Foto Blog

Gaza: la foto di Jihad Misharawi, corrispondente Bbc, con il figlio ucciso a 11 mesi

Jihad Misharawi, il corrispondente BBC, tiene il corpo del figlio tra le bracciaL'uomo della foto è Jihad Misharawi, un giornalista della BBC che ha perso il figlio di 11 mesi: un attacco aereo israeliano ha colpito la sua abitazione nella striscia di Gaza, uccidendo il piccolo Omar, sua cognata e ferendo suo fratello. Per il piccolo le condizioni sono apparse da subito grave e non c'è stato nulla da fare per salvarlo. L'immagine straziante dell'uomo con in braccio il corpo del figlioletto è stata pubblicata in prima pagina dal Washington Post e ha fatto il giro del mondo. Un attacco che è solo la conseguenza della minaccia perpetrata pochi giorni fa da Israele: lo Stato Ebraico ha aperto le "porte dell'inferno", ha annunciato uccidendo un capo militare di Hamas. Israele ha avvertito che era solo l'inizio di un'operazione mirata di gruppi militanti a Gaza e in vista delle elezioni di gennaio la situazione non può che peggiorare.

Leggi anche: Israele-Gaza, cosa sta succedendo

Mishrawi è stato immediatamente raggiunto da Paul Danahar, responsabile della redazione del Medio Oriente della BBC, che ha espresso la sua rabbia via Twitter: "La domanda è: se Israele può colpire una persona che viaggia a bordo di una motocicletta (come hanno fatto il mese scorso) com'è possibile che il figlio di Jihad sia stato ucciso?". Si è unito al dolore dell'uomo e collega anche Jon Williams, che ha inviato una nota ai colleghi dimostrando tutta la solidarietà del network: "I nostri pensieri sono con Jihad e il resto della redazione a Gaza. Questo è un momento particolarmente difficile per l'intero ufficio a Gaza. Siamo fortunati ad avere lì un team impegnato e coraggioso. È un fatto che fa pensare alle sfide che attendono molti dei nostri colleghi". Sfide che si svolgono ogni giorno su un campo minato, dove gli inaspettati attacchi israeliani possono arrivare anche al di fuori di qualsiasi combattimento, com'è successo al piccolo Omar ed altre 15 vittime dell'attacco. Nel frattempo il governo britannico ha invitato alla moderazione le parti coinvolte negli attacchi. L'ennesimo monito in una sanguinosa guerra dove le vittime sono sempre di più civili.

Yahoo! Notizie - Video: la guerra vista dai due fronti. Guarda i video da Gaza e da Israele.
Usa le frecce in basso per sfogliare il post e vedere tutti i video

Israele, notte nei rifugi al confine con la Striscia di GazaNetivot (Israele), (TMNews) - Notte di terrore per molti israeliani dopo che i razzi di Hamas sono arrivati a sfiorare la città di Tel Aviv, che dai tempi della guerra del Golfo non era stata minacciata così da vicino. A Netivot, vicino al confine con la Striscia di Gaza, la popolazione è invece abituata a convivere con la paura e a correre nei rifugi, che sono organizzati come vere e proprie abitazioni. "Siamo pronti a vivere nei rifugi - dice questo abitante di Netivot - e a sopportare delle condizioni difficili. L'essenziale però è di porre fine a tutto questo". I bambini ammazzano il tempo giocando tra di loro, le donne si dedicano alla maglia, mentre alla televisione scorrono immagini di guerra. "Noi sosteniamo la campagna militare di Netanyahu e siamo pronti a soffrire. Siamo pronti a correre e a precipitarci nei rifugi se occorre". (Immagini Afp)

Pagination

(5 Pagine) | Leggi tutto
Ricerca

Le notizie del giorno