Boccia: "Assembramenti sono schiaffo a vittime Covid"

webinfo@adnkronos.com

"Il Covid è ancora tra noi, non bisogna abbassare la guardia, e gli assembramenti sono uno schiaffo ai 34mila italiani che non ci sono più". Così il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, intervenendo presso la Protezione Civile alla cerimonia di consegna degli attestati a medici e infermieri che sono stati in prima linea nella emergenza Covid. "Oltre 1071 tra medici e infermieri - ha ricordato Boccia - che hanno dato una mano agli ospedali e questo ci riempie di orgoglio.  

"E' stata una grande lezione per tutti noi - ha aggiunto il ministro Boccia - che ci siamo tenuti per mano, pianto insieme a Orio al Serio. Ed essere qui con voi alla fine di giugno per dirvi grazie è per me grande motivo di orgoglio. Il premier Conte deve utilizzare questo modello in altre occasioni di emergenza".