Wired

Chi partorisce in tarda età vive di più

Donna incintaArriva una buona notizia per le donne che hanno deciso di affrontare la maternità in età avanzata, nonostante le complicazioni che possono sorgere in questi casi. Un recente studio condotto dai ricercatori israeliani dell'Hadassah University Hospital, ha evidenziato che le donne che partoriscono naturalmente dopo i 45 anni hanno buone probabilità di vivere più a lungo rispetto alle altre. In particolare, se il tasso di mortalità è pari a 4,9 su 1000 per le donne israeliane senza prole, questo valore può scendere sino a 1,6 per chi ha affrontato il parto dopo i 45 anni.

Notte di sesso in arrivo? Ecco i cibi che ti preparano al meglio.

È stato il portale israeliano Haaretz.com a dare conto di questo studio che certamente farà discutere gli esperti: in totale è stato evidenziato che ben 7 geni (su 60 totali) hanno manifestato significative differenze fra le donne che hanno partorito dopo i 45 e quelle che hanno avuto l'ultima gravidanza a 30. In particolare, quattro di questi geni avrebbero permesso di inibire la morte cellulare programmata (apoptosi), permettendo la gravidanza dopo i 45 anni, mentre altri tre avrebbero un generale effetto-longevità sulla donna. Inoltre il tasso di mortalità relativo alle donne israeliane, associato agli studi è piuttosto chiaro: 4,9 su 1,000 per le donne senza figli; 3,4 per le donne che partoriscono a 35 anni; 2,6 per chi ha partorito dopo i 40 e 1,6 per le donne che hanno partorito dopo i 45.

100 bufale a cui credono tutti. Eccole.

Il referente di questa ricerca, Neri Laufer, nonché capo del reparto di ginecologia ed ostetricia dell'Hadassah, ha affermato: "Questa scoperta permetterà di individuare questi geni nelle donne che ne sono portatrici e che potrebbero ambire a concepire in età avanzata, pur non essendone a conoscenza. Ovviamente, speriamo che questa scoperta possa dar vita a nuove terapie mediche-genetiche, capaci di far sviluppare una maggiore longevità in tutte le donne. Tuttavia — ha proseguito Lauer — è bene chiarire che le solo le donne che hanno già partorito in giovane età hanno buone possibilità di rimanere gravide già dopo i 35 anni", lanciando in tal modo, un monito chiaro contro le cosiddette "gravidanze programmate".

10 piccoli consigli per vivere meglio. Scoprili.

Questi risultati sorprendenti, sono stati esposti recentemente alla conferenza della Canadian Fertility and Andrology Society e negli auspici di Lauer, "potremmo trovarci dinnanzi ad un primo, reale passo, verso una futura terapia per il ringiovanimento cellulare del corpo umano".

Qualche anno fa Nature aveva pubblicato uno studio con risultati analoghi condotto negli Usa: le donne che avevano partorito tra i 40 e i 45 anni avevano più chance di superare il secolo di vita. Ma c'era chi sosteneva che la longevità, in questi soggetti, era indipendente dalla tardiva maternità: il loro invecchiamento era più lento e, di conseguenza, la loro età fertile più estesa nel tempo.

Ricerca

Le notizie del giorno