Foto Blog

Finale Champions G8: Cameron esulta, Merkel impietrita

Finale di Champions League al G8 (Reuters)A Camp David si tifa come degli ultras. L'ultimo G8 - che ha visto riuniti i grandi delle otto potenze mondiali - c'è stato un piccolo e divertito fuori programma: la visione della finale di Champions League tra Bayern Monaco e Chelsea. Stop ai lavori per più di 90 minuti, visto che la partita è finita ai rigori. Combattuta fino all'ultimo, è terminata con la vittoria per gli inglesi e una partecipazione sentita dei rappresentanti politici delle due squadre: David Cameron (primo ministro britannico) e Angela Merkel (unica donna nonché cancelliere tedesco). All'esultanza del premier inglese è seguito lo sconforto della Merkel, la cui faccia impietrita incarna perfettamente in un'unica espressione tutta la delusione della sconfitta. Ma la sportività è prevalsa anche nel summit e l'abbraccio tra i due contendenti ha chiuso in bellezza una finale al cardiopalmo.

Abbraccio tra Cameron e Angela Merkel (Reuters)Tra i leader presenti anche il neo eletto presidente francese François Hollande, immortalato con un'espressione piuttosto annoiata, e nel mezzo un tifoso neutrale d'eccezione che appare invece molto più coinvolto: Barack Obama. Notoriamente appassionato di basket (e grande tifoso dei Chicago Bulls), il presidente americano ha partecipato divertito al match, unendosi al tifo. Anche il premier russo Medved ha guardato assorto la finalissima e tra il folto gruppo di tifosi compare anche il presidente della Commissione Europea Josè Barroso, altrettanto attento e partecipe. Dalla Casa Bianca fanno sapere che il gruppo si è trasformato in un vero e proprio pubblico da stadio, espressioni colorite incluse. Onore alla Merkel, quindi, che ha incassato la sconfitta con estrema eleganza e, unica donna, ha resistito stoicamente in mezzo a un gruppo di uomini alle prese con una partita di calcio.

Ricerca

Le notizie del giorno