Wired
  • Tutto sulla Xbox One

    xXbox - a new generation revealed: il mistero è svelato. Inizia ufficialmente l'avventura della nuova console Micosoft, presentata nel corso di un evento conclusosi pochi minuti fa al quale, probabilmente, era collegato in streaming mezzo mondo. E allora, com'è? Ecco tutte le informazioni fondamentali emerse durante la conferenza.

    I 50 VIDEOGIOCHI CHE HANNO FATTO LA STORIA

    Prima di tutto: si chiama Xbox One, che sta a indicare la sua vocazione di sistema unico e integrato per i giochi, la tv e l'intrattenimento in generale. All in one, semplice, completo: le parole chiave della presentazione. Ci viene mostrata anche la console nella sua forma fisica: linee squadrate, nero dominante, superfici lucide, una curiosa sezione che divide la macchina in due. Ha una sua eleganza e a prima vista ci pare convincente. I dati tecnici sono ancora evasivi, ma per certo monta il lettore Blu-ray e 8 GB di RAM.

    LE COSE GEEK DA FARE ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA

    Ammiriamo anche il controller, un'evoluzione

    Continua »di Tutto sulla Xbox One
  • Youtube, come funzionano i canali a pagamento

    Èyoutube: arrivano i canali a pagamento ufficiale: i canali a pagamento di Youtube sono arrivati. La piattaforma di Google ha lanciato 54 canali tematici, fruibili solo con abbonamenti mensili o annuali, che cambieranno il modo di condividere i video sulla Rete. Insomma, le indiscrezioni lanciate la settimana scorsa dal Financial Times si sono rivelate corrette. La rivoluzione è iniziata, e non resta che vedere come reagiranno gli utenti. Nel frattempo, ecco una breve guida per capire come abbonarsi e cosa si può vedere.

    LE PIÙ GRANDI RIVALITÀ DEL MONDO TECNOLOGICO

    Quali sono i canali
    I canali tematici sono 54 (trovate l'elenco completo qui), e sono dedicati a diversi argomenti. Ci sono i canali per ragazzi, come National Geographic Kids o Baby First Plus. Altri per gli sportivi o i patiti del fitness, come iAmplify fitness o Primezone Sports. Oltre, ovviamente, a quelli dedicati ai film, come Big Star Movies.

    I SITI CHE DEVI ASSOLUTAMENTE CONOSCERE

    Come funzionano gli abbonamenti
    Le tariffe partono da un minimo di 0,99 dollari

    Continua »di Youtube, come funzionano i canali a pagamento
  • Jolly, 25 anni di incidenti e misteri

    Il Jolly Nero (KikaPress)È stata una notte di ricerche e di ipotesi, nel porto di Genova. Una notte che porta con sé, per ora, un pesante bilancio: sette morti, quattro feriti e due dispersi. La nave portacontainer Jolly Nero della compagnia Ignazio Messina & Co. ha urtato, poco dopo le 23, la torre di controllo all’altezza dell’imbocco del molo Giano, facendola crollare insieme alla palazzina piloti. A finire travolti dalle macerie o in acqua, proprio durante il cambio di turno, controllori e marinai della Capitaneria. Una manovra al momento incomprensibile, legata forse a un guasto a due motori che avrebbe reso l’imbarcazione, un gigante da 240 metri per 40.594 tonnellate diretto a Napoli e poi a Port Said e Aqaba, incontrollabile. Ma si valuta anche la pista dell’errore umano. “ Di certo non doveva essere lì – ha commentato il presidente dell’Autorità portuale Luigi Merlo – una nave di quelle dimensioni non può far manovra in quella zona”.

    50 COSE DI CUI AVER PAURA

    Un nome tristemente noto, quel Jolly, che ha

    Continua »di Jolly, 25 anni di incidenti e misteri
  • attraversoLa seconda Settimana mondiale della sicurezza stradale è partita ieri 6 maggio e durerà fino a domenica 12. L'evento è stato voluto dalle Nazioni Unite e condiviso dalla Commissione Europea - Direzione Generale per la mobilità ed i trasporti. Qual è il suo scopo? Rendere la vita più sicura ai pedoni. Come ricorda Umberto Guidoni, segretario generale della Fondazione per la sicurezza stradale Ania, " ogni settimana sulle strade italiane perdono la vita 11 pedoni, che nell'ultimo anno hanno fatto complessivamente registrare 589 vittime e oltre 20mila feriti".

    TUTTI I MOTIVI PER DIRE ADDIO ALL'AUTO

    Una persona su quattro nel mondo che muore per incidenti stradali è un pedone.
    Ogni anno, i pedoni che muoiono sono 270mila, ovvero il 22% delle vittime della strada che ammontano a oltre un milione e duecentomila.
    Ogni giorno muoiono sulla strada 3400 persone nel mondo.
    Il nostro paese, in Europa, è il terzo più pericoloso per i pedoni, dopo Polonia e Romania.
    Altro dato che la dice lunga sul

    Continua »di Settimana mondiale della sicurezza stradale: come attraversare senza essere travolti
  • La morte di Leonardo da Vinci

    Lleonardo_muore_1877eonardo da Vinci morì il 2 maggio 1519. Questo evento, tanto semplice nella sua normalità, è però ricco di antefatti, racconti, leggende e riletture storiche, inevitabili nel caso di una figura complessa come quella dell'indiscusso genio del Rinascimento, che oggi rivive, in versione remix, nella serie Da Vinci's Demons. A rendere così movimentato l'evento era stato lo stesso Leonardo (1452-1519), che aveva redatto un testamento indicando ai posteri le sue volontà per quella che sarebbe dovuta essere la sua tomba. Evoluzioni e riletture invece furono opera del caso, del corso della storia, degli estimatori del genio italiano e di semplici curiosi che, indagando sulla morte di Leonardo, intendevano carpirne i segreti sulla vita.

    CHI SONO LE PERSONE CHE STANNO CAMBIANDO IL MONDO

    Il testamento era stato fatto poco prima di quel 2 maggio, alla fine di aprile, il che lascia supporre come Leonardo sentisse ormai di essere prossimo alla sua dipartita. Per quale ragione, però, non è chiaro. Non

    Continua »di La morte di Leonardo da Vinci
  • Come cambia il nostro rapporto con i computer

    computer

    Immagina un computer con cui comunicare come fosse una persona. Immagina un’auto che illumini la strada senza che la luce dei fari si rifletta sulla pioggia che cade. Immagina un software che ti suggerisca come e quando usare e ricaricare i tuoi device per risparmiare energia. Intel si è stancata di immaginarli e ci sta lavorando sul serio.

    TUTTO IL PEGGIO DELLA TECNOLOGIA

    Nei suoi laboratori in giro per il mondo, i ricercatori della società americana provano a dare forma a progetti che prima sembravano possibili solo in Minority Report. Oggetti di domani forse, ma un domani sempre più vicino.

    50 GADGET A MENO DI 50 EURO

    Quelli di oggi sono noti, dal Nuc (Next Unit of Computing) alle soluzioni All-in-one e Anti-Theft. Il primo è un computer a tutti gli effetti ma è grosso come una scatola di caramelle, il secondo è un ibrido tra pc classico e tablet, mentre l’ultima è la tecnologia per Ultrabook (di cui avevamo parlato qui) che permette di proteggere i dati in caso di furto.

    LE PIÙ GRANDI

    Continua »di Come cambia il nostro rapporto con i computer
  • Meglio correre o camminare?

    Running

    Meglio una bella passeggiata, lunga e tonificante, o una corsa veloce e brucia i grassi? Da 30 anni gli esperti si dividono a colpi di pubblicazioni e vasti studi, e recentemente la cosa si è fatta ancora più imbarazzante, con la stessa ricerca titolata in modi opposti: “ Camminare è più sano che correre”, ha scritto il Guardian contro l' Health Magazine che titolava invece “ Per perdere peso meglio correre che camminare”.

    TUTTI I MOTIVI PER DIRE ADDIO ALL'AUTO

    Il lavoro – durato 6 anni - è dello stesso autore, Paul Williams, che ha condotto le sue ricerche al Lawrence Berkeley National Laboratory e che ha usato gli stessi dati per pubblicare due diversi paper: dai risultati opposti. O almeno così può sembrare. Il primo mostra che chi corre resta magro o dimagrisce più facilmente di chi cammina, soprattutto se è sovrappeso, nonostante impieghi la stessa quantità di energia nello sforzo. Il secondo sottolinea però che la camminata risulta la scelta migliore per prevenire la pressione alta

    Continua »di Meglio correre o camminare?
  • Perché i vaccini sono ancora importanti

    settimana_europea_per_le_vaccinazioni___8758Era il 1966 quando l’Italia introdusse l’obbligo del vaccino contro la poliomielite, una delle malattie infantili più temute del secolo scorso. Nei primi anni ’50 il morbo paralizzava 28.500 bambini all’anno solo in Europa. Negli stessi anni si misero a punto due vaccini contro la polio, che permisero l’eliminazione (la scomparsa dell’agente infettante in una certa comunità, in questo caso da quella europea) della malattia.

    LE 100 BUFALE A CUI CREDONO TUTTI

    “L’obbligatorietà del vaccino arrivò a guerra già vinta. La strategia vaccinale adottata tra gli anni ’50 e i primi anni ’60 provocò una diminuzione netta del numero di persone che contraevano la malattia”, nota Michele Grandolfo, dirigente di ricerca del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianze e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità tra il 1977 e il 2010: “Per mantenere i risultati ottenuti era importante vaccinare tutti coloro che non erano ancora immuni al virus, cioè i nuovi nati”.

    I CONSIGLI PER

    Continua »di Perché i vaccini sono ancora importanti
  • Trovati due gemelli della Terra

    keplerNeanche due mesi fa Nature comunicava la scoperta del più piccolo esopianeta, oggi invece su Science un team di ricercatori guidati da William J. Borucki del Nasa Ames Research Center annuncia di aver scovato, sempre grazie al prolifico telescopio Kepler, cinque pianeti intorno a una stella vecchia sette miliardi di anni (Kepler-62), due dei quali sembrerebbero trovarsi nella zona abitabile che circonda questo sole. Ovvero, potrebbero contenere acqua liquida.

    50 OGGETTI CHE SI TROVANO IN ORBITA

    Dei cinque pianeti intorno a Kepler-62 (lontana 1200 anni luce dalla Terra e, rispettivamente, con una grandezza e una brillantezza pari ai 2/3 e 1/5 di quella solare) quelli considerati come i più ospitali sarebbero i più esterni, Kepler-62e e Kepler-62f, contenenti, secondo le simulazioni al computer, materiale roccioso e/o ghiacciato. Si tratta di corpi considerati come delle superterre, visto che i loro raggi sono rispettivamente pari a 1,6 e 1,4 volte quello del nostro pianeta e facendo

    Continua »di Trovati due gemelli della Terra
  • H7N9, l’identikit della nuova aviaria

    Haviaanno raggiunto quota 63 i casi di infezione da virus H7N9, il nuovo ceppo di influenza aviaria che si sta diffondendo in Cina; sono 14 i decessi a oggi registrati ufficialmente dall’ Organizzazione mondiale per la sanità, ma questi numeri sembrano destinati a crescere: erano meno della metà i casi registrati una settimana fa. A preoccupare le autorità cinesi e la comunità internazionale è la possibile diffusione al di fuori del territorio nazionale. Per ora si è spostato dalle regioni orientali del Paese, le prime in cui è stato individuato, a quella centrale di Henan e al Nord, raggiungendo Pechino. Secondo l’Oms tuttavia è ancora troppo presto per sapere se c’è un rischio pandemia, soprattutto in considerazione del fatto che a oggi non ci sono prove di una trasmissione da un essere umano a un altro. Ecco intanto quello che si sa finora su questo nuovo virus e sulla sua diffusione.

    I LUOGHI PIÙ PERICOLOSI DEL MONDO

    Il virus
    H7N9 è un virus influenzale di tipo A (lo stesso tipo di

    Continua »di H7N9, l’identikit della nuova aviaria

Impaginazione

(329 articoli)
Ricerca