Gossip di Palazzo

Beatrice Lorenzin: un curriculum insolito per il Ministro della Salute

Beatrice Lorenzin (LaPresse)Beatrice Lorenzin è il nuovo ministro della Salute del Governo Letta. Una buona notizia, per chi da sempre auspica una maggior presenza di quote rosa al governo. Non fosse che il curriculum della neo ministra risulta piuttosto insolito, per essere a capo di uno dei ministeri più importanti e delicati: giovane speranza del Pdl, 42 anni, un diploma classico e soprannominata la Meg Ryan di Roma, negli anni ha ricoperto vari incarichi all'interno del partito, ma mai nessuno che riguardasse anche solo casualmente la sanità.

Nunzia De Girolamo: gaffe e non solo dal nuovo Ministro dell'Agricoltura

Al di là della mancata laurea (e dei dubbi circa la somiglianza con l'attrice americana), quello che perplime e che ha scatenato le polemiche è il fatto che la neo ministra non abbia nessuna esperienza del complesso settore che deve amministrare. Dettaglio non di poco conto, se si pensa che dovrà gestire un apparato da 110 miliardi di euro e numerose criticità: mancanza di posti letto, malasanità, corruzione e chiusura di sempre più aziende ospedaliere. Una scelta, quella del premier, che perplime e, soprattutto, preoccupa. Perché la Lorenzin si trova a capo di un ministero chiave da cui dipendiamo tutti direttamente. E dire che sulle "competenze" lo stesso Letta ha basato tutte le scelte degli incarichi. Per dire, Cécile Kyenge, primo ministro di colore, secondo questo legittimo criterio meritocratico avrebbe avuto più senso alla sanità che non all'Integrazione, vista la sua laurea in medicina e la sua professione di medico oculista.

Alessandra Moretti: da fedelissima di Bersani a traditrice

Ma tornando al curriculum della Lorenzin, le uniche sue competenze sviluppate negli anni riguardano mansioni di segreteria e coordinamento a livello nazionale e regionale: nel 1999 viene scelta come coordinatore regionale del movimento giovanile per il Lazio, nel 2004 è invece a capo della segreteria di Paolo Bonaiuti, ex portavoce del Presidente del Consiglio Berlusconi, nel 2005 è nominata coordinatore regionale per il Lazio e nel 2006 riceve l'incarico di coordinatore nazionale dei giovani del Pdl. Arrivata alla Camera dei deputati nel 2008 si occupa principalmente di affari Costituzionali, attuazione del federalismo fiscale e dei temi dell'infanzia. Senza contare le sue battaglie antiabortiste, che la pongono in una posizione ancora più delicata rispetto al suo incarico. La Lorenzin come ministro della Salute è proprio la scelta più coerente che si potesse fare, in effetti.

Chi è Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute del Governo Letta:

1 / 7
LaPresse Photo
lun 29 apr 2013 12:00 CEST
Ricerca

Le notizie del giorno