Foto Blog

Fiaccola olimpica, il significato

Nell'antica città di Olimpia si è accesa la fiamma olimpica, la stessa che volerà in Gran Bretagna per i Giochi Olimpici di Londra 2012 e che verrà accesa durante la cerimonia inaugurale del 27 luglio. L'evento si è svolto come da tradizione nel luogo in cui 2.800 anni si sono svolte le primi Olimpiadi, davanti all'antico tempio dedicato ad Era e si è aperto con l'alzabandiera dei tre vessilli (olimpico, britannico e greco) mentre suonavano i rispettivi inni nazionali. La cerimonia è poi proseguita con l'invocazione ad Apollo e con l'accensione della fiaccola, che è avvenuta per mano della prima sacerdotessa, impersonata dall'attrice greca Inò Menegaki, all'interno di uno specchio parabolico concavo, che concentra i raggi del sole. Accanto a lei le sacerdotesse di Apollo hanno liberato le colombe, simbolo di pace, come nel rito antico. Una ricostruzione meticolosa e fedelissima, che ha visto le donne presenziare alla cerimonia avvolte da morbidi pepli di lana, intonare le note di un'antica musica e danzare accompagnate dal suono di flauti e colpi di tamburo.

La fiamma appare alle Olimpiadi per la prima volta nel 1928, quando l'architetto olandese Jan Wils incluse una torre nel suo progetto dello stadio olimpico per la nona edizione dei Giochi ed ebbe l'idea di tenervi acceso un fuoco. Il 28 luglio del 1928 un dipendente della compagnia elettrica di Amsterdam accende il primo fuoco olimpico nella cosiddetta Torre di Maratona, conosciuta dagli olandesi come il "posacenere della Klm". L'idea del fuoco olimpico viene accolta con entusiasmo e mantenuta poi come simbolo delle Olimpiadi.

(Reuters)La tradizione vuole la torcia che venga spenta solo alla cerimonia di chiusura e nel frattempo (da oggi per una settimana) percorrerà 2.900 chilometri su suolo greco, andando a toccare numerose città e siti archeologici, fino ad arrivare al vecchio Stadio Olimpico di Atene (dove si svolsero le prime Olimpiadi nel 1896) il 17 maggio. Gli ultimi due tedofori a reggere la torcia saranno l'olimpionico greco di sollevamento pesi Pyrros Dimas e il cinese Li Ning, l'ex campione di ginnastica che accese la fiamma ai Giochi di Pechino del 2008.

Ricerca

Le notizie del giorno