BMW X1: con la terza generazione debutta la variante BEV iX1

(Adnkronos) - La terza generazlone di X1, modello entry-level nella gamma BMW X, è ancora più attraente grazie al design di carattere, alla maggiore abitabilità e all'avanzata digitalizzazione. Inoltre, per la prima volta, il modello è disponibile anche con sistema di trazione 100% elettrico: nella nuova iX1, infatti, piacere di guidare e versatilità si uniscono alla mobilità senza emissioni. Superfici scolpite e linee del tetto allungate sono le caratteristiche distintive della silhouette del nuovo modello.

Gli elementi chiave del nuovo abitacolo sono il sottile quadro strumenti, il BMW Curved Display, il bracciolo "fluttuante" con pannello di controllo integrato e il vassoio per smartphone con illuminazione indiretta nella parte anteriore della console centrale. Un nuovo sistema operativo con BMW Operating System 8 e Curved Display, oltre a una scelta molto più ampia di sistemi di guida e di parcheggio automatizzati, contribuiscono a definire l’indole orientata verso il futuro di questo modello per il segmento delle compatte premium. La iX1 xDrive30 è la prima vettura elettrica a trazione integrale introdotta da BMW nel segmento delle compatte premium. Due unità di trazione integrate sull'asse anteriore e posteriore erogano una potenza combinata di 313 CV (tenendo conto dell'effetto di boost temporaneo) e una coppia di 494 Nm.

Il sistema di trazione integrale elettrica assicura una stabilità direzionale eccellente in tutte le situazioni. La iX1 xDrive30 scatta da 0 a 100 km/h in 5"7. La tecnologia BMW eDrive di quinta generazione comprende anche una tecnologia di ricarica efficiente, compreso il software di ricarica migliorato presente anche nella i7 e una batteria ad alto voltaggio posizionata in piano nel sottoscocca del veicolo, la cui alta densità di energia fornisce all'auto un'autonomia fino a 438 km. La tecnologia eDrive di quinta generazione è impiegata anche nelle varianti plug-in della nuova X1, il che comporta significativi progressi rispetto alla generazione precedente in termini di sportività, efficienza e capacità di ricarica. È stato inoltre registrato un sostanziale aumento dell'autonomia elettrica. La nuova X1 sarà lanciata con una scelta di motori a combustione convenzionale con due unità a benzina e due Diesel della nuova generazione di motori Efficient Dynamics del BMW Group. La tecnologia mild hybrid a 48V di seconda generazione, con un motore elettrico integrato nel cambio Steptronic a sette rapporti, contribuisce ad aumentare l'efficienza e l'erogazione di potenza dei due motori. I progressi tecnologici della nuova X1 rispetto al modello precedente sono evidenti anche nella varietà di sistemi di guida e parcheggio automatizzati disponibili.

Tra le dotazioni di serie figurano il Cruise Control con funzione di frenata e il sistema di avviso di collisione anteriore, che ora è anche in grado di rilevare il traffico in arrivo quando si svolta a sinistra e i pedoni e i ciclisti quando si svolta a destra. Anche il sistema di assistenza al parcheggio, con telecamera di assistenza alla retromarcia e assistente alla retromarcia, fa parte dell'equipaggiamento di serie. Al lancio previsto per ottobre sarà possibile scegliere tra i due benzina xDrive23i da 218 CV (sviluppati dalla combinazione del quattro cilindri da 204 CV e dell'elettrico integrato da 19 CV) e sDrive18i (tre cilindri da 156 CV) e due Diesel quattro cilindri: il mild hybrid xDrive23d da 211 CV (197 CV per il termico e 19 CV dell'elettrico) e l'sDrive18d da 150 CV. Questo quartetto iniziale sarà immediatamente seguito dalla iX1 xDrive30 elettrica, nonché da una coppia di modelli plug-in e da altre due varianti a propulsione tradizionale con tecnologia mild hybrid a 48V. La nuova X1 sarà costruita nello stabilimento del BMW Group di Regensburg, dal quale per la prima volta usciranno da un'unica catena di montaggio modelli con motori a combustione, sistemi ibridi plug-in e a trazione completamente elettrica.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli