Gossip di Palazzo

Carla Bruni e Sarkozy, come è nato l’amore?

Carla Bruni e Nicolas Sarkozy
Sono bastati tre mesi a Carla Bruni per far capitolare Nicolas Sarkozy, fresco di divorzio dalla sua seconda moglie. Di chi stiamo parlando? Se ancora c'è qualcuno che non conosce l'identità di una delle coppie più chiaccherate del mondo, ecco una breve scheda.

Guarda le foto di Carla Bruni e Nicola Sarkozy insieme »

Lei è un'ammaliante modella (guarda le foto di Carla Bruni in passeralla) e cantautrice francese, di origini italiane. Lui è il ventitreesimo presidente della Repubblica francese, il sesto della Quinta Repubblica. Lei viene soprannominata dai francesi "Carlà", lui "Sarkò". L'incontro tra i due avviene nel novembre del 2007, ad un cena a casa di Jacques Sequela, famoso pubblicitario e amico stretto di Sarkozy , ed è subito colpo di fulmine. I due iniziano a frequentarsi in modo assiduo, sotto l'occhio impietoso dei paparazzi. Prima incontri quasi segreti, poi una passeggiata alla luce del sole  ai giardini di Versailles con la mamma e il figlio di Carlà, a seguire una capatina a Disneyland Paris e infine il viaggio in veste ufficiale di fidanzata in Egitto e Giordania.

Carlà e Sarkò (LaPresse)Al ritorno dal primo viaggio insieme, Sarkozy dichiara che la liaison con Carlà è roba seria. E non ne dubitiamo, visto che il 2 febbraio, appena tre mesi dopo il loro primo incontro, si sposano all'Eliseo. A dare la conferma è il sindaco del VIII arrondissement Francois Label, che in diretta radio conferma di aver sposato due elettori residenti al civico 55 di Rue de Faubourg-Saint-Honorè, ovvero all'Eliseo.
Carlà è dunque ufficialmente la prémière dame de France. Ma i francesi non sembrano essere molto felici della nuova consorte del presidente. I gossip su di lei — e in generale sulla coppia — si sprecano, le maldicenze sulle di lei capacità persuasive sono più che allusive e l'antipatia mediatica nei suoi confronti è tangibile. Insomma, Carlà non convince.

Del resto, basti sapere che i media durante il breve corteggiamento da parte del presidente, l'avevano soprannominato "Mr Bling-Bling", termine che appartiene allo slang della cultura hip-hop e che ben rende l'idea dei regali costosi con cui ha viziato Carlà. E pensare che in un'intervista alla BBC la prémière dame ha spiegato in che modo Sarkozy l'avrebbe fatta innamorare:
"Quando passeggiavamo per i giardini dell'Eliseo, conosceva tutti i nomi latini dei fiori e i dettagli sui tulipani e sulle rose. Mi son detta: devo sposare quest'uomo, è presidente e sa anche tutto sui fiori, è incredibile!"
Che romanticismo. In merito al menage familiare e al suo compagno aggiunge:
"Dopo la sua presidenza continuerà a lavorare, fino a che non morirà. È un tipo attivo, mai depresso. Mi piace la pace e il silenzio e, nonostante la sua giornata sia frenetica, la sera ce la prendiamo tutta per noi."

Carla Bruni con il pancione (Getty)Sembrerebbe dunque non esserci ombra alcuna su questa bizzarra unione, a discapito di qualunque diceria. E, in effetti, il matrimonio dura da quasi tre anni. Quasi un record, di questi tempi. Così, non contenti, i media si scatenano sui look della Bruni, definendoli démodé e troppo castigati per una donna che fino a poco tempo fa posava semi nuda per gli shooting fotografici. Altro gossip per cui la massa sembra compiacersi? Le ballerine e le scarpe basse ai piedi dell'ex modella, che non indossa di certo per eleganza, quanto piuttosto per i centimetri di troppo che la separano dal marito.

Un cambiamento radicale di vita, quello che travolge Carlà, non c'è che dire. Ma lungi da Sarkozy tarparle le ali. E, nonostante la decisione di abbandonare le scene per calarsi nel ruolo di first lady, succede che Carla si esibisce sul palco per il 91° compleanno di Nelson Mandela, davanti ad un orgoglioso e plaudente Nicolas. A suggellare questa idilliaca liaison ecco poi arrivare una figlia, nata il 19 ottobre 2011. Anche qui si aprono le toto scommesse su data di nascita e nome del nascituro, che inizialmente pareva essere Dalia. In realtà, sia la gravidanza che il parto della neo mamma si sono svolte in modo assolutamente normale e il gossip si è sprecato. Tant'è che il fiocco rosa tanto atteso porta il nome italiano Giulia, in omaggio alla nonna di Carlà.

Ricerca

Le notizie del giorno