Boccia: tentativo Lega su autonomie fallito prima del mio arrivo

Red/Cro/Bla

Roma, 10 ott. (askanews) - "Il vecchio tentativo sulle autonomie è fallito perché erano stati detti dei no non solo all'interno della vecchia maggioranza, ma anche all'interno della stessa Lega. Il progetto sulla scuola del presidente Fontana l'ho trovato smontato dall'ex ministro dell'Istruzione, sempre della Lega. Una cosa sono le parole, la propaganda, la narrazione, altra cosa sono i contenuti. Ho detto sin dal primo giorno: vorrei ripartire, non per azzerare il lavoro fatto, ma il contesto generale di autonomia differenziata proposto in precedenza era già fallito prima che arrivassero noi". Così il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia (Pd) ai microfoni di Radio Cusano Campus.

"Io sono partito dal fatto che ci sono grandi diseguaglianze nel nostro Paese, non solo tra nord e sud ma anche tra nord e nord e sud e sud. Tutto questo deve rientrare in una legge quadro come quella che io ho proposto, che deve garantire a tutto il Paese lo sviluppo. I livelli essenziali delle prestazioni non possono essere fissati dopo che l'autonomia è partita. L'autonomia differenziata ha senso su alcune competenze, ma ha senso se lo Stato garantisce gli interventi anche alle aree più arretrate a livello sviluppo", ha aggiunto Boccia.

(segue)