Gossip di Palazzo
  • (AGI) - Milano, 26 mar. - Silvio Berlusconi verserebbe "bonifici sistematici" a una decina di ragazze che non sono indagate nel procedimento Ruby ter.(AGI) - Milano, 26 mar. - Silvio Berlusconi verserebbe "bonifici sistematici" a una decina di ragazze che non sono indagate nel procedimento Ruby ter.Lucio Battisti cantava “dieci ragazze per me posson bastare” pur di vendicarsi di una donna che lo aveva rifiutato, ma il parallelo per Silvio Berlusconi rischia di essere estremamente pericoloso. Il ragioniere Giuseppe Spinelli che ha in gestione le casse della villa di Arcore è stato interrogato il 20 febbraio scorso dalla Procura di Milano quale persona informata dei fatti nell’ambito del processo Ruby-ter e ciò che è emerso potrebbe mettere ulteriormente nei guai l’ex Cavaliere.

    Giuseppe Spinelli ha svelato che esistono una decina di ragazze, non indagate nel processo ma delle quali avrebbe fornito i nominativi, alle quali verrebbero versati sistematicamente cifre tra i 1500 e i 2500 euro mensili. Si tratta di giovani donne che avrebbero partecipato alle cosiddette “cene eleganti” di Palazzo Grazioli e Villa San Martino in passato.

    Tra i nomi consegnati dal ragionier Spinelli figurano Maria Letizia Cioffi (2500 euro), già intercettata un centinaio di volte nelle telefonate con

    Continua »di Dieci ragazze per un bonifico: Silvio Berlusconi nei guai
  • Gemelle De Vivo aprono un centro estetico?

        Caso Ruby, Imma De Vivo: Facevamo solo un trenino allegro, senza sesso Caso Ruby, Imma De Vivo: Facevamo solo un trenino allegro, senza sessoLe gemelle De Vivo tornano all'attacco, e lo fanno annunciando l'apertura di un centro estetico. È la bomba dell'ultima ora lanciata da Dagospia, che lascia il dubbio circa le fonti della notizia: «Non dite al Banana che le gemelle De Vivo dicono in giro che stanno aprendo un centro estetico grazie ai loro lavori “in azienda”». Dove Banana sta per Silvio Berlusconi e dove per gemelle si intendono Eleonora e Imma De Vivo, le due trentatreenni napoletane indagate nel caso Ruby, entrambe sia papi-girls che olgettine. I loro nomi apparvero sulle testate italiche per la prima volta nel 2010, quando scoppiò il caso bunga-bunga («ad Arcore durante le serate facevamo anche un ‘trenino‘ cantando ‘pe-pe-pe-pe-pè»), ma i loro volti divennero noti già nel 2008, quando parteciparono all'Isola dei Famosi.

    E sebbene il reality, allora presentato da Simona Ventura, non ci ha risparmiato immagini delle due giovani in bikini succinti, a fare scalpore fu l'accusa di Ambra Battilana, ex Miss Piemonte,

    Continua »di Gemelle De Vivo aprono un centro estetico?
  • Antonio Razzi: «Sgravi per chi va in palestra»

    Antonio RazziAntonio RazziIl bello di Antonio Razzi è che riesce ad apparire caricaturale anche anche quando presenta un'interrogazione parlamentare apparentemente sensata. Il senatore di Forza Italia è tornato agli onori della cronaca per aver fatto una proposta al Ministro della salute Beatrice Lorenzin: meno sgravi per tutti i frequentatori di palestre. Nell'atto pubblicato l'11 marzo, dopo una lunghissima premessa sul siginificato di fit e fitness, Razzi arriva al nocciolo della questione: «L'attività di fitness significa, dunque, maggiore attenzione per le condizioni di salute e di benessere dell'individuo. Sarebbe, quindi, auspicabile, che i cittadini venissero stimolati, con agevolazioni economiche, nella pratica dello sport; una maggiore attenzione alla salute dei cittadini significherebbe minori spese e quindi un risparmio in termini di costi sanitari a carico delle strutture assistenziali nazionali».

    In Europa, sostiene Razzi, incentivare i cittadini sportivi è una pratica diffusa. Un modello

    Continua »di Antonio Razzi: «Sgravi per chi va in palestra»
  • Noemi LetiziaNoemi LetiziaFesta grande nella ad Arcore, nella Villa di Silvio Berlusconi. Ma stavolta nessun festino "piccante", anzi: ad allietare la residenza dell'ex premier, la celebrazione del battesimo di Valerio, il secondo figlio di Noemi Letizia, la ragazza con la quale Silvio Berlusconi si fece immortalare in occasione del suo 18esimo compleanno in un locale di Casoria, nel napoletano.

    Era il 27 aprile 2009 e l'allora - ancora - presidente del Consiglio si trovava a festeggiare la maggiore età di questa ragazza sconosciuta a tutti, ma non a lui. Quella foto fu l'inizio della lunga vicenda che vide coinvolto il leader di Forza Italia nello scandalo di Ruby e di altre storie. La stessa Noemi Letizia, in un'intervista, ammise di essere la confidente di Berlusconi, che chiamava amorevolmente "papi". Fu la goccia che fece traboccare il vaso e portò alla richiesta di divorzio da parte di Veronica Lario, moglie di Berlusconi, quando il settimanale Oggi rivelò l'esistenza di foto e video di questa biondina,

    Continua »di Silvio Berlusconi fa da padrino al figlio di Noemi Letizia
  • Maria Elena Boschi, single e ingrassata

    Boschi a 'Chi': Sono ingrassata, non ho tempo per la palestraBoschi a 'Chi': Sono ingrassata, non ho tempo per la palestraMaria Elena Boschi è ancora in cerca dell'anima gemella. Lo ha rivelato in una lunga intervista al settimanale Chi: «È cambiato qualcosa nella mia vita privata? Non ancora. Ma, come diceva mia nonna: “L’amore non vuole che gli si corra dietro”». L'ultimo appello pubblico era stato fatto tramite le pagine di Vanity Fair nel 2014: «Figli? Ne vorrei tre. E a volte penso di essere già in grave ritardo. Desidero molto trovare un compagno. Sono single da un anno e la vita di coppia mi manca. Torno tardi dal lavoro, la casa è sempre vuota, sono lì da sola a bermi una tazza di latte e magari ho passato la giornata a discutere di emendamenti con uno dell’opposizione. Vorrei almeno trascorrere il mio tempo libero con qualcuno con cui sognare un futuro insieme».

    L'ultimo fortunato con cui la Boschi ha condiviso i sogni di un futuro tutto casa e famiglia è l’attore, scrittore e regista firentino Andrea Bruno Savell, troppo geloso per poter durare con una donna decisa e affascinante come la

    Continua »di Maria Elena Boschi, single e ingrassata
  • Tutte le frecciatine di Berlusconi alla Bindi

    Se c'è una cosa a cui Silvio Berlusconi non sa resistere è ridicolizzare pubblicamente Rosy Bindi. Questa volta, galeotta fu la cerimonia di insediamento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dove i due si sono trovati faccia a faccia e protagonisti del solito siparietto. «Ho visto che ha versato lacrime di commozione. Non ci aspettavamo da un uomo, pardon da una donna, come Bindi, tante lacrime», ha detto Berlusconi alla presidente della Commissione parlamentare antimafia, che ha risposto: «E io mi aspettavo da lei che fosse diventato un po’ più galante…». «Signora, io sono sempre galante», e via di baciamano strafottente.

    Persino Matteo Renzi, alla vista dei due insieme, accompagnati da Renato Brunetta, si è dato alla macchia: «Qui accanto c’è il terzetto Brunetta, Bindi, Berlusconi». Le aspettative sul duo, invece, non sono state disattese: Berlusconi è riuscito, nonostante fosse afono, a fare la solita battutaccia sulla Bindi. La prima venne detta dall'ex premier nel

    Continua »di Tutte le frecciatine di Berlusconi alla Bindi
  • Chi è Varoufakis, il nuovo Ministro greco che è già sex symbol

    Yanis Varoufakis è il nuovo ministro delle Finanze greco, all’interno del governo di Alexsis Tsipras, trionfatore alle ultime elezioni politiche in Grecia. Tutti gli occhi politici dell’Unione europea sono puntati su di lui perché è da quel dicastero che passeranno le decisioni finanziarie di Tsipras, ed è da lì che dovrebbe partire l’alternativa all’austerità e al rigore di Angela Merkel. Ma Varoufakis fa parlare di sé anche per altre questioni, più frivole se vogliamo, soprattutto legate all’immagine (che, nel caso specifico, vuol dire tanto).

    Primo: il look. Varoufakis non indossa cravatte. Come il suo premier, del resto. Con buona pace di Matteo Renzi, che a Tsipras ne ha regalata una da mettere quando finirà la crisi (vedi video qui sotto). Regalo sbagliato: l’assenza della cravatta è evidentemente un tratto distintivo, perché a volte la forma e la sostanza vanno di pari passo. Come le camicie dai colori non convenzionali, il giubbotto di pelle e la motocicletta, fanno parte

    Continua »di Chi è Varoufakis, il nuovo Ministro greco che è già sex symbol
  • Razzi fa un pisolino durante l'elezione presidenziale

    Il senatore è stato pizzicato da un parlamentare pentastellato mentre si riposa su una poltrona

    "Votare per il Presidente della Repubblica stanca...": questo sagace messaggio di Roberto Cotti, parlamentare del Movimento 5 stelle, accompagna uno scatto rubato del senatore di Forza Italia Antonio Razzi all'interno di Montecitorio, impegnato a recuperare le forze dopo la prima votazione per il nuovo inquilino del Quirinale.

    Razzi appare rilassato e incurante di essere nel bel mezzo di uno dei passaggi cruciali del meccanismo politico nazionale, e schiaccia sereno una pennichella su un divanetto del cosidetto "Transatlantico", il grande salone lungo ed imponente, centro informale della vita politica italiana.

    Dopo aver ricevuto lo scatto da un mittente lasciato nell'anonimato, Cotti ha inviato la foto in rete, continuando ad alimentare il "fenomeno Razzi" che sul web è nutrito anche e soprattutto dal diretto interessato. Qualche mese fa, infatti, in un tweet il senatore "cinguettava" di una sua possibile candidatura al Quirinale, ma ha prontamente rassicurato tutti dicendo che "non

    Continua »di Razzi fa un pisolino durante l'elezione presidenziale
  • "Se fossi Presidente": Simona Ventura intervista Giancarlo Magalli in esclusiva

    Nel 1988 la lanciò nel mondo della televisione, oggi la conduttrice chiede a Giancarlo Magalli cosa farebbe se fosse Presidente della Repubblica

    #MagalliPresidente è uno degli hashtag più popolari delle ultime settimane. Nella corsa al Quirinale, mentre dal blog di Beppe Grillo la rete eleggeva Ferdinando Imposimato come candidato per il Colle, un'altra parte del web portava il nome di Giancarlo Magalli in vetta alle Quirinarie de Il Fatto Quotidiano il nome di Giancarlo Magalli si è fatto strada, conquistando oltre 17.000 voti. Simona Ventura ha voluto intervistare l'uomo che aggrega intorno a sé un largo consenso e che, nel lontano 1988, la volle come valletta nel programma "Domani Sposi", lanciandola nel mondo dorato della tv italiana.

    I 5.000 amici che Giancarlo Magalli gestisce dal suo account Facebook personale hanno dato il via a un movimento virale che ha portato il suo nome in vetta alle Quirinarie de Il Fatto. Ma lui al Colle porterebbe Walter Veltroni "perché è un amico[...] lo conosco da bambino, andavamo a mangiare la pizza insieme. [...] Sarebbe l'unico presidente di cui sarei amico".

    Tuttavia se potesse avere

    Continua »di "Se fossi Presidente": Simona Ventura intervista Giancarlo Magalli in esclusiva
  • Gli eventi di Charlie Hebdo hanno sconvolto l’Europa, e destato il coinvolgimento in prima persona di milioni di persone, al grido di “Je suis Charlie”. In particolare, #jesuischarlie ha letteralmente spopolato sui social network, Facebook e Twitter, divenendo l’hashtag più seguito e partecipato del momento.

    Molti anche i VIP che hanno preso parte all’iniziativa, ribadendo l’importanza di un’opinione libera. E nella vastità delle espressioni di solidarietà, non potevano mancare gli epic fail. Ce ne regala uno, imperdibile, Marina Ripa di Meana, che su Twitter omaggia Charlie Hebdo fotografandosi con i suoi carlini, accompagnata da un cartello dove campeggia il motto dell’iniziativa.



    Peccato, però, che il francese della regina dei salotti televisivi non sia evidentemente dei migliori, e cada su un terribile “Je suise Charlie” (invece del corretto “Je suis”). A notarlo per prima è Selvaggia Lucarelli, che su Twitter bacchetta Ripa di Meana con un secco: “Dite a Marina Ripa di Meana che

    Continua »di Marina Ripa di Meana, foto coi carlini (e errore grammaticale) per Charlie Hebdo

Impaginazione

(626 articoli)