nomi bislacchi e senza senso e la decisione finale spetterà

    Continua »di Futuri genitori lanciano sondaggio online per decidere il nome della figlia

Impaginazione

(355 articoli)