Gossip di Palazzo

Gli europarlamentari italiani all'Ue? Richieste ridicole e di finanziamenti

Roberta Angelilli
Ambasciator non porta pena, recita il proverbio. Ma figuracce in abbondanza, stando a quanto si apprende dell'attività dei 73 nostri europarlamentari a Bruxelles e Strasburgo. Oltre all'assenteismo, che fa scivolare l'Italia al 24° posto in fatto di presenze in Europarlamento (su 28 delegazioni nazionali), spiccano richieste al limite del ridicolo. Tra i deputati che nell'ultimo mandato si sono distinti per aver posto le interrogazioni più surreali figurano per lo più leghisti e pidiellini. Mara Bizotto della Lega Nord guida la classifica dei deputati dell'Ue più attivi: 902 interrogazioni, tra cui incuriosiscono quelle sulle "Condizioni deplorevoli dei canili municipali in Romania" e le "Vignette on line inducono i bambini a consumare psicofarmaci". Senza contare la richiesta di chiarimenti in merito alla riorganizzazione dei servizi segreti turchi - pericolosa per la sicurezza pubblica, argomenta - messa a tacere in modo quasi imbarazzante: "La Commissione non si esprime su questioni inerenti all'organizzazione dell'intelligence nei vari paesi".

Ad andare fuori tema anche Paolo Bartolozzi (Pdl), che si preoccupa del rispetto dell'accordo sulla proprietà della chiesa di San Martino sull'Isola slovena di Bled e viene liquidato con una sintetica risposta: "La questione sollevata è di competenza esclusiva delle autorità nazionali". Sempre dal Pdl arriva una richiesta di indagine sulla pesca illegale del pesce siluro nel fiume Po (Vito Bonsignore), mentre dall'Udc parte la medesima richiesta ma applicata alle meduse urticanti del Mediterraneo (Antonello Antinoro). Punta invece sui finanziamenti Roberta Angelilli del Pdl, che ha fatto richiesta di fondi per una funivia tra il Santuario francescano e il Sacro Speco a Poggio Bustone (Rieti), un complesso immobiliare vicino Jesi e per un club per il dialogo tra i popoli a Belfast, in Irlanda. Viene da chiedersi quale opinione si siano fatti a Bruxelles della politica italiana: che la pessima e diffusa reputazione italica all'estero non sia solo opera delle gag di Silvio Berlusconi?

Ricerca

Le notizie del giorno