Foto Blog

Sono i Greci i più pessimisti del mondo

Grecia, Atene (AP)Le promesse dei governi a volte non vanno di pari passo con le speranze dei cittadini, nemmeno se cariche di ottimismo per il futuro. È il caso della Grecia che, più di ogni altro paese in questo momento storico, sta soffrendo le conseguenze di una crisi economica mondiale che sembra non vedere via d'uscita. Secondo una ricerca condotta da Gallup su un campione di mille intervistati dai 15 anni in su di 148 paesi, i greci sono la popolazione più pessimista del mondo del 2011 (con il 42% di intervistati), e non è difficile capire il perché; in altre parole, quattro greci su dieci hanno bassissime aspettative per i prossimi cinque anni di vita. Segue a ruota la Syria per la guerra civile che sta ancora dilaniando il paese e altri due paesi della Ue: Repubblica Ceca e Portogallo. E ancora: Giappone, Slovenia, Ungheria, Singapore, Mauritius e Cipro. L'Italia non appare nemmeno nella top ten, a dispetto di quanto si possa pensare.

Lo studio di ricerche ha riscontrato che le aspettative di vita generalmente più elevate si trovano nei paesi più ricchi e più sviluppati, come il nord Europa, il Canada, l'Australia e Israele, dove "In una scala da uno a 10, più di tre persone su quattro hanno dato un voto pari o superiore a 7 alle loro vite attuali". I paesi più abbienti oggi avranno quindi aspettative più alte per il futuro. L'Europa, in particolare i paesi meridionali, accusa gli effetti della recessione e riscontra il maggior tasso di disillusi, ovvero persone che pur non essendo in assoluto pessimiste, lo diventano quando si tratta di definire un tempo massimo di risoluzione (almeno cinque anni) dei problemi economici e quindi di prospettiva di vita migliore.

Un europeo su tre ha mantenuto stabile o ha leggermente diminuito le speranze per un futuro migliore dal 2008 al 2011. Tranne l'Italia, che si mantiene stabile con un 37% da tre anni a questa parte. Paradossalmente l'ottimismo impera nei paesi più poveri. E il caso delle nazioni dell'Africa Sud-Sahariana, dove il 90% della popolazione nutre grandi speranze in un futuro migliore, forse proprio perché l'attuale situazione non è delle più rosee: tra i primi posti degli ottimisti figurano Tongo, Repubblica dell'Africa Centrale e il Burundi.

Ricerca

Le notizie del giorno