Boccia: su autonomia differenziata ripartiamo da punti ... -2-

Ska

Roma, 17 ott. (askanews) - "Abbiamo trovato delle proposte assolutamente legittime e unilaterali" da parte delle Regioni "nel senso che avevano un grado di mediazione parziale con le amministrazioni centrali", ha detto Boccia, facendo l'esempio la proposta sulle politiche scolastiche nella proposta della Lombardia, "completamente smontata dal ministro competente, guidato da un esponente dello stesso partito" del governatore lombardo Attilio Fontana, il leghista Marco Bussetti.

Lombardia, Veneto e Emilia Romagna, ha ricordato Boccia, hanno firmato le pre-intese con il Governo Gentiloni, e l'iter è proseguito con il primo Governo Conte (alleanza Lega-M5S).

Il ministro dem ha riferito alle commissioni parlamentari di avere "protocollato messo agli atti" tutto quanto compiuto in passato "non per mettere in evidenza i tanti rilievi posti dalle amministrazioni centrali ma perché volevo sgomberare il campo da un tema centrale: le proposte unilaterali delle Regioni non erano state accolte" e "se quella mediazione non era stata chiusa evidentemente è perché le proposte fatte uscivano dai binari che gli stessi ministeri potevano considerare accettabili".