Gossip di Palazzo

L’elicottero di Formigoni rimane senza posteggio

(KIKA) Roberto FormigoniEra uno dei progetti più ambiziosi di Roberto Formigoni, che dell'elicottero aveva il vizietto: creare un servizio di elitaxi nella città di Milano e nei capoluoghi di provincia più importanti della Lombardia in vista di Expo 2015. Ma il Tar ha smorzato sul nascere i suoi sogni di gloria con una sentenza che ha annullato l'autorizzazione rilasciata dall'Enac alla Regione per utilizzare la piazzola sopra il grattacielo come eliporto. La base costruita all'undicesimo piano del Pirellone rimarrà quindi vuota, perché viola i limiti di legge previsti per le emissioni sonore. A battersi contro il progetto del governatore è un comitato (denominato "Quartiere modello") composto da circa trecento famiglie residenti in via Alessandro Paoli, una piccola traversa di via Melchiorre Gioia, che da maggio del 2011 hanno intrapreso una battaglia legale contro l'eliporto basata sull'inquinamento acustico.

Non essendo ancora stata varata una regolamentazione in materia di suoni nel comune di Milano, si fa riferimento ai termini di legge nazionali, che per i centri abitati stabiliscono un massimo di 50 decibel notturni e 60 diurni, ben al di sotto degli 85 di un elicottero. Su questi presupposti il ricorso dei residenti è stato giudicato fondato e, almeno per ora, in zona Pirellone è possibile dormire sonni tranquilli. "Siamo soddisfatti soprattutto perché il tribunale ha accolto le nostre osservazioni sui livelli di rumore e questa per noi, che abbiamo sempre combattuto da soli, era la priorità. Adesso comunque è ancora presto per esultare, perché ci aspettiamo un ricorso in Consiglio di Stato", dice una rappresentante del comitato. Anche se, o onor del vero, il servizio non è mai partito del tutto. Fatta eccezione per qualche viaggio di rappresentanza di Formigoni stesso, quello che doveva essere un servizio" per le forze dell'ordine e operazioni di elisoccorso e protezione civile", è in realtà servito a far atterrare i finalisti dell'Isola dei Famosi e a far pubblicità al temerario e fallimentare progetto della Regione Lombardia.

Ricerca

Le notizie del giorno