Bodyguard Cameron dimentica la pistola in toilette aereo

webinfo@adnkronos.com

Una guardia del corpo dell'ex premier britannico David Cameron è stata sospesa dalle funzioni dopo aver dimenticato la pistola nella toilette di un aereo. L'arma - una pistola Glock 17 da 9 millimetri - è stata trovata da un passeggero "terrorizzato", che l'ha consegnata agli assistenti di volo. Con la pistola c'erano anche i passaporti di Cameron e del poliziotto incaricato della sua sicurezza. I fatti, ha rivelato oggi il Daily Mail, si sono svolti ieri a bordo di un volo British Airways, in partenza da Londra per New York. L'incidente ha ritardato il decollo di un'ora, mentre a bordo si creava una certa agitazione. "Un tizio ha iniziato a mostrare le foto sul suo cellulare della pistola e dei passaporti, uno era di Cameron, che diceva di aver trovato nella toilette. Erano poggiati accanto al lavandino", ha raccontato un anonimo passeggero. Il pilota ha informato i viaggiatori che i poliziotti assegnati alla sicurezza di alti funzionari hanno il permesso di portare armi a bordo, ma uno dei passeggeri ha preferito sbarcare.  

"Siamo al corrente dell'incidente su un volo britannico il 3 febbraio, il funzionario coinvolto è stato rimosso dai compiti operativi. Prendiamo la questione estremamente sul serio, una indagine interna è in corso", ha dichiarato la polizia metropolitana. L'ufficio di Cameron non ha invece voluto rilasciare commenti. L'ex premier conservatore era in partenza per una breve vacanza a New York con la moglie Samantha. Come ex capo del governo deve essere accompagnato da guardie del corpo della polizia. L'incidente non ha avuto per fortuna gravi conseguenze, dato che l'arma non è stata ritrovata da un malintenzionato. Va però detto che non è la prima volta che accade: già nel 2008 una poliziotta assegnata alla sicurezza dell'allora premier laburista Tony Blair ha dimenticato la sua pistola in un caffè della catena Starbucks.