Gossip di Palazzo

Barbara Montereale, escort barese, e sequestro Spinelli: qual è il legame?

L'edificio che, secondo le ricostruzioni, ospitava le ragazze reclutate per le notti di Arcore (LaPresse)Il caso Spinelli svela i primi retroscena ambigui. La dinamica del sequestro lampo del tesoriere di Silvio Berlusconi pare non convincere nemmeno gli inquirenti e ad amplificare i dubbi ci si mette il Corriere della Sera con l'ipotesi di un collegamento tra l'uomo e un clan di albanesi e baresi. Non uno a caso, bensì lo stesso che procurò le "ragazze che tra il 2008 e il 2009 parteciparono alle feste di palazzo Grazioli e alle vacanze organizzate a Villa Certosa". Escort di professione, per la precisione, reclutate a Bari insieme a Patrizia D'Addario da Gianpaolo Tarantini, altro uomo di fiducia del Cavaliere e indagato dalla Procura di Bari. La vicenda finì agli onori della cronaca e del gossip come primo scandalo ufficiale da cui iniziò tutta la vicenda Bunga-Bunga: a testimonianza delle intime serate saltarono fuori alcuni autoscatti fatti nel bagno della residenza romana dell'allora premier da due ragazze dell'harem, Barbara Montereale e Lucia Rossini.

Dicevamo dunque di Spinelli e del legame con la banda criminale: secondo le ricostruzioni Francesco Leone sarebbe il capobanda del sequestro - nonché uomo di spicco del clan Parisi fino a qualche anno fa - e potrebbe avere materiale compromettente raccolto dalle ragazze con cui ricattare Berlusconi. Il sequestro lampo potrebbe essere quindi un avvertimento: ricordati di onorare i patti. Ci sono tuttavia troppe cose che non tornano, come conferma la Montereale, ex fidanzata di Ramades Parisi, rampollo dell'omonimo clan: "O è stata un'iniziativa individuale, di qualcuno che ha deciso senza consultare i Parisi, oppure non mi convince. Mi sembra strano che vanno a Milano, da Berlusconi, con i documenti, fanno un rapimento. No. Non si comportano così". L'ipotesi più accreditata rimane dunque quella del mandante: qualcuno avrebbe architettato il piano, tanto che secondo Spinelli il capobanda si appartava di continuo in un'altra stanza per consultarsi. Sì, ma con chi? Troppe domande che non trovano risposta.

Ricerca

Le notizie del giorno