Boccia: autonomia è in Costituzione ma chiamiamola sussidiarietà -2-

Pol/Bar

Roma, 19 set. (askanews) - "Sono sicuro - ha osservato ancora il ministro Boccia - che regione per regione troveremo la soluzione per mettere insieme le ragioni di una nuova lotta alle diseguaglianze e di un'autonomia che deve esserci. Non sto bocciando nessuno".

"Io parto lunedì e voglio ascoltare, però - ha aggiunto - vorrei anche essere ascoltato. L'autonomia non può essere un progetto unidirezionale. Se costruiamo un modello che fa dei livelli essenziali il primo punto e non l'ultimo forse ci capiamo. Auspico che tutte le regioni si siedano al tavolo perché sarebbe un bel segnale. Anche io voglio l'autonomia, voglio farla bene. La chiamerò sempre più sussidiarietà".