Foto Blog

Astronomi dilettanti scoprono pianeta con quattro soli

(Università di Yale)PH1 è il nome di un nuovo pianeta esterno al Sistema Solare scoperto dagli astrofili americani Kian Jek e Robert Gagliano. La scoperta ha dell'incredibile per due motivi: il primo perché è stato scovato da due appassionati di astronomia e non da professionisti specializzati e il secondo perché è il primo pianeta conosciuto con quattro soli, due al suo esterno e altri due attorno cui orbita. Si trova a 5 mila anni luce dalla Terra e prende il nome dal programma Planet Hunter della Nasa, in cui astronomi amatoriali utilizzano i dati di risulta di Kepler, il potente telescopio specializzato nello studio di pianeti esterni al Sistema Solare. Ecco come Jek e Gagliano sono stati in grado di individuare PH1, il primo del progetto indetto dall'agenzia spaziale americana: "È un grande onore essere un cacciatore di pianeti, un cittadino scienziato e lavorare fianco a fianco con gli astronomi professionisti, fornendo un importante contributo alla scienza. Continua a stupirmi - prosegue Jek - come si possono rilevare così tante informazioni su un altro pianeta lontano migliaia di anni luce semplicemente studiando la luce dalla sua stella madre". Per l'astrofisico Gianluca Masi del Virtual Telescope "è un bel risultato che nasce da un programma di ricerca diffusa e che segna il punto d'incontro fra la ricerca basata sui dati della sonda Kepler e gli appassionati di astronomia che offrono il loro supporto''.

(Università di Yale)Il pianeta è un gigante gassoso con un raggio di circa 6,2 volte quella della Terra, ovvero grande circa come Nettuno, e sei volte più denso della Terra; impiega 138 giorni a ruotare attorno alle due stelle interne, che si trovano ad una distanza che è circa la metà rispetto a quella che separa la Terra dal Sole. Gli altri due soli sono invece molto lontani, ad una distanza mille volte maggiore a quella fra a Terra e il Sole. È il primo pianeta con quattro stelle scoperto finora, ad oggi infatti il telescopio Kepler ha scoperto pochi pianeti con soli due soli: sono sistemi difficili da individuare ed è possibile farlo solo con strumentazioni molto particolari. La scoperta verrà pubblicata sull'Astrophysical Journal ed è stata confermata da un gruppo internazionale di astronomi coordinato dall'università statunitense di Yale e presentata a Reno, nel congresso della Societa' Astronomica Americana.

Yahoo! Notizie - Sfoglia e guarda altri video dallo spazio

Una lampadina sul soleIl 14 ottobre sulla superficie solare è stata osservata una spettacolare eruzione dalla singolare forma alta 100 mila miglia. Le immagini diffuse dalla Nasa SDO.


Pagination

(4 Pagine) | Leggi tutto
Ricerca

Le notizie del giorno