Foto Blog

Parmigiano reggiano terremoto, come e dove comprarlo

Il parmigiano terremotato a San Giovanni Persiceto

La gara di solidarietà per l'acquisto del Parmigiano Reggiano danneggiato a causa del terremoto sta coinvolgendo un numero sempre maggiore di italiani. I tempi per ricevere il formaggio rimangono molto lunghi e le modalità sempre le stesse: contattare uno dei caseifici produttori (qui trovate la lista completa e aggiornata) oppure acquistare il Parmigiano nel punto vendita di fiducia. La novità è il Fondo di solidarietà del "Comitato gruppo caseifici terremotati del Parmigiano Reggiano”, istituito dal Consorzio per la raccolta di fondi destinati alla ricostruzione dei caseifici colpiti dal terremoto del 20 e 29 maggio, su cui è possibile versare liberamente qualsiasi quota.

Il codice Iban per effettuare il versamento è il seguente: IT 07 A 07058 12803 000000057000, e non è vincolato all'acquisto del Parmigiano. Il formaggio acquistato si pagherà direttamente al caseificio produttore, il quale, a sua volta, per ogni confezione di circa 1 chilo di “Parmigiano Reggiano di solidarietà” venduto verserà 1 euro sul fondo. Altre operazioni solidali partiranno tra qualche giorno, come quella promossa da Coop Italia (dall'11 giugno), che per ogni pezzo venduto di Parmigiano-Reggiano – che sarà contrassegnato da un apposito bollino - destinerà 1 euro per un chilo al Fondo per i caseifici terremotati. Per ricevere ulteriori informazioni sono disponibili la mail terremoto@parmigiano-reggiano.it e il sito ufficiale con gli aggiornamenti in tempo reale.

Il terremoto in Emilia, oltre ad aver causato vittime e danni ad abitazioni, chiese e edifici, ha colpito i magazzini di stagionatura del Parmigiano Reggiano, rovesciando - e in alcuni casi spezzando - più di 300.000 forme del rinomato formaggio da 40kg ciascuna. Le immagini del danno si sono diffuse sulla rete con velocità sorprendente ed è stato lanciato un appello per limitare i danni e la grave perdita con una vendita eccezionale a prezzi molto convenienti. Le forme danneggiate, infatti, equivalgono a circa il 10% della produzioni di un anno del Consorzio Reggiano e il danno complessivo sarebbe di 80 milioni di euro.

È nata così una gara di solidarietà tra i caseifici che producono le forme: sono migliaia gli italiani che si stanno mobilitando per l'acquisto dei pezzi "terremotati", tanto che in alcuni casi non è più possibile rispondere alle mail o al telefono per la quantità di richieste. Il Consorzio non si occupa della vendita diretta, quindi è necessario contattare direttamente i caseifici che producono le forme. L'unico modo per avere l'aggiornamento in tempo reale della situazione e i contatti con i singoli caseifici per l'acquisto è quello di consultare la pagina ufficiale di facebook oppure il sito del Parmigiano Reggiano. Stessa cosa dicasi per i tempi di consegna, che si aggirano intorno ai 20-30 giorni ma variano in base all'azienda e alle richieste. Mentre per ulteriori informazioni è sufficiente scrivere a terremoto@parmigiano-reggiano.it.

Yahoo! Notizie - I video del parmigiano terremotato

Un altro semplice modo per sostenere la causa è quello di acquistare il Parmigiano Reggiano nei supermercati o presso il negoziante di fiducia. "In questo modo i caseifici continueranno a rifornire la rete distributiva e la produzione, anche quella dei caseifici che hanno subito danni, avrà lo sbocco necessario a dare sostentamento a quanti debbono far fronte alle attuali gravi difficoltà". Se qualcuno avesse dubbi in merito alla qualità del Parmigiano venduto dopo il terremoto, ci pensa il Consorzio a garantire i livelli standard: "Il formaggio marchiato Parmigiano-Reggiano segue tutte le procedure previste per la DOP ed è soggetto ai rigidi controlli di certificazione".

Yahoo! Notizie - Come aiutare i terremotati


- I metodi a tua disposizione per fare donazioni

- Tutto quello che c'è da sapere sugli SMS solidali

Ricerca

Le notizie del giorno