Boccia: "Focolai casi isolati, il sistema regge"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Nonostante alcune condotte irresponsabili, confermate anche oggi nel caso Veneto dal presidente della Regione Luca Zaia, che seguono casi per fortuna isolati come Mondragone, Bologna o Fiumicino, la reazione dei sistemi sanitari territoriali per il contenimento del Covid-19 è stata immediata e la risposta eccellente: il sistema regge". E' quanto assicura su Facebook il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia.

"Questo - spiega - è il risultato del lavoro di rafforzamento dei sistemi sanitari territoriali, realizzato da Governo e Regioni durante l'emergenza sanitaria. Ma non si può però abusare del grande lavoro dei nostri operatori sanitari. Come abbiamo più volte detto in questi mesi, i risultati della nostra convivenza con il Covid, finché non ci sarà il vaccino, dipenderanno esclusivamente dai nostri comportamenti".

Il ministro per gli Affari regionali avverte che "l'attenzione che abbiamo avuto nei mesi più difficili sul distanziamento sociale e sul rispetto del prossimo deve restare alta. Se in Italia viviamo oggi in condizioni di adeguata sicurezza sanitaria, la stessa cosa non si può dire per gli altri Paesi - ricorda - in alcune parti del mondo, penso per esempio all'America latina, quest'ultima settimana è stata la settimana con il numero più impressionante e grave di contagi". Per queste ragioni, "vivendo in un mondo aperto e senza confini, si dovrà tenere alta la guardia ancora a lungo. Non disperdiamo il patrimonio di sicurezza accumulato in queste settimane", è l'appello del ministro Francesco Boccia.