Guardiani della Galassia, tutto quello che c'è da sapere sul film che ha sbancato i botteghini Usa

Ecco i Guardiani della Galassia, da sinistra a destra: Gamora (Zoe Saldana), Peter Quill/Star-Lord (Chris Pratt), Rocket Raccoon (che ha la voce di Bradley Cooper), Drax Il Distruttore (Dave Bautista) e Groot (che ha la voce di Vin Diesel)
Ecco i Guardiani della Galassia, da sinistra a destra: Gamora (Zoe Saldana), Peter Quill/Star-Lord (Chris Pratt), Rocket Raccoon (che ha la voce di Bradley Cooper), Drax Il Distruttore (Dave Bautista) e Groot (che ha la voce di Vin Diesel)

E’ uscito nelle sale americane meno di due settimane fa, ma ‘Guadiani della Galassia’ ha tutte le carte in regola per diventare uno dei film più visti dell’anno: la pellicola diretta da James Gunn ha totalizzato quasi 180 milioni di dollari al botteghino, e secondo Deadline si avvia a superare rapidamente i 200 milioni di dollari.

Decimo film targato Marvel, distribuito dalla Walt Disney, ‘Guardiani della Galassia’ racconta la storia del pilota di astronavi Peter Quill (Chris Pratt), che dopo aver rubato una misteriosa sfera al temibile Ronan (Lee Pace), si ritrova alle calcagna ogni genere di nemici ed è costretto ad allearsi con un gruppo di bizzarri personaggi per salvare la Galassia. Nel cast ci sono la bella Zoe Saldana nei panni di Gamora,  il wrestler David Bautista in quelli di Drax il Distruttore e Benicio Del Toro in quelli di Taneleer il Collezionista, mentre Karen Gillian, Lee Pace e Josh Brolin interpretano i villain Nebula, Ronan l'Accusatore e Thanos.

‘Guardiani della Galassia’ arriverà nelle sale italiane il 22 ottobre, anche in 3D e Imax 3D: ecco tutto quello che c’è da sapere sul film in attesa di mettersi in coda al botteghino per goderselo sul grande schermo.

- Nel film Zoe Saldana interpreta Gamore, un’orfana allevata da Thanos trasformatasi in letale assassina. Nonostante la pelle verde chiaro e le sottilissime sopracciglia, l’attrice non perde un grammo di sensualità. D’altronde aveva già dimostrato di saper interpretare aliene ricche di fascino in ‘Avatar’, dove James Cameron l’aveva trasformata in Neytiri, l’abitante di Pandora dalla pelle blu, gli occhi gialli e le orecchie a punta.

- Il wrestler Dave Bautista è talmente appassionato di fumetti che, quando ha scoperto di avere ottenuto il ruolo di Drax, è scoppiato in lacrime ed è corso a prenotare nuova lezioni di recitazione per interpretare al meglio la parte
 
- Al film prende parte anche Vin Diesel, che ha prestato la sua voce roca e profonda all’albero Groot. Il personaggio non dice più di una battuta, “Io sono Groot”, eppure il regista si è detto entusiasta del contributo apportato dall’attore alla pellicola. Diesel dal canto suo ha confessato che l’iconica battuta è stata registrata più di mille volte

- La battuta è stata registrata in russo, cinese, spagnolo, portoghese, francese e italiano, in modo che Groot conservasse la voce dell’attore in tutto il mondo

- Per interpretare Peter Quill / Star Lord, Chris Pratt si è sottoposto a una dieta ferrea per e a estenuanti allenamenti in grado di plasmare il fisico per 6 mesi, ma il regista James Gunn ha recentemente rivelato che il suo provino è stato talmente buono da convincerlo a ingaggiarlo anche se non avesse perso peso

- La passione di Gunn per Pratt è ironica alla luce del fatto che il regista non voleva neppure guardare il provino dell’attore: è stato un assistente a insistere, e dopo soli 30 secondi Gunn sapeva che Pratt era perfetto per la parte

- Zoe Saldana ha quasi rotto una costola a Pratt durante le riprese: colpa di quest’ultimo, che si era dimenticato di indossare la consueta protezione e aveva evitato di dirlo alla collega per evitare che ci andasse troppo piano togliendo realismo alle scene di combattimento

- Vin Diesel ha rivelato che dare la voce a Groot è stato per lui particolarmente d’aiuto per gestire il dolore derivante dalla morte dell’amico e collega Paul Walker: “Era la prima volta che tornavo ad avere a che fare con essere umani dopo la sua scomparsa, e interpretare un personaggio che celebra la vita come Groot è stato bellissimo”

- Il regista ha rivelato che Rocket Raccon, il procione doppiato da Bradley Cooper, è stato un vero e proprio esperimento per il film

- Cooper ha detto di essere stato influenzato da Tommy DeVito, il personaggio interpretato da Joe Pesci in’ ‘Quei bravi ragazzi’, per la voce di Rocket Raccon

- Inizialmente Iron Man avrebbe dovuto avere un cameo nel film, idea poi lasciata perdere quando Robert Downey Jr ha annunciato di non sapere se riprendere o meno il ruolo di Tony Stark (cosa che ha in effetti poi fatto, avendo firmato un contratto che prevede la sua presenza nei prossimi due film sugli ‘Avengers’)

- Gunn ha rivelato che l’astronave di Peter Quill si chiama The Milano in omaggio all’attrice Alyssa Milano, cotta adolescenziale di Quill

- Zoe Saldana ha voluto interpretare Gamora facendo ricorso al solo uso del make-up, evitando così interventi del computer

- Nel film, Gamora ammette di non essere una ballerina. Tutto il contrario della Saldana, che in passato si è allenata per diventare una ballerina professionista

- Chris Pratt ha detto di essersi ispirato ai personaggi di Han Solo e a Marty McFly per portare Peter Quill sul grande schermo

- Per la parte di Star Lord sono stati provinati moltissimi attori tra cui Joel Edgerton, Lee Pace, Cam Gigandet, Chris Lowell, James Marsden, Joseph Gordon-Lewitt e Aaron Paul: alla fine la parte è andata a Pratt

- Anche per Rocket Raccon si era pensato ad altre voci, prima di scegliere Bradley Cooper: tra gli attori presi in considerazione c’erano Adam Sandler, David Tennant, Sharlto Copley, Jim Carrey e H. Jon Benjamin

- Per prepararsi al ruolo della crudele Nebula, Karen Gillian si è rasata completamente la testa

- Djimon Hounsou, che interpreta Korath, aveva fatto il provino anche per Drax, parte poi andata a Dave Bautista: “In effetti, lui è perfetto per il ruolo”, ha poi detto l’attore

- Peter Quill chiama una delle guardie di Korath “tartaruga ninja”: ‘Teenage Ninja Turtles’ è uscito nelle sale il 13 agosto del 2014, 12 giorni dopo l’uscita di ‘Guardiani della Galassia’, e in pochi giorni ha totalizzato oltre 65 milioni di dollari al botteghino