Boeing 737 Max, la mail choc dei dipendenti: "Progettato da clown"

Nuovi problemi in casa Boeing dopo che alcuni documenti interni della società sono stati diffusi dal Washington post. Il giornale americano ha infatti pubblicato alcune mail molto critiche di alcuni dipendenti nei confronti della società che erano state inviate all’Autorità Usa per l'aviazione.

Nelle email veniva infatti riportato che il Boeing 737 Max, aereo a terra da mesi dopo gli incidenti in Indonesia e in Etiopia che hanno causato 350 vittime, "è stato progettato da pagliacci supervisionati da scimmie", è scritto in una delle comunicazioni sull'aereo a terra da mesi dopo gli incidenti in Indonesia e in Etiopia.

Dalle mail trapelate emerge come i dipendenti della Boeing abbiano convinto, anche facendo ricorso ad alcuni trucchi, le compagnie aeree e le autorità che non fosse necessario nessun addestramento con simulatori per i piloti del velivolo. Il modello non può più volare dopo i due disastri aerei, uno nel 2018 e l'altro nel 2019, in cui morirono 350 persone.

Il messaggio in cui si parla di "pagliacci" e di "scimmie" risalirebbe al 2017, alcuni mesi prima dei disastri. Il file è stato diffuso, mentre i dipendenti coinvolti nella comunicazione restano coperti da anonimato. 

Secondo il quotidiano, Boeing è entrata in possesso di queste mail a dicembre e le ha fornite alla Us Federal Aviation Administration e alle Commissioni parlamentari di indagine sul 737 Max.

In un altro messaggio del 2017 si legge: "Non sono stato ancora perdonato da Dio per quello che ho coperto l'anno scorso".

LEGGI ANCHE - Aereo precipitato, Trudeau: "Colpito da missile iraniano, ci sono prove"

Con un comunicato, la compagnia aerea ha affermato: “Il linguaggio utilizzato in queste comunicazioni non sono in linea con i valori della Boeing. Stiamo adottando le contromisure adeguate. Queste includeranno anche azioni disciplinari e di altro tipo una volta che le necessarie indagini saranno state completate”.