BofA alza stime Pil, inflazione area euro, vede crescita 2021 a 4,8%

·1 minuto per la lettura
Il logo Bank of America nel distretto di Manhattan a New York City

(Reuters) - BofA Securities ha alzato le sue previsioni su crescita e inflazione dell'area dell'euro e ora vede una ripresa per quest'anno al 4,8% dal 4,2% previsto in precedenza, grazie a un recupero superiore alle attese dalla riapertura delle attività.

La banca di investimento Usa stima per il 2022 una crescita al 3,7% dal precedente 3,5%.

BofA ha alzato anche la stima per l'inflazione del blocco al 2,2% quest'anno dalla previsione precedente indicata al 2%. Per il 2022 si aspetta una crescita dei prezzi all'1,7% e all'1,3% nel 2023, da previsioni precedenti rispettivamente a 1,5% e 1,2%.

L'inflazione core, che viene depurata dalle componenti volatili come alimentari ed energia, è stimata a 1,3% quest'anno (da 1,1% precedente) e 1,3% il prossimo, prevede BofA che cita persistenti strozzature nell'offerta.

La banca dice anche di aspettarsi che la Bce termini il suo piano di acquisti di emergenza contro la pandemia (PEPP) alla scadenza di marzo 2022. Si aspetta quindi 40-50 miliardi di acquisti mensili per i 12 mesi sotto il programma convenzionale di acquisto di bond (APP) con un rallentamento nel 2023.

(Yoruk Bahceli; tradotto da Stefano Bernabei, in redazione a Milano Claudia Cristoferi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli