Foto Blog

Nascondono il figlio in una valigia per farlo salire in aereo

L'immagine a raggi X rivela il bambino nascosto nella valigia (Fonte: Polizia di Dubai)
Una coppia di genitori egiziani ha nascosto il loro bambino di pochi mesi in una borsa per evitare i controlli
. È accaduto all'aeroporto internazionale di Sharjah, negli Emirati Arabi Uniti, durante il controllo bagagli e passeggeri degli imbarchi che prevede, prima dell'accesso all'area riservata, il passaggio attraverso il metal detector delle persone e ai raggi x degli oggetti personali. L'addetto alla sicurezza ha però notato in una borsa la sagoma di un bimbo e i genitori sono stati immediatamente fermati: quella sagoma era loro figlio. Solo qualche ora prima erano stati respinti ai controlli perché non erano in possesso né di passaporto né di visto per il bambino - documenti indispensabili per qualsiasi viaggiatore, anche se di pochi mesi - e avrebbero dovuto attendere fino a domenica che aprisse l'ufficio competente per ottenere la documentazione necessaria.

Ma i due non potevano permettersi di aspettare, perché la donna era incinta e voleva a tutti i costi partorire in Egitto, portando con sé il primogenito. Al cambio turno degli agenti hanno così provato a bypassare i controlli mettendo il piccolo in una borsa, rischiando sia di soffocarlo che di fargli passare i raggi x sul corpo. Un portavoce della pllizia racconta così lo sconcerto della scoperta e il grave rischio a cui sono andati incontro: "Hanno rischiato la vita del bambino. Quando i miei colleghi hanno scoperto la sagoma attraverso lo scanner, sono rimasti impietriti. La macchina per i controlli a raggi X è molto pericolosa per qualsiasi individuo, figuriamoci per uno di pochi mesi". A nulla sono valsi i tentativi di giustificarsi: i due genitori sono stati arrestati.

Yahoo! Notizie - Altre storie di genitori e figli

Ricerca

Le notizie del giorno