Gossip di Palazzo

Rimborsi referendum: è polemica Di Pietro-Il Giornale

Antonio Di Pietro (Kikapress)È polemica sui rimborsi intascati dall'Italia dei Valori: questa volta i soldi pubblici contestati sono quelli dei referendum abrogrativi del 2011. Ad accusare il partito guidato da Antonio Di Pietro è Il Giornale, che punta il dito su circa un milione di euro intascati dall'Idv per i quesiti contro il legittimo impedimento e contro il nucleare, per un totale di 500. 378,33 euro ciascuno. Dunque anche i referendum prevedono dei rimborsi? Sì, ma solo se si raggiunge il quorum, come è accaduto lo scorso anno, dove la popolazione italiana ha bocciato le proposte di privatizzazione e profitti dell'acqua, di legittimo impedimento e di fonti nucleari.

Fino a qui nulla di strano, dice il quotidiano. "Se non fosse che Di Pietro si è lanciato in una campagna contro il finanziamento dei partiti, addirittura depositando in Cassazione, ad aprile, un quesito referendario per l'abolizione del finanziamento pubblico (col paradosso che se passasse, l'Idv avrebbe diritto a un rimborso per il referendum contro i rimborsi...)". E poi porta l'esempio del "Forum italiano dei movimenti per l'acqua", che ha raccolto 450mila euro tra donazioni di cittadini e associazioni e che sta restituendo ai cittadini come promesso. L'accusa, nemmeno tanto velata, sarebbe che la somma di denaro servirebbe a finanziare altre attività del partito, non tanto a rientrare delle uscite sostenute per il referendum. Un esempio? La campagna elettorale del figlio Cristiano del 2011, le spese vive come acqua, luce e gas e la normale amministrazione della macchina burocratica dell'Idv.

Per tutta risposta Di Pietro annuncia di volere indire altri 4 referendum senza percepire alcun rimborso e nega di aver incassato indebitamente denaro pubblico: "L'Idv ha fatto due referendum: quello sull'acqua pubblica e quello sulle energie rinnovabili (e non su legittimo impedimento e nucleare come riportato da Il Giornale, ndr). Per farli abbiamo speso soldi che in parte lo Stato ha rimborsato ed e' corretto averli messi in bilancio per le attivita' politiche. Abbiamo fatto il nostro dovere. Ne faremo altri quattro di referendum, non per avere dei soldi. Anzi, avremo quei soldi solo se otterremo questi referendum per dare la parola ai cittadini. Il referendum e' un grande strumento democratico, meno male che ci sono i referendum".



SICILIA TV (Favara) Referendum. Ottimo successo a Favara by siciliatv

Ricerca

Le notizie del giorno