Boccia (Pd): da governo del cambiamento a quello del tradimento

Pol/Arc

Roma, 20 ago. (askanews) - "Avevano promesso mari e monti a tutti ed è finita a stracci. Le offese reciproche che sono volate in questi giorni tra Lega e M5S, sintetizzate oggi dalle dimissioni del presidente del Consiglio e dall'intervento di Salvini, sono il simbolo del tradimento fatto agli italiani dai due partiti che hanno dato vita al Governo Conte". Lo ha detto Francesco Boccia, deputato Pd e responsabile economia e società digitale del Partito Democratico.

"Dopo un anno - ha aggiunto - il Paese è piantato a zero ed è fanalino di coda in Europa, gli investimenti privati e pubblici sono fermi e c'è un isolamento in Europa che è sotto gli occhi di tutti. Le grandi questioni sociali e ambientali sono state ignorate e in quasi un anno e mezzo oltre il reddito di cittadinanza pasticciato e quota 100 non c'è stata alcuna misura degna nemmeno di critica. Si chiude un governo che non sarà rimpianto da nessuno, fatto solo di propaganda elettorale permanente e litigi a danno degli italiani".