Gossip di Palazzo

Il gioco delle coppie di Formigoni

Bacio al Pirellone (KIKA)"Non solo San Valentino, visita per i dipendenti alle 18,15. Stasera il 39esimo piano prenderà vita e accoglierà tutti i cittadini che desiderano festeggiare lì San Valentino. Cogliamo l'occasione per invitare tutti voi, insieme ai vostri accompagnatori (fidanzati, amici, mariti e mogli) ad una anteprima della visita. Ci troviamo all'ingresso di N1 alle ore 18,15. Ricordiamo che sarà possibile ammirare la città dall'alto anche dalle 19,00 alle 24,00 e farsi immortalare in una suggestiva e romantica foto panoramica". Questo è il testo della mail (svelata da L'Espresso) inviata da Roberto Formigoni a tutti i dipendenti del Pirellone tramite la rete interna. Un invito esclusivo riservato a chi lavora in Regione? Una gentile concessione per i lavoratori della pubblica amministrazione più controversa del momento? Non esattamente. La notte di San Valentino, quella tra il 14 e il 15 febbraio, ha visto un'originale iniziativa da parte della Regione Lombardia: aprire il 39esimo piano del Pirellone, per mettere a disposizione la terrazza a tutti gli innamorati che volessero passare una romantica serata con vista notturna su Milano.

E fin qui, nulla di strano. Anzi, un'idea degna di plauso. Fino a quando Ivan Scalfarotto (esponente del Pd) diffonde l'iniziativa alle coppie di fatto e a quelle omosessuali. Sinistra e Libertà e la locale Arcigay aderiscono entusiasti, mentre Formigoni inizia a preoccuparsi, temendo forse una sorta di gay-pride. Tanto che nel corso della giornata posta sul suo account Twitter: "S. Valentino a Palazzo Lombardia: il 39 piano non potrà essere utilizzato per manifestazioni di alcun tipo. Vi aspettiamo a Palazzo Lombardia". La prima e unica precauzione pubblica del governatore. Poi passa alla strategia interna, quella della mail che vi abbiamo riportato, in cui sollecita un'importante presenza di coppie tra i dipendenti del Pirellone. Ma non è tutto. Pare che Formigoni abbia anche agito in modo più subdolo per assicurarsi un alto numero di coppie eterosessuali all'evento, forse per sventare il pericolo che l'iniziativa promossa da lui stesso (ma ancor più dall'opposizione) potesse prendere realmente piede e diffondersi a livello mediatico.

Il consigliere regionale di Sinistra e Libertà Giulio Cavalli ha così svelato lo stratagemma del governatore: "Siamo venuti a sapere che alcuni dirigenti della Regione, fedelissimi di Formigoni, hanno contattato dei dipendenti per chiedere loro di partecipare alla visita al Pirellone. E a quelli che non hanno una compagna è stato suggerito di presentarsi con una collega. Sarà comunque costretto ad ammettere che quelle tra colleghi sono coppie di fatto". Un siparietto decisamente machiavellico, se si pensa al semplice romanticismo dell'iniziativa promossa dallo stesso Formigoni.

Ricerca

Le notizie del giorno