Gossip di Palazzo

Giancarlo Cancelleri: il curriculum del candidato del Movimento 5 Stelle in Sicilia

Giancarlo Cancellieri, candidato per il Movimento 5 Stelle in Sicilia (LaPresse)Giovane, geometra, neofita della politica. Sono le caratteristiche principali di Giancarlo Cancelleri il candidato del Movimento Cinque Stelle alle elezioni regionali in Sicilia. Nato a Caltanissetta il 31 maggio del 1975, sposato con Francesca, lavora da 14 anni presso la Lo Cascio srl, una ditta specializzata nel settore metalmeccanico, nella quale fino al 2007 ha ricoperto il ruolo di magazziniere per poi essere promosso a geometra presso lo studio tecnico della stessa azienda. Antimilitarista, con un passato nell’Arci, dove ha svolto il servizio civile, da soli 5 anni è diventato un attivista. “Nell’estate del 2007 mi sono sentito in dovere di ribellarmi in maniera civile contro il caro bollette inviate dall’ATO CL1 di Caltanissetta – racconta -insieme ad alcuni miei concittadini abbiamo costituito un comitato contro il caro bollette e tutto questo mi ha permesso di entrare in contatto con una realtà piena di problemi, di rassegnazione ma anche di tanta voglia di ribellarsi di fronte a queste “ingiustizie legalizzate”.

La scintilla per le idee di Beppe Grillo nasce più o meno nello stesso periodo. Così Cancelleri diventa uno dei fondatori del Movimento Cinque Stelle in Sicilia. L’8  Settembre del 2007 è tra gli organizzatori del 1° V-Day per proporre una legge di iniziativa popolare per un Parlamento pulito. Da quella data sono nati i Grilli Nisseni, divenuti nel frattempo MoVimento 5 Stelle Caltanissetta. “Ho partecipato attivamente alle Regionali del 2008 in Sicilia con la lista certificata ‘Amici di Beppe Grillo’ – spiega - non ero candidato ma mi sono speso affinché riuscissimo ad avere il miglior risultato possibile, facendo banchetti informativi ed organizzando incontri con i candidati”. Nel 2008 il 2° V-Day dedicato ad una informazione nazionale libera e senza soldi pubblici. Quindi nel 2009 la partecipazione alla lista civica “Grilli Nisseni” alle elezioni comunali di Caltanissetta.

Leggi anche:

Il curriculum del suo avversario Rosario Crocetta: biografia del candidato del PD

Nuovi guai per Pizzarotti, il grillino sindaco di Parma


Cavallo di battaglia del programma elettorale di Cancelleri è stato senz’altro l’ambiente
, in particolare i rifiuti e l’acqua. Già in passato il candidato del Movimento Cinque stelle alle regionali siciliane ha speso molta della sua credibilità su questi temi. Si ricordano le iniziative per l’abolizione dell’aumento della Tarsu, la raccolta firme per far adottare al Comune di Caltanissetta il porta a porta in tutta la città e quella per il referendum sull’acqua pubblica. Ora l’obiettivo è la strategia “Rifiuti zero” attraverso la loro separazione alla fonte, il compostaggio e il riuso. Cancelleri punta anche su centri di ricerca per l’analisi della frazione residuale, sugli aggravi fiscali su imballaggi non riciclabili, sulla bonifica delle discariche abusive e sull’abolizione degli Ato. Per l’acqua, accanto alla gestione pubblica del servizio idrico, c’è il controllo della qualità delle acque e una sana gestione dei suoli. Tra gli obiettivi del candidato grillino per l’ambiente c’è anche un piano anti-inquinamento luminoso regionale, con divieti immediati di diffusione luminosa finalizzato al risparmio energetico e alla tutela paesaggistica notturna del territorio. Un piano che ricorda, in certi aspetti, alcune recenti disposizioni del governo Monti.

Pagination

(2 Pagine) | Leggi tutto
Ricerca

Le notizie del giorno