Foto Blog

Bobak Ferdows, il tecnico NASA con la cresta famoso con una foto

Bobak Ferdowsi (Reuters)

"Stasera sul pianeta Marte gli Stati Uniti d'America hanno fatto la storia", così ha commentato il Presidente Obama, giustamente orgoglioso dopo l'atterraggio avvenuto con successo del rover Curiosity sul Pianeta Rosso. Ma durante la diretta televisiva dell'evento, molti spettatori si sono lasciati distrarre dalla Storia da qualcosa di più passeggero, ovvero l'acconciatura di un giovane tecnico della NASA del team che ha seguito le operazioni dalla base di Pasadena e il cui nome è risultato poi essere Bobak Ferdowsi.
Taglio alla mohicana venato di rosso, con suggestioni punk e alcune stelline disegnate sopra le sue orecchie, Bobak Ferdowsi in breve  è diventato a sua volta una sorta di star di internet: i suoi followers su Twitter sono balzati da 200 a 17200 (in continua crescita) e su Tumblr sono comparsi ritratti e foto.

Bobak Ferdowsi (Reuters)

L'immediata, quanto probabilmente effimera, popolarità del tecnico NASA lo ha costretto, a rispondere attraverso i social network alle domande dei suoi nuovi fan, che hanno spaziato dalla descrizione delle sue emozioni durante l'operazione (preparata per anni da tecnici e scienziati della NASA e condotta a termine con successo, specialmente durante i fatidici 7 minuti dell'atterraggio della capsula spaziale che conteneva il rover) a curiosità più leggere riguardo al suo ormai celebre taglio di capelli, a proposito del quale si è potuto apprendere che viene usato come una specie di rito. Infatti cambia a ogni nuova missione. Ma poi, fortunatamente, la realtà è tornata a prendere il sopravvento sulle bizzarre dinamiche della popolarità del XXI secolo e la neo-celebrità Bobak (divenuto suo malgrado un meme di internet) ha salutato la sua platea di nuovi followers su Twitter per andare a festeggiare con i colleghi il successo di un'avventura spaziale realmente storica.
In attesa delle immagini marziane che Curiosity inverà alla Terra, quelle dei capelli di Bobak Ferdowsi resteranno comunque, almeno per un po', tra i simboli di questa missione della NASA.

Yahoo! Notizie - La missione di Curiosity

Ricerca

Le notizie del giorno